MIKA: in radio da oggi “Dear Jealousy” / dal 1° febbraio la seconda parte del “Revelation tour”

Dal 31 gennaio è in radio il singolo “Dear Jealousy” tratto dall’ultimo album “My Name Is Michael Holbrook”. Il brano è accompagnato da un videoclip ufficiale https://youtu.be/5AbE5M6tHLk , ma anche da una performance live girata durante l’esibizione di Mika al Brooklyn Steel di New York  https://youtu.be/UgcNPfDRV_8 . Il concerto americano, dall’atmosfera intima e magica, è diventato anche un album dal vivo, “Mika Live from Brooklyn Steel”, disponibile sempre dal 31 gennaio esclusivamente su tutte le piattaforme digitali (link all’ascolto: pld.lnk.to/M_LFBS)

Riprende, da sabato 1 febbraio, la seconda parte del “Revelation tour” di Mika prodotta in Italia dalla Barley Arts. Dopo il successo di pubblico e di critica della prima tranche, ecco le città che attendono di vedere l’artista in versione live: PADOVA (sabato 1, Kioene Arena), dove sono rimasti ancora pochi biglietti in venditaBOLZANO (domenica 2, PalaOnda); NAPOLI (mercoledì 5, Teatro PalaPartenope); BARI (venerdi 7, Palaflorio); REGGIO CALABRIA (sabato 8, Palacalafiore).

PIERO PELÙ: per la prima volta in gara al Festival di Sanremo con il brano “GIGANTE”, contenuto nel disco d’inediti “PUGILI FRAGILI”, in uscita il 21 febbraio. Da luglio torna sulle scene live!

PIERO PELÙ festeggia 40 anni di carriera! Quest’anno “El Diablo” taglia un importante traguardo artistico e dà il via ai festeggiamenti salendo, per la prima volta come artista in gara, sul palco del 70° Festival di Sanremo con il brano “GIGANTE” (P.Pelù/P.Pelù-L.Chiaravalli), che sarà contenuto nel nuovo album di inediti “PUGILI FRAGILI” (Sony Legacy), in uscita il 21 febbraio.

 

Arrangiato e prodotto da Piero Pelù e Luca Chiaravalli, il brano “Gigante” è una cavalcata rock ed elettronica, dedicata a chi arriva al mondo per la prima volta (i suoi nipotini) e anche a chi lotta per rinascere a nuova vita liberandosi dalle catene di un passato difficile (i ragazzi e le ragazze dei carceri minorili di Nisida e di tutta Italia).

 

L’album, il ventesimo lavoro di studio tra Litfiba e Piero solista, è disponibile in pre-order ovunque da oggi, venerdì 31 gennaio: https://SMI.lnk.to/pugilifragili

 

Questa la tracklist di “Pugili Fragili”: “Picnic all’inferno”, “Gigante”, “Ferro caldo”, “Pugili fragili”, “Luna nuda”, “Cuore matto”, “Nata libera”, “Fossi foco”, “Stereo santo”, “Canicola”.

 

Nella serata speciale di giovedì 6 febbraio, pensata per celebrare i 70 anni del Festival, Piero Pelù interpreterà Cuore Matto”, il celebre brano presentato al Festival di Sanremo del 1967 dalla coppia formata da Little Tony e Mario Zelinotti.

A dirigere l’orchestra per Piero Pelù sarà Luca Chiaravalli. Sul palco dell’Ariston l’artista indosserà abiti di Tom Rebl e accessori di Manuel Bozzi.

Dopo il palco di Sanremo, Pelù tornerà ad esibirsi live da luglio nelle principali piazze italiane con “PUGILI FRAGILI LIVE 2020”. Queste le prime date: 10 luglio in Piazza Castello a Marostica in occasione del Marostica Summer Festival, 19 luglio alla Banchina S. Domenico di Molfetta (Bari) in occasione dell’Oversound Festival, 19 agosto in Piazza delle Regioni a Presicce (Lecce) in occasione del Festival I Colori Dell’Olio.

RIKI in gara nella sezione “Campioni” del 70° Festival di Sanremo con il brano “LO SAPPIAMO ENTRAMBI”, in concerto il 3 ottobre a ROMA e l’11 ottobre a MILANO.

RIKI è in gara nella sezione Campioni del 70° Festival di Sanremo con il brano “LO SAPPIAMO ENTRAMBI” (Sony Music Italy). Il pre-order e il pre-save del brano saranno attivi da domani, venerdì 31 gennaio.

Classe ’92, con oltre un milione di followers su Instagram, il cantautore sale per la prima volta sul palco del Teatro Ariston dopo aver conquistato le classifiche italiane, vendendo oltre 310.000 copie fisiche con il suo primo EP Perdo le parole” e il suo primo album di inediti “Mania” (è l’artista italiano che ha venduto più dischi in assoluto nel 2017), un successo multiplatino che va dal nostro paese all’America Latina.

LO SAPPIAMO ENTRAMBI, una ballad scritta da RIKI insieme al suo produttore Riccardo Scirè, racconta con precisione geometrica una relazione che sta finendo, in cui nessuno ha il coraggio di dirselo («Restiamo distanti restandoci accanto»«Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu ti addormenti guardando la tivù»). Un amore che, proprio nell’era dei social network che offrono infinite possibilità di interazione, vive il paradosso dell’incomunicabilità.

Il brano, che fonde insieme archi ed elettronica, strumenti acustici e vocoder, rappresenta a pieno la nuova fase artistica di RIKI e sarà contenuto nel suo nuovo album di inediti, in uscita in primavera. Ad anticipare il disco, il suo ultimo singolo Gossip” che evidenzia la natura pop fuori dagli schemi dell’artista e che è stato accompagnato da una campagna social innovativa e provocatoria.

Nella serata speciale di giovedì 6 febbraio, pensata per celebrare i 70 anni del Festival, RIKI interpreterà in coppia con Ana Mena “L’EDERA”, il brano presentato al Festival di Sanremo nel 1958 da Nilla Pizzi insieme a Tonina Torrielli.

RIKI sarà in concerto sabato 3 ottobre alle ore 21.00 al Palazzo dello Sport di ROMA (nuova data a recupero del 28 febbraio 2020) e domenica 11 ottobre alle ore 19.00 al Mediolanum Forum di Assago, Milano (nuova data a recupero del 22 febbraio 2020).

La CANTANTESSA CARMEN CONSOLI PUBBLICA ‘STATO DI NECESSITA’ – 20th Anniversary Edition

“Stato di Necessità” è l’album che nel 2000 valse il Disco di Platino alla cantantessa catanese. È un album pieno di grandi successi da In Bianco e Nero (presentato al Festival di Sanremo del 2000 classificatosi al settimo postoOrfeo, passando per Parole Di Burro (grandissimo successo radiofonico) a L’ Ultimo Bacio (vincitore di un Nastro d’argento come miglior canzone originale presente nell’omonimo film di Gabriele Muccino), uno dei brani di maggior successo di quell’anno e in generale tra i più celebri di Carmen.

Lei e i suoi musicisti da una parte e una grande orchestra diretta dal maestro Paolo Buonvino dall’altra, fanno di questo 4° album una vera e propria pietra miliare, un disco unico e irripetibile.

A  20 anni dalla data di uscita, Universal Music pubblica il 21 febbraio 2020 una Edizione Deluxe limitata e numerata  in un packaging davvero speciale  con una nuova copertina (un ritratto di Zanzara – Alberto Bettinetti – suo storico art director), un booklet fotografico, 1 LP colorato dell’album originale con audio rimasterizzato, vinile 180g e 1 CD che contiene, oltre alla scaletta originale anche delle Bonus Track: 3 versioni in francese (tra cui una cover di Serge Gaisbourg dal titolo “Je suis venue te dire que je m’en vais” che fu utilizzata qualche anno dopo nella colonna sonora del film Saturno contro di Ferzan Özpetek), Narcisse (Parole di burro) e Gamine impertinente (Bambina impertinente) + 3 brani live (L’ultimo bacio, Parole di burro e In bianco e nero).

Oltre alla Deluxe è disponibile anche il LP 180g colorato Standard Edition.

 

GHALI SUPER OSPITE VENERDI’ 7 FEBBRAIO AL 70ESIMO FESTIVAL DI SANREMO

Ghali parteciperà come super ospite italiano alla 70esima edizione del festival di Sanremo.

Presenterà un medley dei suoi successi e il secondo estratto dal suo nuovo album DNA, in uscita per Atlantic Warner/Sto records il 20/02/2020

L’annuncio nella settimana in cui la sua “Boogieman”, il singolo che anticipa DNA, è il singolo n.1 della classifica ufficiale in Italia prelude il lancio del nuovo progetto internazionale che dopo l’uscita dell’album DNA lo porterà in tutta in Europa cominciando proprio dalla sua Milano dove si esibirà nell’unica data italiana al Fabrique di Milano l’8, 9 e 10 Maggio. Il concerto a Milano, è prodotto e organizzato da Live Nation.

IL VOLO in concerto nel NORD AMERICA!

Dopo il successo dei concerti in Giappone, Europa e Sud America nel 2019, IL VOLO, il trio italiano che ha conquistato le platee internazionali, è in tour in Nord America!

Iniziato il 28 gennaio da Toronto, il tour passerà per Washington, Boston, Chicago, Los Angeles e tante altre città fondamentali, in oltre 12 Stati, per concludersi il 15 marzo a Las Vegas. Più di 20 date in cui il trio raggiunge i fan americani che in questi anni hanno visto i tre ragazzi duettare con artisti del calibro di Barbra Streisand e Placido Domingo, partecipare a “We Are The World for Haiti” di Quincy Jones, premiati ai Latin Billboard Awards a Miami e celebrati dalla PBS con il concerto a Matera dell’estate 2019.

10 anni di successi internazionali, in cui Il Volo ha scalato le classifiche americane con il belcanto italiano (il loro debutto discografico omonimo, nel 2010, entra nella Top Ten di Billboard USA) e tenuto concerti nei più importanti teatri.

Non a caso è già sold out il live del 6 febbraio al Radio City Music Hall di New York che, con i suoi oltre 6000 posti e la posizione centrale in Times Square, è considerato uno dei più prestigiosi teatri al mondo.

Questa estate Il Volo tornerà in concerto in Italia con una doppia data all’Arena di VERONA e una doppia data al Teatro Antico di TAORMINA. Queste location storiche apprezzate in tutto il mondo, il teatro greco e l’anfiteatro romano, ancora una volta abbracceranno lo spettacolo de Il Volo, che unisce divertimento e emozione, coinvolgendo il pubblico nel cantare le canzoni più famose e trasportandolo nei brani più intensi della tradizione italiana e d’Oltreoceano. Inoltre a novembre 2020 il trio si esibirà nei principali palasport d’Italia a Torino, Milano e Roma!

 

Queste le date in Italia: 30 agosto all’Arena di Verona, 31 agosto all’Arena di Verona, 4 settembre al Teatro Antico di Taormina, 5 settembre al Teatro Antico di Taormina, 26 novembre al Pala Alpi Tour di Torino, 30 novembre al Mediolanum Forum di Assago, Milano e 4 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma.

DJ MATRIX: è uscito il nuovo singolo “COURMAYEUR” con Carolina Marquez e Ludwig (prodotto da Gabry Ponte).

È disponibile in radio, sulle piattaforme streaming e in digital download “COURMAYEUR” (https://SMI.lnk.to/Courmayeur), il nuovo singolo di DJ MATRIX, CAROLINA MARQUEZ LUDWIG (prodotto da GABRY PONTE). Il brano, accolto positivamente anche dalla community di influencer italiani, ha esordito nella Top 5 della classifica iTunes, nella classifica delle tracce più popolari di Instagram ed è stato tra i pezzi più suonati durante la notte di Capodanno. Il lyrics video (https://youtu.be/v8PjWH4-MiQè entrato nelle tendenze di YouTube.

Courmayeur è un brano dalle forti influenze anni ’80 in cui Dj Matrix e Ludwig reinterpretano con Carolina Marquez la sua storica hit “Sing La La La”Il tutto è confezionato dalla produzione di Gabry Ponte, che rimanda alla musica dance di matrice nostrana degli anni novanta e dei primi duemila.

«Siamo pronti a farvi cantare e ballare per tutto l’inverno  afferma Dj Matrix – “Courmayeur” è una ventata di calore per le fredde notti invernali, a conferma del fatto che i tormentoni non si fanno solo d’estate!».

Esce in digitale il primo disco della piccola orchestra di folk siciliano “Angelo Daddelli & e i Picciotti”.

Il 21 febbraio esce in digitale il primo disco omonimo della piccola orchestra di folk siciliano “Angelo Daddelli & e i Picciotti” (800A Records): otto brani – tra inediti e canti della tradizione popolare siciliana – potenti e viscerali capaci di restituire l’essenza dell’identità siciliana che ruotano intorno ai temi dell’amore, del lavoro, della sofferenza, della satira, dei doppi sensi sui rapporti di coppia, dei canti fanciulleschi che fanno da contorno ad una provocazione che il gruppo vuole lanciare: “Si Resti Arrinesci” (se resti, riesci). L’album sarà accompagnato dal singolo e dal videoclip di“Ti ti ti”.

 

“Ci hanno insegnato a vivere l’emigrazione forzata dalla nostra terra (con conseguente suo spopolamento e impoverimento) come un destino ineluttabile e a tollerarla come un male normalizzato – spiega Angelo Daddelli, fondatore del gruppo -. Ma così non è, vogliamo accendere una luce per evidenziare questo fenomeno drammatico e che molti fanno finta di non vedere, in primis gli attori della nostra politica siciliana. Questo riflettore lo si vuole accendere tramite il movimento “Si Resti Arrinesci”, che prende il nome di un modo di dire consolatorio per chi parte per trovare fortuna fuori dalla Sicilia: “Cu nesci arrinesci” (chi esce, riesce). Uno degli obiettivi di questo nostro lavoro, dunque, è cercare di infondere il più possibile autostima ai siciliani e spronarli a migliorarsi e tenere alta l’attenzione di chi governa questa terra straordinaria”.

 

Un obiettivo che il gruppo composto da Angelo Salvatore Daddelli (voce, chitarra, friscalettu, flauto dolce), Mattia Franchina (contrabbasso, cori), Nino Nobile (mandolino, mandola, chitarra, cori), Marco Macaluso (fisarmonica, cori) e Alessio Oliva (percussioni, cori) vuol raggiungere attraverso l’attualizzazione di quella musica che è appartenuta e appartiene alla storia della Sicilia, che è stata anche punto di riferimento per le altre regioni dell’Italia meridionale e spesso anche fonte di ispirazione per diversi compositori come ad esempio Johann Sebastian Bach, Arcangelo Corelli, Alessandro Scarlatti, o altri grandi nomi, che inclusero nelle loro composizioni la danza siciliana per la stesura di composizioni più grandi.

E anche attraverso l’utilizzo esclusivo di strumenti acustici quali chitarra classica, contrabbasso, mandolino, mandola, tamburello, cianciane (cembali), fisarmonica, marranzano (scacciapensieri) e il friscalettu (il flauto di canna, che caratterizza le tarantelle siciliane e tutti gli altri brani “Friscati”,) strumento millenario e autoctono della Sicilia, derivante, ed evoluzione stessa, del flauto greco che accompagnava i primi componimenti poetico-musicali occidentali: il risultato è una musica senza tempo, capace di restituire l’essenza dell’identità siciliana.

 

Questa la tracklist: U puddicinuTi ti ti”, Balletto palmese”, Abballati”, “Fantasia Mediterranea”, “Comu si beddra”, “Santa Rosalia” e Vicariota. L’album è prodotto, registrato e mixato da Fabio Rizzo presso Indigo, Palermo e masterizzato da Andrea De Bernardi presso Eleven Mastering. Al disco hanno partecipato Irene Giliberti (tamburello siciliano), Angelo Battaglia (chitarra), Giuseppe Lana, Valentina Migliore, Roberta Sava (cori), Davide Rizzuto (violino), Giuseppe D’Amato (violoncello) e Salvo D’Amato (viola).

EROS RAMAZZOTTI : IL TOUR DEI RECORD SBARCA IN AMERICA

Un inarrestabile VITA CE N’È WORLD TOUR quello di Eros Ramazzotti: dopo aver conquistato le più belle e importanti arene di tutta Europa, chiudendo inoltre la seconda leg italiana del tour con un incredibile show sold out nella massima configurazione al Mediolanum Forum di Milano il 20 dicembre, sbarca in America a partire dal 28 gennaio per 16 entusiasmanti show.

Una catena inarrestabile di successi: 35 mila spettatori agli show di Roma, 36 mila in quelli di Verona, 17 mila ad Amsterdam, 26 mila per gli show di Monaco e 12 mila per quelli a Tel Aviv, solo per citarne alcuni. Ad oggi sono oltre800 mila gli spettatori che hanno preso parte ai suoi concerti, in 5 continenti; sono oltre 90 le date in tutto il mondo per un tour che ha già toccato più di 70 città

Ora Eros Ramazzotti è pronto a ripartire e conquistare gli Stati Uniti, attraversando le principali città del Nord e Sud America, partendo da Guatemala Citye toccando New York, Toronto, Los Angeles e Miami, passando per Buenos Aires e Chicago.

Una produzione internazionale, un allestimento innovativo, un’eccellenza italiana e una band incredibile per il tour prodotto da Radiorama, la storica struttura di Ramazzotti coordinata da Gaetano Puglisi, e organizzato da Andrea Pieroni per Vertigo, società del gruppo internazionale CTS Eventim.

Una incredibile impresa live, una grandiosa avventura dalla produzione internazionale e dall’allestimento innovativo durante la quale, Eros porterà nelle arene più prestigiose del mondo, oltre ai grandi successi che l’hanno reso celebre e con cui ha conquistato milioni di spettatori in 35 anni di carriera, le canzoni del nuovo album VITA CE N’È.

Sul palco insieme a Eros Ramazzotti, ottomusicisti d’eccezione e due coristi per una produzione internazionaleLuca Scarpa (Direttore musicale, piano), Giovanni Boscariol (Tastiere), Giorgio Secco Christian Lavoro(Chitarra), Paolo Costa (Basso), e le tre new entry internazionali Corey Sanchez (Chitarra), Eric Moore (Batteria) fenomeno dell’r’n’b e della musica gospel e Scott Paddock (Sassofono), americano celebre per le sue influenze jazz che ha collaborato, tra gli altri, anche con artisti del calibro di Natalie Cole, Jackson Browne, Ray Charles. Ad accompagnare la voce di Eros, Monica Hill e Giorgia Galassi (Cori).

GENNAIO

28Guatemala City, ExplanadaCayala– NEW!

30San Salvador, Compleyo Estadio Cuscatlan – NEW!

 

FEBBRAIO

02Bogotà, Movistar Arena – NEW!

06Mexico City, Auditorio Nacional – NEW!

08Monterrey, Auditorio Citibanamex – NEW!

14Buenos Aires, Luna Park – NEW!

16Rio De Janeiro, Vivo Rio – NEW!

18Sao Paulo, Espacio Das Americas – NEW!

22Atlantic City, Hard Rock Hotel & Casino – NEW!

25New York, Hulu Theater at Madison Square Garden – NEW!

27Boston, Boch Center – Wang Theater – NEW!

 

MARZO

01Miami, American Airlines Arena – NEW!

04Chicago, Rosemont Theater – NEW!

07Toronto, Scotiabank Arena – NEW!

09Montreal, Place Bell – NEW!

13Los Angeles, The Forum – NEW

Joan Thiele: “PUTA” è il nuovo singolo e nuovo video

PUTA” è il nuovo singolo di Joan Thiele, dal 17 gennaio su tutte le piattaforme digitali su etichetta Polydor/Universal Music/Undamento Nel videoclip, girato in un unico piano sequenza, potete ascoltare una versione alternativa del brano originale, realizzata live in studio.

“L’idea di realizzare un classico videoclip con uno storytelling ci sembrava banale e scontata rispetto al significato della canzone. Puta è un flusso, e così lo è anche il video. Non stacca mai fino alla fine. Quella che potete ascoltare nel video è un’interpretazione alternativa del brano originale. Essendo Puta un viaggio mentale difficile da raccontare, il regista Tommaso Ottomano, insieme a Giopositivo e Roberto Ortu alla direzione artistica, hanno voluto rappresentarlo in una versione live. Non ci sono fronzoli: grazie alla pedana rotante su cui abbiamo installato alcuni strumenti che utilizzo sia per comporre le mie basi che nei live, tutto gira anche fisicamente  intorno al brano – Joan Thiele

Joan di origini metà italiane e metà svizzero- colombiane, è cresciuta tra Cartagena e l’Italia.  Fin dall’infanzia ha trascorso una vita nomade che le ha regalato un gusto musicale internazionale. Finito il liceo, si trasferisce in Inghilterra per fare musica. Joan sviluppa una grande personalità artistica, a partire dalla scelta di cantare in inglese e grazie ad un percorso artistico iniziato sin da piccola coi Led Zeppelin, proseguito con Crosby, Stills, Nash & Young, ma arricchitosi da un certo momento in poi di suggestioni elettroniche contemporanee. Nel 2016 è uscito il suo primo ep, “Joan Thiele”, anticipato dai singoli Save Me” e “Taxi Driver”: sei brani inediti scritti da Joan (“Save me”, “Cup of coffee”, “Heartbeat”, “Rainbow”, “Taxi Driver”, “You & I”) e una cover di Lauryn Hills “Lost Ones” in una nuova interpretazione. A seguire Joan ha iniziato il tour dal vivo insieme alla sua band, Gli Etna, nei principali festival italiani: il RockinRoma, l’IDays di Monza, il Goa Boa di Genova, il Siren Festival di Vasto, l’Home Fest di Treviso, il Locus Fest a Locorotondo. È stata nominata nella categoria Best New Artist degli MTV Awards 2016. A febbraio 2017 è stata scelta da Radio Rai Due come rappresentante dell’Italia a Groningen in occasione del Festival EBBA Eurosonic Norderslag 2017, dove si è esibita dal vivo in concerto. Nel 2018 ha pubblicato l’album “Tango” che contiene i singoli ‘Armenia’ e “Polite”. Nel 2019 pubblica “Le Vacanze” primo singolo cantato in lingua italiana.