Archivi tag: cd

GIANNA NANNINI: il 15 novembre esce “La differenza”, il nuovo atteso album di inediti

Il 15 novembre esce “La differenza”, il nuovo atteso album di inediti di GIANNA NANNINI!

È il diciannovesimo album in studio della rocker italiana per antonomasia, che arriva a distanza di due anni da “Amore gigante

In un periodo storico in cui spesso la realizzazione dei dischi è affidata prevalentemente al digitale, Gianna Nannini ha scelto di realizzare “La differenza (Sony Music) nei Blackbird Studio di John McBride a Nashville, Tennesse, nel regno dell’analogico, sede di grandi produzioni artistiche blues-rock.

A Nashville importanti star hanno mosso i primi passi negli anni ‘50 e ’60 e ancora oggi ospita eccellenti studi di registrazione, in cui sono passati artisti come Bob Dylan, Elvis Presley, Paul McCartney o, più recentemente, Jack White e Kings of Leon.

GIANNA NANNINI durante la sua lunga carriera ha conquistato generazioni di fan con il suo marchio di fabbrica che unisce dolcezza melodica e energia.

Dal suo primo album di successo “California”, contenente il singolo “America”, a brani indimenticabili come “Fotoromanza”, che si era aggiudicato le prime posizioni anche in Germania, Austria e Svizzera e che aveva vinto il Festivalbar, o come e “Bello e impossibile”, rimasto nella classifica dei singoli italiani per ben sei mesi, ha venduto milioni di dischi.

Con la sua presenza scenica unica e un approccio sempre molto diretto, la Nannini in questi anni ha conquistato i palchi di tutta Europa, come certificato dagli innumerevoli sold out del recente Hitstory European Tour (2017), ed è considerata il volto femminile del rock per eccellenza

Annunci

NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS: a sorpresa arriva il nuovo singolo

I NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS tornano a sorpresa con il nuovo singolo “BLACK STAR DANCING” disponibile da oggi in tutti gli store digitali. Il singolo, prodotto dallo stesso Noel, è estratto dall’omonimo EP.

NOEL GALLAGHER del singolo dice: “It manages to combine the influences of David Bowie, INXS, U2, Queen, Indeep AND ZZ Top FFS! … I might have been watching too much Top Of The Pops recently … anyway, it’s ‘dope’ … not my words, but the words of Nile Rodgers who literally danced in the studio when he heard it!”

Caratterizzato da una copertina caleidoscopica a cura di Gareth Halliday, l’EP include le due nuove tracce “Rattling Rose” e “Sail On” oltre ad un 12” mix di “BLACK STAR DANCING” e un remix del DJ e produttore franco-londinese Nicolas Laugier conosciuto anche come The Reflex.

Questa la tracklist dell’EP:

  1. Black Star Dancing
  2. Rattling Rose
  3. Sail On
    4. Black Star Dancing (12” Mix)
  4. Black Star Dancing (The Reflex Revision)

AVICII: IL 10 APRILE USCIRÀ IL SINGOLO “SOS”, IN ATTESA DEL NUOVO ALBUM “TIM”

A Pochi giorni prima dell’anniversario della scomparsa di Avicii sarà pubblicato il primo singolo inedito postumo. Si intitolerà “SOS”, verrà rilasciato il 10 aprile e anticiperà il nuovo disco”TIM”, in uscita il prossimo 6 giugno.

Ecco il comunicato ufficiale diffuso dal team di Avicii.

“Alla data della sua morte, il 20 aprile 2018, il nuovo album di Tim era quasi concluso. C’erano canzoni quasi finite, con note, email e messaggi sulla sua musica. Gli autori che stavano collaborando con Tim hanno continuato il lavoro iniziato nella maniera più aderente possibile alla visione del nuovo album. Alla morte di Tim, la famiglia ha deciso di condividere la sua musica con i fan di tutto il mondo. [ ] I ricavi provenienti dalla vendita dell’album andranno alla fondazione nonprofit Tim Bergling per la prevenzione dei disturbi mentali e del suicidio.”

“Acqua su Marte”, il nuovo singolo di Tormento con J-Ax

“Acqua su Marte”, il nuovo singolo di Tormento con J-Ax
È uscito il video del nuovo singolo di Tormento, ex Sottotono, “Acqua su Marte” in collaborazione per la prima volta con l’amico J-Ax.


A 4 anni dall’uscita dell’ultimo album “Dentro e Fuori” Tormento torna sulla scena con questo singolo che anticipa il nuovo album previsto in autunno.
Il pezzo, scritto da Tormento, che lui stesso definisce ‘rap alla vecchia’, e J-Ax insieme a Raige, con la produzione degli SDJM, vuole trasmettere un messaggio positivo che sicuramente serve in questo momento: anche quando tutto sembra andare male, quando ti dicono che non ce la farai tu goditi i traguardi “per chi come noi viaggia più veloce, fuori dai limiti e dalle convenzioni, tutto è possibile”.

IMG-20190406-WA0011
Un bel salto negli anni d’oro del rap italiano, basta leggere i commenti al video su YouTube per percepire l’entusiasmo dei fans dei due rapper esposti, nel video, come opere d’arte ad una mostra circondati da spettatori del calibro di Albertino, altro pezzo da 90. Ritorni che fanno ben sperare per questo 2019.

Silvia Messina

“Lo Spirito che Suona” dei Cor Veleno non muore mai.

Dopo l’uscita dell’album “Lo Spirito che Suona” il 26 ottobre 2018 e l’inizio del tour alla fine dell’anno i “Cor Veleno” sono ripartiti ieri da Bologna, dopo quasi 2 mesi di stop, e il 5 aprile tornano nella loro Roma al Planet.
Un ritorno attesissimo dopo la scomparsa, a soli 39 anni, di Primo Brown – per i suoi amici solo David – il 1° gennaio del 2016, dopo una lunga malattia.
Per la scena Hip Hop italiana una perdita difficile da digerire, Primo è sicuramente uno degli mc che hanno fatto la storia del rap romano e italiano degli anni ’90 insieme a Squarta e Grandi Numeri con cui aveva dato vita ai Cor Veleno nel 1993, anche se il primo singolo firmato dal collettivo, “21 Tyson”, uscì solo nel 1998.

IMG-20190330-WA0012.jpg

Il 25 marzo di 3 anni fa, a 3 mesi dalla sua scomparsa, il rap italiano lo salutava con un concerto all’Atlantico Live di Roma, un evento che ha lasciato il segno. Dopo quasi 3 anni i Cor Veleno tornano sulla scena non con una persona in meno ma con uno spirito in più, “Lo Spirito che Suona” appunto, lo spirito della musica, perché Primo non li ha mai lasciati veramente e si sente in ogni pezzo contenuto nell’album.
Sono stati tantissimi gli artisti che hanno collaborato e hanno voluto rendere omaggio ad un amico e grande artista nell’album uscito lo scorso ottobre: Marracash, Mezzosangue, Giuliano Sangiorgi, Roy Paci, Coez, Adriano Viterbini, Danno, Johnny Mersiglia, MadMan e Gemitaiz.

Per gli amanti dell’Hip Hop non si può prescindere dalla musica dei Cor Veleno e di Primo Brown.

Silvia Messina

“È sempre bello”, il nuovo album di Coez

Torna Coez con un nuovo album dal titolo “È sempre bello”, per Carosello Records. L’artista, con la sua scrittura, è diventato portavoce della sua generazione e simbolo del nuovo cantautorato italiano, dando vita in 10 anni di carriera solista a un genere crossover tra rap e pop, con cui ha dominato le classifiche. Il disco è stato anticipato dall’omonimo singolo, già disco di platino, e da una forma di “guerrilla marketing” che ha visto le città di Milano e Roma tappezzate con le frasi più iconiche dell’album. “È sempre bello” è stato presentato al Dazio di Levante (Arco della Pace) di Milano con una grande festa e ospiti tra cui Salmo, Niccolò Contessa, Franco 126, Cosmo, Frah Quintale e Samuel dei Subsonica. L’uscita dell’album è stata accompagnata da un countdown proiettato sul soffitto del luogo e da uno speciale dj-set, culminato alla mezzanotte con i nuovi brani del disco.

 

Sanremo Giovani in World Tour con i finalisti 2018.

È il momento di partire…

Mamhood e poi i Deschema, Einar, Federica Abbate, La Rua e Nyvinne. I finalisti di Sanremo Giovani 2018 partono alla conquista del mondo con il Sanremo Giovani World Tour, tournée organizzata dalla Farnesina, promossa con la Direzione Comunicazione Rai, in 7 città e 5 continenti, al via il 29 marzo con la tappa zero di Roma, per poi partire il 31/3 da Tunisi seguita da Tokyo, Sydney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona e Bruxelles. “Un world tour – spiega il direttore generale per la promozione del Sistema Paese della Farnesina, Vincenzo De Luca – che porterà la canzone italiana e i suoi giovani talenti a farsi apprezzare nel mondo, nell’ambito del programma Vivere all’italiana”. Curato dagli Istituti italiani di cultura, il tour “è la ciliegina sulla torta di un progetto nato alcuni fa – ricorda il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo – che ha lanciato nomi come Gabbani, Ermal Meta, Irama, Negramaro, Ramazzotti, Antonacci, la Pausini o Bocelli”. Mamhood canterà a Tunisi e Bruxelles.