GIULIO WILSON: venerdì 12 luglio live al Parco Archeologico dell’Appia Antica di ROMA. È in radio “ESTATE PROLETARIA”, il nuovo brano del cantautore fiorentino!

Venerdì 12 luglio, alle ore 22, il cantautore fiorentino GIULIO WILSON sarà in concerto al Parco archeologico dell’Appia Antica di ROMA nell’ambito del festival “Dal tramonto all’Appia.

È in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali “ESTATE PROLETARIA”(Vivanda Records), il nuovo brano del cantautore fiorentino. Con musica e testo di Giulio Wilson e Valter Sacripanti, autori dell’arrangiamento insieme a Cristian Pratofiorito, “ESTATE PROLETARIA” è una canzone che denuncia la leggerezza e la superficialità con cui oggi affrontiamo le difficoltà sociali. In passato, nonostante le maggiori difficoltà e le minori tecnologie a disposizione, bastava poco per ritrovare l’ottimismo e sperare in un futuro migliore.Oggi non ci sono più riferimenti da seguire e chi è al potere promette un cambiamento che sembra non arrivare mai.

«Chini per ore su smartphone non ci accorgiamo di essere rimasti soli e senza punti di riferimento – spiega Giulio Wilson in merito alla canzone – Nei fantastici anni 60 bastava una 500 per affrontare i problemi e viaggiare verso il futuro al fianco di ideali e speranze».

È online anche il video del brano:youtube.com/watch?v=2VfXCTkcDmI. Per la regia dello stesso Giulio Wilson

Annunci

JOVANOTTI – JOVA BEACH PARTY – DEBUTTA DOMANI CON UN SOLD OUT A LIGNANO SABBIADORO

Debutta domani 6 luglio da Lignano Sabbiadoro, il JOVA BEACH PARTY, di Lorenzo Jovanotti, la festa più bella dell’estate 2019 che girerà in tutta Italia fino al 31 agosto. Spiaggia, mare, un happening per il nuovo tempo con la musica di Lorenzo e dei suoi ospiti, per una nuova pagina nella storia degli show musicali e una nuova frontiera per la produzione e l’organizzazione, curata da Trident Music che da più di trent’anni lavora su tutti i live di Jovanotti.

Sarà lo Sbam! Stage il primo palco acceso alle 16.00dalla musica dub di Paolo Baldini, fondatore degli Africa Unite (2003), che ha già collaborato con Lorenzo in XCHETUC6 in Jova Beach Party EP. Il reggae continua alle 16:30 con i Mellow Mood, che saranno i primi a suonare sul Kontiki Stage e si tornerà poi alle 17:15 con gli Ackeejuice Rockerssullo Sbam! Stage, che prende il nome proprio dal brano con cui è nata la loro collaborazione con Lorenzo. Sul Kontiki Stage arriva poi alle 18.00Shantel, dalla Germania, conosciuto in Italia soprattutto per i lavori con la sua orchestra gitana e per i suoi remix tra musica balcanica ed elettronica; alle 18:30 sarà la volta di Albert Marzinotto, nuovo fenomeno della dance che ha incontrato Lorenzo la sera in cui ha vinto Top DJ (2015) e a cui è rimasto sempre legato da profonda stima. Le prime note sul Main Stage saranno quelle di Baloji,   artista hip hop di origine congolese e fenomeno indiscusso della scena internazionale, a cui seguirà alle 20.00 Benny Benassi, uno dei DJ più popolari al mondo.

Dalle 20:30 il palco sarà di Lorenzo, accompagnato dalla sua super band: Saturnino, Riccardo Onori, Christian “Noochie” Rigano, Gianluca Petrella, Franco Santernecchi e Leo Di Angilla. Ma niente scaletta: “Non ci sarà una scaletta fissa, ogni giornata sarà diversa” – spiega Lorenzo – “Saliamo sul palco, attacchiamo gli strumenti, accendiamo la consolle e partiamo. Non ci fermeremo fino a mezzanotte”.

Ma non è tutto: oggi 5 luglio, a un giorno dal debutto di Lignano Sabbiadoro, esce dappertutto JOVA BEACH (AFTER) PARTY – Volume 1, l’esclusiva raccolta con i 18 brani degli incredibili ospiti delle varie tappe, provenienti da tutto il mondo, e da domani 6 luglio in esclusiva in tutte le spiagge dei Party sarà disponibile JOVA BEACH PARTY LIMITED EDITION, una versione speciale di Jova Beach Party EP che, appena uscito, si è imposto ai vertici delle classifiche dei dischi più venduti e dei brani più suonati in radio con il successo travolgente di Nuova Era.

ACHILLE LAURO: è online il video del singolo “1969”

è online il video del nuovo singolo di ACHILLE LAURO “1969”, estratto dall’omonimo rivoluzionario album. Una parte del video è stata girata durante il flower party che si è tenuto il 24 giugno al Bar Bianco di Milano, dove sono arrivati centinaia di fan che hanno trasportato Parco Sempione indietro nel tempo, agli anni ’60 e ’70, pervasi della cultura e della moda hippie.

Al video, con la regia di Mattia Di Tella, ha partecipato il ballerino Marcello Sacchetta. È online al seguente link: www.youtube.com/watch?v=S2SBY0d69sQ

 

Il brano “1969” dal sound rock scanzonato si apre con il ricordo del 20 luglio 1969, giorno in cui l’Apollo 11 fece il suo sbarco sulla Luna, metafora per descrivere l’incredibile momento che l’artista sta vivendo.

 

Innovatore e precursore di nuove tendenze musicali, artistiche ed estetiche, Achille Lauro dal 3 ottobre arriverà nei club con il “ROLLS ROYCE TOUR”, lo show più imponente che l’artista abbia mai fatto! Queste le date confermate:

3 ottobre al Tuscany Hall di Firenze

4 ottobre all’Atlantico Live di Roma

7 ottobre al Fabrique di Milano

10 ottobre al PalaEstragon di Bologna

11 ottobre al Teatro Concordia di Venaria Reale(TO)

13 ottobre alla Casa della Musica di Napoli

FRANCO BATTIATO: “L’ERA DEL CINGHIALE BIANCO” 40th Anniversary Edition

L’era Del Cinghiale Bianco segna la clamorosa svolta pop di Franco Battiato, un’opera considerata un capolavoro destinato a cambiare per sempre le sorti della musica italiana: un album di transizione, tra passato e futuro, tra sperimentalismo prog e pop intellettuale influenzato totalmente dalla New Wave.

Un disco che contiene esoterismo, esotismo, spiritualità, l’amore per le filosofie d’Oriente, la fascinazione per l’India e la Tradizione, lo spirito mordace e ironico nei riguardi del mondo moderno e il legame con la propria terra, la Sicilia.

L’era del cinghiale bianco è l’era della conoscenza immediata, ma come dichiarava in una vecchia intervista qualcuno a noi caro: «Non vedo nessun segno dell’arrivo dell’Era del Cinghiale Bianco – nemmeno fiutando l’aria come gli indiani».

Battiato per la registrazione di questo disco si avvale di musicisti di altissimo spessore: Giusto Pio dirige l’orchestra e suona il violino, insieme a lui ci sono Tullio De Piscopo (batteria e percussioni), Julius Farmer (basso), Alberto Radius (chitarra), Roberto Colombo e Antonio Ballista (tastiere) e Danilo Lorenzini e Michele Fedrigotti (pianoforte).

Il CD in formato Digipack – disponibile anche in tutte le edicole –  contiene 16 tracce con 9 bonus track e Battiato stesso, in occasione di questo 40° Anniversario, sceglie dal suo archivio tre Demo Version mai pubblicate prima: Il Re Del Mondo”, “Stranizza d’Amuri” e“Strade dell’Est”.  Nel CD sono inoltre presenti 2 versioni in lingua straniera, “La Era del Jabalì Blanco” (in spagnolo) e “The King of the World” (in inglese) oltre a 4 brani dal vivo: “Il Re Del Mondo” (Teatro Nazionale Iracheno di Baghdad, 1992), Strade dell’Est” (Arena Romana di Padova, 1994),Stranizza D’Amuri” (Teatro dell’Archivolto di Genova, 1994) e“L’era del Cinghiale Bianco”(Teatro Lirico di Milano, Dicembre 1988). Quest’ultimo brano venne anche inserito in“Giubbe Rosse”, primo album dal vivo di Franco Battiato, uscito nel 1989.

L’LP mantiene la track-listing originale, il VINILE è in versione 180g colorato bianco, edizione limitata rimasterizzata e numerata.

“TOMMY È LA STAR”, il nuovo singolo dei COBALTO.

Potente, diretto, elettrico. “Tommy è la star” è il secondo singolo deiCOBALTO, band indie biellese.

I Cobalto continuano il percorso iniziato con il primo singolo “Fuorigioco”,bandendo dalla loro musica tutto ciò che non è “strumento vero”.

Tommy è la star è un brano costruito tra riff di chitarra Wha e sonorità tipiche degli anni 70, che rimarcano l’identità della band e delineano un progetto in netta controtendenza con i suoni modaioli del momento.

COBALTO, con questo brano, confermano di occupare un proprio spazio, definito e ben identificabile, nel contesto della scena indie attuale. 

La canzone racconta la storia di due ragazzi come tanti, vissuta fra mille ostacoli e difficoltà: Tommy è un musicista squattrinato, Giulia serve da bere al bar dove lui si esibisce. Grazie alla fantasia ed all’immaginazione i due riescono a evadere temporaneamente dalla realtà, a sognare un futuro diverso e a provare ad essere felici insieme. Ma i sogni, si sa, finiscono all’alba.

LAURA PAUSINI e BIAGIO ANTONACCI arrivano allo Stadio San Siro di Milano con il loro tour LAURA BIAGIO STADI 2019!

L’imponente show LAURA BIAGIO STADI 2019,che prosegue fino all’1 agosto nei maggiori stadi d’Italia, arriva allo Stadio San Siro di Milano per una doppia data: domani, giovedì 4 luglio, e venerdì 5 luglio.

Tre ore di concerto per una scaletta che negli stadi di Bari e Roma ha fatto cantare i fan a squarciagola, aprendosi con “Un’emergenza d’amore” e “Liberatemi”, cantate da Laura Pausini e Biagio Antonacci a 6 mt di altezza, davanti ad un magico gioco di schermi mobili(590 mq di schermo led ad alta definizione) per chiudersi con un doppio finale, prima con il loro primo singolo ufficiale “In questa nostra casa nuova” e poi con la storica “Tra te e il mare(scritta da Biagio per Laura).

I due artisti, uniti da anni di profonda amicizia e stima reciproca, durante lo show alternano momenti in cui fondono le loro voci ad abbracci, scenografie per creare intimità con i fan e coreografie disegnate su misura per loro da Luca Tommassini, direttore artistico del tour, che ha creato un concerto che rappresenta realmente la loro “casa nuova”.

Queste le prossime tappe del tour LAURA BIAGIO STADI 2019 (prodotto e organizzato da Friends & Partners): domani e dopo domani allo Stadio San Siro di Milano, l’8 luglio allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, il 12 luglio allo Stadio Dall’Ara di Bologna, il 17 luglio allo Stadio Olimpico di Torino, il 20 luglio allo Stadio Euganeo di Padova, il 23 luglio allo Stadio Adriatico di Pescara, il 27 luglio allo Stadio San Filippo di Messina e l’1 agosto alla Fiera diCagliari.

GIORDANA ANGI: in radio il nuovo singolo “CHIEDO DI NON CHIEDERE” tratto dal disco d’ORO “Casa”.

La cantautrice GIORDANA ANGI è pronta per presentare il suo nuovo singolo “CHIEDO DI NON CHIEDERE”, disponibile da venerdì 5 luglio per la programmazione radiofonica.

L’inedito, scritto da Giordana, fa parte del suo primo album “C A S A”, già certificato disco d’Oro e stabile nella Top10 dei dischi più venduti in Italia (FIMI-Gfk).

Chiedo di non chiedere – racconta GIORDANA – nasce da un riff di chitarra e da una melodia improvvisata che mi piaceva cantare. Il testo è stato pensato per ricostruire una serata in cui ci si innamora di nuovo, liberamente, di nuovo. E ci si sente vivi, un po’ come quando canto questo brano.  Liberi di amare e di lasciarsi andare

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: