MAGAZZINI MUSICALI è il nuovo programma tv dedicato alla musica attuale! Dal 2 gennaio, tutti i sabato su Rai 2, Radio 2 e Rai Play

Magazzini Musicali, il branded content realizzato da Rai Pubblicità,èun format originale che racconta l’attualità musicale nell’integrazione tra il linguaggio televisivo e l’universo digitale e si inserisce nel progetto che la Concessionaria ha intrapreso da tempo per sostenere il mondo della musica. Partendo dal più grande evento canoro della scena italiana, il Festival di Sanremo, fino ai Seat Music Awards, Rai Pubblicità continua infatti a sviluppare con i propri partner progetti di brand integration sempre più innovativi, raccontati attraverso il linguaggio universale della musica.

La linea narrativa del programma, ideato e prodotto da Massimo Bonelli con iCompany, è costruita attorno alla presentazione delle classifiche settimanali FIMI-Gfk che saranno il punto di partenza e il pretesto per una narrazione più ampia del mondo della musica e delle sue connessioni con i linguaggi e le tendenze della società attuale.

Lo svelarsi della classifica verrà intervallato e scandito da esibizioni liveapprofondimenti sui temi dell’attualità musicale e da una serie di rubriche tematiche.

Magazzini Musicali gli artisti si esibiranno rigorosamente dal vivo in presenza o in location esterne dislocate per la penisola.

Gli ospiti di puntata si racconteranno e si confronteranno sui temi della settimana, sia dal punto di vista generazionale che da quello artistico.

Nel salotto di Magazzini Musicali non saranno presenti solo esponenti del mondo della canzone, ma anche personaggi legati alla musica come attori, influencer, produttori ed esperti.

Alla conduzione di Magazzini Musicali ci saranno Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo, già voci di Rai Radio 2, entrambi professionisti accreditati e con due registri complementari che, sommati, sapranno raccontare la musica in modo avvincente, credibile e autorevole.

Il programma verrà realizzato in un magazzino a Roma in un’ambientazione di tipo ‘industrial’ tra strumenti musicali del passato e del futuro.  

Rai Pubblicità ha costruito questo progetto di brand integration crossmediale insieme a WINDTRE, in qualità di main sponsor, che punterà sulla vetrina della Top Quality Music. I valori di WINDTRE, perfettamente integrati con quelli del format, rendono il brand di tlc un partner ideale per dare visibilità alla musica come amplificatore delle emozioni e delle relazioni umane. In piena sintonia con il purpose di WINDTRE, questa collaborazione ha l’obiettivo di eliminare le distanze anche tra gli artisti e il pubblico.

Prodotto da iCompany, Magazzini Musicali andrà in onda settimanalmente, a partire da sabato 2 gennaio 2021, nel pomeriggio di Rai 2, oltre che su Radio 2 alla domenica alle 18.00 e su Rai Play.

Il team è composto da: Massimo Bonelli (Progetto e Direzione Generale), Stefano Senardi (Direzione Musicale), Massimo Martelli e Paolo Biamonte (Autori), Sergio Colabona (Regia), Marco Lucarelli (Direzione Fotografia), Lucia Stacchiotti (Produzione Esecutiva) e Massimo Ferranti (ABC – Direttore di Produzione).

STING & ZUCCHERO: fuori il singolo collaborativo “SEPTEMBER”

A causa della pandemia che sta colpendo tutto il mondo e dei ritardi legati alla produzione, l’uscita del nuovo album di STING “DUETS” verrà posticipata al 19 marzo 2021.

L’album, disponibile per il preorder, sarà disponibile in CD e in una speciale edizione in vinile che conterrà note dell’autore.

Prodotto da Guénaël “GG” Geay & Martin Kierszenbaum e masterizzato da Gene Grimaldi al Oasis Mastering di Los Angeles, “DUETS” celebra le unioni artistiche collezionate durante la lunga carriera di Sting, il 17 volte vincitore di GRAMMY Award conosciuto da sempre come un esploratore musicale, un pioniere di suoni e collaborazioni. L’album contiene i duetti che STING ha maggiormente amato come quelli con Mary J. Blige, Herbie Hancock, Eric Clapton, Annie Lennox, Charles Aznavour, Mylène Farmer, Shaggy, Melody Gardot, Gashi e molti altri, collaborazioni nate sulle note di brani ormai diventati pietre miliari della musica pop mondiale.

L’album contiene un brano inedito scritto e registrato con l’amico e collega ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI dal titolo “SEPTEMBER”. Il brano, prodotto da Sting e missato dal 4 volte vincitore di Grammy Robert Orton, sarà disponibile in tutti gli store digitali e in radio da venerdì 27 novembre e contenuto inoltre nel doppio cd di Zucchero “D.O.C. Deluxe”.

Queste le varie versioni disponibili di “DUETS”:

Standard CD

1.           Little Something with Melody Gardot

2.           It’s Probably Me with Eric Clapton

3.           Stolen Car with Mylène Farmer

4.           Desert Rose with Cheb Mami

5.           Rise & Fall with Craig David

6.           Whenever I Say Your Name with Mary J. Blige

7.           Don’t Make Me Wait with Shaggy

8.           Reste with GIMS

9.           We’ll Be Together with Annie Lennox

10.         L’amour C’est Comme Un Jour with Charles Aznavour

11.         My Funny Valentine with Herbie Hancock

12.         Fragile with Julio Iglesias

13.         Mama with Gashi

14.         September with Zucchero

15.         Practical Arrangement with Jo Lawry

16.         None Of Us Are Free with Sam Moore

17.         In The Wee Small Hours Of The Morning with Chris Botti

VINYL LP 1

A1.         Little Something with Melody Gardot

A2.         It’s Probably Me with Eric Clapton

A3.         Stolen Car with Mylène Farmer

A4.         Desert Rose with Cheb Mami

B1.         Rise & Fall with Craig David

B2.         Whenever I Say Your Name with Mary J. Blige

B3.         Don’t Make Me Wait with Shaggy

B4.         Reste with GIMS

VINYL LP 2

A1.         We’ll Be Together with Annie Lennox

A2.         L’amour C’est Comme Un Jour with Charles Aznavour

A3.         My Funny Valentine with Herbie Hancock

A4.         Fragile with Julio Iglesias

B1.         Mama with Gashi

B2.         September with Zucchero

B3.         Practical Arrangement with Jo Lawry

B4.         None Of Us Are Free with Sam Moore

B5.         In The Wee Small Hours Of The Morning with Chris Botti

Compositore, cantante, autore, attore, attivista, STING è nato a Newcastle, Inghilterra, prima di trasferirsi nel 1977 a Londra per formare con Stewart Copeland e Andy Summers i POLICE. La band ha pubblicato 5 album, ottenuto 6 Grammy Awards e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

NICK CAVE & NICHOLAS LENS – L.I.T.A.N.I.E.S – IN USCITA IL 4 DICEMBRE 2020


Nick Cave
, mitico cantautore e frontman dei Bad Seeds, ha scritto 12 “litanie” come libretto per una nuova opera da camera del compositore belga Nicholas Lens.

Lens descrive L.I.T.A.N.I.E.S come “una forma pura di poesia … una forma lirica di minimalismo che potrebbe portare a uno stato di trance”.

L’idea dell’opera è stata concepita durante il lockdown: il silenzio, la pace regnante, il contatto con la natura nel corso delle passeggiate,  ha riportato alla memoria di Lens la visita tempio Zen di Runzai in Giappone. Una sensazione condivisa da Nick Cave che ha accettato immediatamente di realizzare il libretto scrivendo 12 litanie “che sono delle suppliche religiose” commenta Cave “e mi sono accorto di aver scritto litanie per tutta la mia vita”.

A causa del lockdown gli 11 musicisti dell’ensemble di L.I.T.A.N.I.E.S hanno registrato le loro parti separatamente a casa di Nicholas Lens. All’interno del gruppo è confluita la figlia del compositore Clara-Lane suonando le tastiere, aiutando la produzione e cantando alcune parti vocali.

Con L.I.T.A.N.I.E.S Lens continua a coltivare un rinnovato approccio alla composizione collaborando con scrittori dinamici e celebrati al di fuori del mondo dell’opera per la realizzazione dei libretti. I suoi lavori precedenti includono Slow Man (2012), con il vincitore del Premio Nobel e Booker J.M. Coetzee, e Shell Shock (2014), sempre con Nick Cave.

“HAI LOVIU'” è il titolo del nuovo singolo di FEBO, in radio e in digital download da venerdì 4 dicembre.

FEBO chiude il 2020 con tre importanti uscite: il 20 novembre il featuring con Fabrizio Moro nel brano “L’Illusione (sempre w l’amore)”, contenuto nella raccolta del cantautore romano “Canzoni d’amore nascoste”. All’interno, uno degli inediti “Voglio stare con te”, porta ancora una volta la firma di Moro e FEBO. Il 4 dicembre, poi, sarà la volta del nuovo singolo di FEBO dal titolo “Hai Loviù” estratto dal nuovo album in uscita l’8 gennaio 2021.

“Questa canzone è esattamente il racconto che mi ha fatto un amico, durante una cena – racconta FEBO -. Racconta l’instabilità affettiva dell’uomo, prima presissimo da una donna, poi assalito dai dubbi. Nella frase ‘Ti prego dimmi che mi ami…’ c’è questo slancio enorme di amore, una richiesta di certezze sul sentimento, per poi arrivare alle insicurezze: ‘vuoi la casa al mare, mi vuoi sposare, ma lascia stare!’”

FEBO è un cantautore, musicista e produttore contemporaneo, scoperto da Eros Ramazzotti grazie ai social. Con lui produce l’album ‘FEBO.”, da cui estrae il primo singolo “Dov’è la terra promessa”, che entra da subito ai primi posti dei passaggi radiofonici. Da quel momento, Febo inizia un’intensa attività live e collabora con artisti come Eros, Ermal Meta, Tommaso Zanello (Piotta) e Fabrizio Moro. È coautore del brano “Non mi avete fatto niente”, interpretato da Ermal Meta e Fabrizio Moro, vincitore del Festival di Sanremo 2018 e classificatosi quinto all’Eurovision Song Contest.

il nuovo singolo di Arianna Ferrari “BIONDINA SCIOCCA”

Dal 24 novembre in radio, già disponibile in digitale, il nuovo singolo di Arianna Ferrari “BIONDINA SCIOCCA”, scritto successivamente alla perdita di un caro amico, attraverso il testo e la musica la cantautrice lancia un messaggio di forza e speranza a tutti coloro che prima o poi si sono trovati a fare i conti con gli eventi negativi della vita. Nell’artista c’è la consapevolezza che la musica, strumento meraviglioso per comunicare sentimenti, emozioni e ricordi, può a volte lenire un profondo dolore tramutandolo in un prezioso ricordo. 

<La musica di “BIONDINA SCIOCCA” nasce con l’intenzione di accompagnare al pianoforte un testo meraviglioso scritto da Arianna Ferrari – commenta Matteo Bianchicompositore della musica e anche suo produttore – ricordo di aver avuto un impulso istintivo durante un normale pomeriggio di vacanza, di essermi seduto al pianoforte e, da un “LA maggiore”, Arianna ha composto tutto d’un fiato la melodia adatta alla sua voce e al pathos che voleva creare sul pubblico. Durante la fase di arrangiamento ho intenzionalmente voluto che la poesia del testo risultasse attraverso la sua voce e il suono delle corde di una chitarra da arpeggio>.

Qui il video: https://youtu.be/esR9qdmdCSc

<Il video di “BIONDINA SCIOCCA” è un Movie-clip – racconta il regista Paolo Agosta – apparentemente giovanile, colorato come l’adolescenza ma pesante come un pugno in pancia. Ripercorre la storia d’amore di due ventenni (interpretati da Giada Ferrari e Leonardo Santuari). La prima parte del video racconta i momenti felici di una giovane coppia mentre la seconda è un flashback solitario e triste originato dalla più terribile delle scoperte: la morte del proprio amore>.

ACHILLE LAURO, IL SIDE PROJECT “1920” REGISTRATO DAL VIVO CON ORCHESTRA IN USCITA IL 4 DICEMBRE

Big party, paillettes, black swing, gessati, Chicago, vecchi Gangster italo-americani, questo è il mood del nuovo side project di Achille Lauro: 1920 – ACHILLE LAURO & THE UNTOUCHABLE BANDin uscita il 4 dicembre su tutte le piattaforme digitali e negli store in formato cd e vinile, già disponibile in preorder8 tracce, tra brani inediti e riedizioni in pieno ritmo jazz anni ‘20, un dialogo tra passato e presente, l’improvvisazione più ricercata. Cover, come My Funny Valentine, Tu vuò fa’ l’americano e Jingle Bell Rock; inediti, tra cui Piccola Sophie, Pessima e Chicago; riedizioni, come Cadillac 1920 e Bvlgari Black SwingAchille Lauro aggiunge al progetto la collaborazione di importanti artisti del panorama musicale italianoGigi D’Alessio, colonna portante della musica italiana; Izi e Gemitaiz, affermate star del mondo urban; Annalisa, ormai al fianco di Achille Lauro dall’incredibile esibizione sul palco dell’Ariston.

Il side project chiude la trilogia di repack del passato: con 1990, tributo alla musica Dance, e a 1969 – Achille Idol Rebirth, dall’animo punk-rock, certificato Disco di Platino da Fimi/Gfk, Achille Lauro dimostra di saper indossare giacche di pelle, tacchi glitter e fedora sempre con la stessa credibilità. 1920 – ACHILLE LAURO & THE UNTOUCHABLE BANDprende ispirazione dal desiderio di leggerezza nato durante il Proibizionismo dei primi anni del ‘900. Un sapiente mix di generi e artisti diversi per un esperimento che diventa una vera e propria Jam Session.

“Sono tornato completamente cambiato da questo viaggio negli anni ’20. La mia concezione di fare musica è sconvolta, tutto ciò che pensavo prima si è capovolto – afferma Achille Lauro –  Inizialmente mi concentravo solo sulla mia ossessione di seguire da vicino tutti i minimi dettagli del lavoro; oggi, grazie a questa trilogia ‘69 – ‘90 – ‘20, ho capito che è stato tutto solo l’entrée di quello che sto per proporre”.

1920 – ACHILLE LAURO & THE UNTOUCHABLE BAND è la prima esperienza di produzione di un intero album live per l’artista: dopo il live di Taranto con l’orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Piero Romano, Achille Lauro incide un intero progetto musicale con la Untouchable Jazz Band, guidata dal Maestro Dino Plasmati. Partecipazioni d’eccezione, quali quella del maestro Israel Varela alla batteria, o del maestro Flavio Boltro alla tromba, impreziosiscono la già favolosa performance della LJP Jazz Band, che vanta eccellenti musicisti della tradizione jazz e swing.

“DEEP END”, il singolo della cantautrice americana rivelazione FOUSHEÉ.

Entrerà in rotazione radiofonica venerdì 27 novembre “DEEP END”, il singolo della cantautrice americana rivelazione FOUSHEÉ.

Il brano vanta già 74 MILIONI di stream, 3 MILIONI di video su TikTok, si trova al #1 della classifica globale di Shazam, ha raggiunto il #1 della classifica Viral italiana, la Top 5 di quella globale, e la Top 50 della classifica italiana di Spotify.

Il videoclip ufficiale, che conta 5 milioni di visualizzazioni su YouTube, è stato diretto dalla stessa FOUSHEÉ insieme al regista Zachary Sulak, prende ispirazione dai film degli anni ‘70 di Blaxploitation, ed è stato girato in California.

“Deep End” nasce grazie al brano “Deep End Freestyle” del rapper Sleepy Hallow, nel quale FOUSHEÉ ha prestato la sua voce delicata, senza comparire ufficialmente. In seguito al successo del brano, sua madre e sua sorella l’hanno incoraggiata a rivelare di essere lei con un video su TikTok, che oggi conta oltre 6 milioni di visualizzazioni; così i fan hanno iniziato a chiederle di pubblicare una sua versione completa del brano e Fousheè ha deciso di accontentarli.

“Jacuzzi”, il nuovo singolo della cantante “figlia del mondo” DENISE FARO, che anticipa un album di inediti, in uscita nella primavera 2021.

Poliedrica, eclettica e “figlia del mondo” DENISE FARO è una cantante, autrice e attrice italiana che da anni vive a Los Angeles. Da oggi, venerdì 20 novembre, è in radio e in digitale il suo nuovo singolo Jacuzzi (lnk.to/Jacuzzi), che anticipa un album in uscita nella primavera 2021.

“Cado in milioni di pezzi, lacrime in una Jacuzzi”. Così recita il ritornello del singolo, che rimane subito impresso e che racchiude il tema principale del brano: la ricerca della vera felicità che sta nelle piccole cose e nelle persone con cui condividerli. Il lusso, i soldi non sono in grado di renderci felici se non abbiamo qualcuno con cui gioirne, una vita priva di amore ci fa sentire soli anche quando siamo circondati da mille persone. 

«Il singolo è nato come ultimo brano quando il resto dell’album, che uscirà l’anno prossimo, era praticamente concluso – racconta Denise – Ma riuscivo a sentire una certa magia, forse perché riguardava di un sentimento molto attuale, nel periodo di lockdown tutti ci siamo sentiti un po’ più soli e abbiamo avuto tempo per analizzare meglio i nostri sentimenti, per questo l’ho amata subito e ho deciso di usarla come apri pista di questa nuova avventura musicale»

 Il brano è scritto dalla stessa Denise Faro insieme a Gianni Pollex (Ermal Meta, Chiara Galiazzo, Elodie), Alessandra Flora (Gianni Morandi, Raf, Noemi, Nina Zilli, Malika Ayane ed Emma), Francesca Xefteris e Oscar Angiulli (Anna Tatangelo, Giusy Ferreri, Annalisa e Marco Masini).

Appassionata fin da bambina al canto, alla danza e alla recitazione, Denise ha mosso i primi passi ricoprendo alcuni ruoli sugli schermi televisivi e cinematografici fino a calcare i palchi teatrali italiani e internazionali. In seguito, dedicatasi principalmente alla musica è stata la prima e unica italiana ad entrare nel famoso tv show messicano “La Academia”, una competizione canora che ha visto nascere alcuni dei più grandi artisti latini.  Lo show dà il via alla carriera oltreoceano di Denise che nel 2012 conquista i cuori latini, vincendo uno dei “festival della canzone” più importanti al mondo, “El Festival de Viña del Mar, rappresentando l’Italia con un suo brano inedito “Grazie a te. Nel 2019 inizia una nuova era musicale per Denise con il brano “Breaking Free, in collaborazione con il DJ Luis RodriguezL’artista presenta il brano nello stadio di San Siro durante i concerti di Vasco Rossi, davanti ad oltre 120 mila persone. In seguito scrive “Intrappolata (Atrapada)” in collaborazione con la cantautrice colombiana, vincitrice di un Grammy, Ana Casalett, in cui si racconta senza filtri.  Nel 2020, durante il lock down decide di pubblicare una canzone scritta e prodotta a Los Angeles, “Inolvidable” (indimenticabile), senza però toccare il tema della pandemia, concentrandosi invece completamente sul tema universale dell’amore e della passione.

Svelata la tracklist di “IN QUESTA STORIA CHE È LA MIA”, il nuovo album di inediti di CLAUDIO BAGLIONI, in uscita il 4 dicembre

Venerdì 4 dicembre uscirà “IN QUESTA STORIA CHE È LA MIA”il nuovo attesissimo album di CLAUDIO BAGLIONI, sedicesimo disco – realizzato in studio – della sua cinquantennale, straordinaria, carriera, a sette anni da “ConVoi”, e da oggi, venerdì 20 novembre, disponibile in pre-order e pre-save sulle piattaforme digitali: https://claudiobaglioni.lnk.to/inquestastoriacheelamia

Oltre alla versione digitale, l’album sarà disponibile in 5 versioni:

  • CD singolo (14 canzoni inedite)
  • 2CD deluxe (14 canzoni inedite, 4 brani in versione acustica, foto esclusive)
  • 2LP 180gr black (14 canzoni inedite)
  • 2LP 180gr black – deluxe (14 canzoni inedite, 2 brani in versione acustica, foto esclusive)
  • 2LP 180gr black – deluxe *Esclusiva Amazon* (14 canzoni inedite, 2 brani in versione acustica, foto esclusive e poster autografato).

Tutte le versioni fisiche sono disponibili in pre-order al seguente link: https://claudiobaglioni.lnk.to/yWumfDMn.

14 brani, 1 ouverture, 4 interludi piano e voce, 1 finale: un “concept” che disegna la parabola dell’amore, sia personale che universale, riflettendo sul modo nel quale questa forza straordinaria che tutti viviamo senza conoscerla mai veramente, travolga le nostre esistenze, rendendole esperienze uniche e sempre degne di essere vissute. Una vita in quattordici storie che le passano attraverso.

La tracklist di “IN QUESTA STORIA CHE È LA MIA”:

capostoria

altrove e qui   

1. non so com’è cominciata

gli anni più belli   

quello che sarà di noi   

in un mondo nuovo

2. al pianoforte ogni giorno

come ti dirò   

uno e due    

mentre il fiume va

3. e firmo in fede un contratto

pioggia blu   

mal d’amore   

reo confesso  

4. adesso è strano pensare

io non sono lì   

lei lei lei lei   

dodici note   

uomo di varie età   

finestoria

Nel formato digitale e deluxe dell’album saranno inoltre presenti le versioni acustiche – voce e piano, voce e chitarra – dei brani: “Gli anni più belli”, “Mal d’amore”, “Io non sono lì”, “Dodici note”.

Nelle radio e in versione digitale è già stato presentato e pubblicato “Io non sono lì”, il nuovo singolo inedito – dopo “Gli anni più belli”, anche colonna sonora dell’omonimo film di Gabriele Muccino – estratto da “IN QUESTA STORIA CHE È LA MIA”.

La distanza – reale, immaginaria, immaginata – di una coppia che vive un distacco che nessuno sa se sia provvisorio o definitivo, preludio o coda, anteprima o bilancio di un amore. È questo il tema centrale di “Io non sono lì (tra i musicisti, Celso Valli – pianoforte, Gavin Harrison – batteria, Paolo Gianolio – basso e chitarre), una ballad intensa e sostenuta, ispirata e velata di nostalgia, che indaga pensieri, emozioni, delusioni e speranze di quel limbo nel quale ci chiediamo se sia meglio esserci o non esserci. Che poi è un po’ come esserci senza esserci.

SFERA EBBASTA, “FAMOSO” È L’ALBUM ITALIANO PIÙ ASCOLTATO DI SEMPRE NEL GIORNO DELLA SUA USCITA SU SPOTIFY

FAMOSO, il nuovo album di Sfera Ebbasta uscito ieri in tutto il mondo per Island Records è l’album più contemporaneo ed internazionale che la musica italiana abbia mai realizzato e oggi a sole ventiquattro ore dalla sua release, sono i numeri a confermarlo. FAMOSO è il disco italiano più ascoltato di sempre su Spotify nel giorno di uscita; sono oltre 16 milioni gli stream complessivi e l’album ha conquistato con i suoi 13 brani, le prime 13 posizioni della TOP 50 Italia. Che Sfera Ebbasta fosse un fenomeno senza paragone in Italia, per quanto clamoroso, non può più essere considerata una sorpresa; ciò che lascia davvero sbalorditi è vedere per la prima volta tutte le tracce di un artista italiano debuttare nella global top 200 di SpotifyBaby con J Balvin si colloca addirittura al 36esimo posto nella classifica mondiale. Proprio Baby, ha anche stabilito il record italiano di ascolti per il singolo brano nelle prime ventiquattro ore; sono già 1.926.614 gli stream su Spotify. Complessivamente nella global chart sono due le tracce in top 50 e nove nella top 100.

Sfera, dopo ottantasette dischi di platino complessivi, un miliardo e mezzo di stream su Spotify e dopo essere stato il primo italiano ad aver avuto sette brani nella global chart di Spotify è tornato nuovamente ad alzare l’asticella. Mai negli ultimi decenni un fenomeno italiano è stato tanto rilevante a livello mondiale.

L’album, la cui direzione artistica è stata curata da Charlie Charles, raccoglie tutte le sfaccettature di Sfera Ebbasta; ci sono i pezzi che raccontano la rabbia, la fame e il desiderio di emanciparsi dal quartiere, così come ci sono brani più riflessivi e canzoni destinate ad essere hit mondiali. Sfera si è preso il suo tempo, ha chiuso il disco più importante della sua carriera fino ad oggi e il risultato sono tredici tracce che vanno a comporre quello che, oggi numeri alla mano, è   il progetto più internazionale che la musica italiana abbia mai realizzato.