Festival di Sanremo 2019, i 24 big in gara

Un cast inaspettato, vatiegato, adatto a tutti i gusti musicali, una direzione artistica completamente opposta allo scorso anno. Quest’anno il cast a spiazzato tutti, in positivo, con nomi inaspettati.

Ecco i 24 big che gareggeranno al 69° Festival della conzone italiana:

  1. Paola Turci – L’ultimo Ostacolo
  2. Simone Cristicchi – Abbi cura di me
  3. Zen Circus – L’amore è una dittatura
  4. Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
  5. Loredana Berté – Cosa ti aspetti da me
  6. Irama – La ragazza con il cuore di latta
  7. Ultimo – I tuoi particolari
  8. Nek – Mi farò trovare pronto
  9. Motta – Dov’è l’Italia
  10. Il Volo – Musica che resta
  11. Ghemon – Rose Viola

    Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi i primi 11 nomi annunciati durante la prima serata di Sanremo giovani condotta da Rovazzi e Pippo Baudo, di seguito i restanti 11 annunciati la seconda serata di Sanremo giovani:

  1. Federica Carta feat Shade – Senza farlo apposta
  2. Negrita – I ragazzi stanno bene
  3. Daniele Silvestri – Argento vivo
  4. Ex Otago – Solo una canzone
  5. Achille Lauro – Rolls Royce
  6. Francesco Renga – Aspetto che torni
  7. Patty Pravo feat Briga – Un po’ come la vita
  8. Arisa – Mi sento bene
  9. Nino D’Angelo feat Livio Cori – Con un’altra luce
  10. Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  11. Boombadsh – Per un milione

A loro si vanno ovviamente ad aggiungere Einar Ortiz e Mahmood, che hanno partecipato alla sezione Giovani e che sono passati nei Big. È stato Einar a vincere l’edizione di Sanremo Giovani e tra le lacrime e l’incredulità ha ringraziato i suoi fan e ha promesso a tutti di rivedersi a febbraio sul palco dell’Ariston.

Insomma un cast di tutto rispetto.

Non vediamo l’ora di arrivare a Sanremo e ascoltare i nuobi brani del Festival.

I primi 12 Cantanti Big di Sanremo 2019

Una gradevole serata all’insegna della musica, condotta dal grande Pippo Baudo e da un inedito Fabio Rovazzi che ha dimostrato una notevole propensione alla conduzione. Una coppia azzeccatissima, chi doveva dirlo?

Nel corso della serata sono stati annunciati i primi 12 cantanti che prenderanno parte alla kermesse.

 

Un cast diametralmente opposto rispetto a quello dello scorso anno (meno male). I nostri pronostici sono stati confermati e molti dei nomi circolavano da tempo sul web come Bertè, Nek, Ultimo, Cristicchi, Irama, Tatangelo e Turci, altri inediti come i The zen Circus, nessuno ipotizzava una loro presenza. Ci saranno anche Motta e Ghemon, finalmente dei nomi che incuriosiscono il grande pubblico del Festival e poi Il Volo, famosi in tutto il mondo non disdegnano il palco che li ha consacrati. Bravi.

Infine c’è  il vincitore della prima serata di Sanremo Giovani, Einar, reduce dal talent Amici, accede direttamente tra i big spodestando a sorpresa Federeica Abbate, artisticamente completa, talentuosa e meritevole di vittoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i primi 12 nomi dei cantanti che, a partire da martedì 5 febbraio 2019 fino a sabato 9 febbraio 2019, si sfideranno sul palco dell’Ariston sono:

– Paola Turci che gareggerà con “L’ultimo ostacolo

– Simone Cristicchi con “Abbi cura di me

– Zen Circus con “L’amore è una dittatura

– Anna Tatangelo con “Le nostre anime di notte

– Loredana Bertè con “Cosa ti aspetti da me

– Irama con “La ragazza col cuore di latta

– Ultimo con “I tuoi particolari

– Nek con “Mi farò trovare pronto

– Motta con “Dov’è l’Italia

– Il Volo con “Musica che resta

– Ghemon con “Rose Viola

– Einar

 

Ermal Meta e J-Ax insieme per un nuovo duetto

Dalla pagine social di Ermal Meta arriva una bella news, un nuovo singolo con   J-Ax dal titolo “Un’altra volta da rischiare” uscirà  il 4 Gennaio.

FB_IMG_1545145944927

Ecco caso scrive Ermal:

“Ciao amici,
È con grande orgoglio che vi annuncio una collaborazione importante, con un vero fuoriclasse, J-Ax (ooooooleeeeeee)
#unaltravoltadarischiare sarà in radio dal 4 gennaio e dalla stessa data si può preordinare su iTunes o pre salvare su Spotify.
Non vedo l’ora che questa canzone sia vostra.
💛”

https://forms.sonymusicfans.com/campaign/unaltravoltadarischiare_presave/

Sanremo 2019, i possibili Big in gara

Mancano ormai pochi giorni all’ufficializzazione del cast e avanzano altri possibili nomi che potrebbero calcare il prestigioso palco di Sanremo e superare la promozione del “dittatore artistico ” Claudio Baglioni.

Abbiamo ipotizzato i nostri  Totonomi Sanremo 2019 (clicca per leggere l’articolo) ma nuovi nomi irrompono prepotentemente.

Iniziamo con Il Volo, il trio sembra avere il pezzo giusto per tornare in gara e sicuramente Baglioni non se li farà scappare. Manuel Agnelli  reduce da X Factor, annunciando in semifinale che il prossimo anno lascerà  il programma, è pronto a partire con un tour da solista e il passaggio a Sanremo potrebbe essere un buon trampolino, stessa cosa per Daniele Silvestri che proprio in questi giorni ha annunciato le date del nuovo tour.

Si vocifera anche di un possibile duetto tra Bianca Atzei e Gianluca Grignani, ma non sarà l’unico, anche Nino d’Angelo ha inviato un brano con duetto, forse con Liberato, ma la cosa sembra  difficile.

In pole anche Chiara Galiazzo con un progetto discografico del tutto nuovo e Ultimo, vincitore della categoria giovani lo scorso anno. Sempre tra i giovani del 2018 si fanno i nomi di Mirkoeilcane e Mudimbi.

Due nomi che piacciono molto sono quelli di Nek e Francesco Renga, metteranno daccordo critica e pubblico.

Quest’anno  Baglioni vuole la quota Rap, genere apprezzato dai più giovani e non solo, Achille Lauro, Rocco Hunt, Clementino sono tra i nomi più accreditati.

Modà, Enrico Nigiotti, Lorenzo Fragola, Elodie, Deborah Iurato, Arisa, Nesli, Dolcenera, Anna Tatangelo, Negrita, Irama, Alessio Bernabei, The Kolors, Dodi Battaglia, Simone Cristicchi, Paola Turci sono tutti in lizza per un posto in riviera.

Aspettiamoci dei colpi scena!

Certificazioni Fimi, settimana 50. Salmo, Sfera, Pausini e Cremonini super protagonisti.

Settimana 50 del 2018 e arrivano puntuali i nuovi FIMIAwards!

Salmo continua a conquistare Recordi di certificazioni, anvhe con brani non pubblicati come singoli, segno di un buon lavoro. Così anche SferaEbbasta che  continua la sua scalata del successo.

Ecco gli album e i singoli certificati.

Gli Album certificati oggi sono: Rockstar di Sfera Ebbasta comtinua a riscuotere successo che ottiene il 4platino, la nuova riedizione di Fatti Sentire di Laura Pausini e PossibiliScenari di CESARE CREMONINI, reduce da una spettacolareTournè, conquistano il 2platino, mentre raggiungono quota oro #PopHeart di Giorgia e Scorpion di Drake.

Tra i Singoli Digitali conquista il 3platino Cara Italia di Ghali, viene certificato 2platino Pablo di Rvssian x Sfera Ebbasta, mentre Il Cielo Nella Stanza di Salmo feat. Nastasia Griffin ottiene il platino.

Infine, vengono certificati oro: Sparare Alla Luna di Salmo feat. Coez,  Ho Paura Di Uscire di Salmo, FumoDaSolo di IZI, Zero degli ImagineDragons, Dont Leave Me Alone di David Guetta feat. Anne-Marie e Done ForMe di Charlie Puth feat. Kehlani.

Tutte le certificazioni sono su http://www.fimi.it

Anastasio vince X Factor 2018. Naomi seconda e Luna terza

Effetto Music lo dava come super favorito già da diverse settimane…

Marco Anastasio è il vincitore di X Factor 2018. Il rapper campano ha conquistato il pubblico di Sky Uno e anche quello in chiaro di tv8. Pronostici rispettati dunque per una finale spettacolare.

La finalissima si è disputata tra lui e Naomi. La piccola Luna si è fermata al terzo posto. I  Bowland si classificano quarti. Tre le manche, tantissimi ospiti del calibro dei Muse, Thegiornalisti, Ghali ,e Marco Mengoni.

FB_IMG_1544775309088

Sanremo 2019, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino ospiti della prima serata per il passaggio di consegne

Arrivano nuove dall’Ariston. Secondo quanto annunciato dal sito DavideMaggio.it, alla prima serata dell’edizione 2019 del Festival di Sanremo, prevista per il 5 febbraio prossimo, saranno presenti Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, mattatori della scorsa edizione della kermesse musicale. Il compito della coppia sarà quello di cedere fisicamente in diretta il testimone a coloro che prenderanno le redini dell’evento insieme al direttore artistico Claudio Baglioni.

UN CREMONINI “VULCANICO” INFIAMMA ACIREALE. LA SICILIA AI PIEDI DELL’ARTISTA BOLOGNESE.

IMG-20181209-WA0006

Sono passati esattamente cinque anni e sei mesi dalla notte magica al piano di Taormina. Quel momento, unico nella carriera dell’artista bolognese, diede l’inizio all’ascesa di CESARE CREMONINI nei palchi di Sicilia, tappa immancabile nei Tour di uno delle più luminose popstar del panorama della discografia italiana.

IMG-20181209-WA0015

Chi c’era a Taormina lo sa bene: la magia delle sue mani al pianoforte (tra l’altro proprio Venerdì l’artista trentottenne ha pubblicato una versione riarrangiata solo per pianoforte dell’ultima fatica discografica “Possibili Scenari” certificato Platino), la capacità evocativa delle canzoni e dell’anima di Cesare hanno acceso l’affetto definitivo e l’attenzione del pubblico siciliano nei confronti di questo grande artista che ieri sera ha letteralmente infiammato il Pal’Art Hotel di Acireale per la terza volta in quattro anni, eseguendo quelle hits che hanno segnato una generazione: il Cremonini Live 2018 che conta oltre 150 mila biglietti venduti e soldout in tutte le date è una continuazione nei Palasport del grande successo ottenuto in estate con gli Stadi.

 

Lo spettacolo che ha acceso gli oltre cinquemila fan accorsi da ogni parte di Sicilia e della vicina Calabria, è un mix di colori, led, laser-show, effetti scenici, barre colorate, glitter e coriandoli, il tutto molto funzionale e curato in ogni dettaglio. Cesare si presenta in gran forma, sorridente, energico, ironico e incredibilmente commovente. La forza del suo grande show sta nelle canzoni, le stesse che dopo vent’anni di carriera resistono alle mode, alle nuove strategie di un mercato discografico talvolta alla ricerca di un nuovo che “non avanza” mentre in Cremonini c’è modernità, intelligenza, forza e consapevolezza maturata in tanti anni, dopo l’esperienza con i Lunàpop, dove “reinventarsi” è stato un passaggio delicato. Ma si sa: dalle difficoltà nascono i grandi successi e Cremonini autore, performer e grande musicista lo ha sempre dimostrato sfornando album visionari e importanti, destinati ad essere credibili nel tempo. Il tutto ben confezionato in uno show davvero di altissimi livelli dove i suoi musicisti (per dover di cronaca Nicola “Ballo” Balestri al basso e banjo, Andrea Morelli e Alessandro De Crescenzo alle chitarre elettriche e acustiche, Michele Guidi e Bruno Zucchetti alle tastiere, Andrea Fontana alla batteria, Andrea Giuffredi alla tromba, Massimo Zanotti al trombone, e ancora Gabriele Bolognesi al sax e flauto traverso, Annastella Camporeale (cori) e infine Gianluigi Fazio (cori e chitarra acustica)) sono stati insieme a lui gli assoluti protagonisti, capaci di rendere vive le canzoni più di quanto in realtà non lo fossero già.

biglietti-concerti-cremonini-live-2018-prezzi La scaletta (questo l’ordine: Cercando Camilla, Possibili Scenari, Kashmir-Kashmir, PadreMadre, Il comico (sai che risate), La nuova stella di Broadway, Latin Lover, Lost in the weekend, Buon viaggio (Share the Love), Momento silenzioso (piano e voce), Una come te (piano e voce), Vorrei (piano e voce), Vieni a vedere perché (piano e voce), Le sei e ventisei, Mondo, Logico #1, GreyGoose, Dev’essere così (acustica), Al tuo matrimonio (acustica), Il Pagliaccio, 50 Special, Marmellata #25, Poetica, Nessuno vuole essere Robin (bis), Un giorno migliore (bis), di concerto scivola via velocemente lasciando nel cuore del suo pubblico il giusto stupore e quella sottile sensazione che alla fine non basta. Si perché davvero Cremonini non basta mai. Cesare non porta sui suoi palchi un concerto, Cesare porta sui suoi palchi umanità e umiltà, la stessa di chi si è sudato ogni millimetro del successo che sta riscuotendo oggi. E Noi che c’eravamo a Taormina ne eravamo già consapevoli, consapevolezza di chi alle prime note di Cercando Camilla posteggia fuori dal palasport la propria storia personale per immergersi completamente in un lungo grande abbraccio di due ore e mezza, uno spettacolo di grande musica e non stranitevi se lo diciamo con quel pizzico di orgoglio di chi aveva fatto trovare già pronto il suo cuore per accogliere le canzoni di Cesare Cremonini perché adesso, il trucco, il segreto o più semplicemente il momento più bello del concerto di ieri è senza alcun dubbio l’espressione della gente dopo che si sono spente le luci: un misto di felicità e di chi già trepidante aspetta la prossima tappa, il prossimo saluto alla nostra terra del cantautore bolognese.

 

Gero Riggio

Manuel Agnelli lascia X Factor

Appena conclusa la semifinale di X Factor, che ha visto l’eliminazione di Martina Attili e di Leo Gassman e che vedrà in finale Anastasio, Luna, Naomi e Bowland,ecco le dichiarazioni di Manuel Agnelli, che hanno lasciato tutti a bocca aperta durante Strafactor:

Bisogna riconoscere un po’ di cose. Sarà un Forum sicuramente triste, per me. Sicuramente perché non ci sono due delle mie concorrenti, ma questo succede un po’ a tutti, ma l’altra è cosa che voglio dire è che tutto ha una fine. Solo la salsiccia ha “due fini”. E devo riconoscere anche la fine del mio percorso e la finale al Forum sarà la mia ultima data ad X Factor. Credo che sia arrivata la chiusura di un ciclo.

 

Con l’addio di Manuel Agnelli, si riaprono ufficialmente i giochi per una possibile nuova edizione del talent di Sky Uno e, di conseguenza, ricomincia il toto giudici. Considerando che anche Lodo Guenzi è stata una scelta dell’ultimo (anzi ultimissimo) minuto, viene da chiedersi come sarà composta la giuria della prossima edizione della trasmissione. Sempre che Sky decida di rinnovarla. Scopriremo qualcosa in più a riguardo nel corso della conferenza stampa conclusiva dello show, in programma ad Assago il prossimo 12 dicembre.

Siete pronti per ”Jova Beach Party” ?

JOVANOTTI PRESENTA IL “JOVA BEACH PARTY” ECCO DI COSA SI TRATTA

“Il primo ricordo cosciente della mia vita è la sera che guardai la tv quasi 50 anni fa lo sbarco sulla luna, avevo 3 anni e il mio primo ricordo è la luna, la luna è la spiaggia dell’universo”.

Queste le prime parole di Jovanotti durante la conferenza stampa che ha annunciato la sua nuova avventura targata 2019: “Jova Beach Party”, un tour sulle spiagge italiane.

“Più di un concerto, più di una festa un format completamente nuovo, una giornata intera totalmente diversa ogni volta”

In sostanza si parla di un tour nel 2019 sulle spiagge italiane, una specie di villaggio itinerante.

Jova l’ha definita la cosa più bella della sua carriera.

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Florenzo.jovanotti.cherubini%2Fvideos%2F196588697955697%2F&show_text=0&width=560

Il prezzo del biglietto (prevendita dalle ore 10 del 7 dicembre sul circuito http://www.ticketone.it; info: http://www.tridentmusic.it)? 52 euro, gratis per i bambini fino a 8 anni. “E’ il prezzo più basso che potevamo”. tiene a sottolineare Jovanotti.

Lorenzo sarà in console, suonerà con la band, accoglierà diversi ospiti nazionali e internazionali che arricchiranno ciascuna data prima e durante lo show. Sarà una megafesta sulla spiaggia. Ogni tappa unica e irripetibile.

Le porte apriranno alle 14 e subito partiranno le attività nelle varie aree. “La spiaggia è una spiaggia – ha detto l’artista, si potrà prendere il sole, cercare zone d’ombra, fare il bagno, farsi una doccia, giocare, bere e mangiare, e si potrà impazzire!”. Grafica, luci, oggetti scenografici, colpi di scena, uso dello spazio, ma anche vita da mare con attività di ogni tip: bagni, area bambini, giochi, bancarelle, area relax, area food and beverage, area matrimoni, in un format che è la creazione di un racconto totale.

Ecco le date:

6 Luglio – Lignano Sabbiadoro
10 Luglio – Rimini
13 Luglio – Barletta
16 Luglio – Ladispoli
20 Luglio – Barletta
23 Luglio – Olbia
27 Luglio – Albenga
30 Luglio – Viareggio
3 Agosto – Lido di Fermo
7 Agosto – Praia
10 Agosto – Roccella Ionica
17 Agosto – Vasto
24 Agosto – Plan de Corones