Archivi tag: Emanuele aloia

EMANUELE ALOIA – fuori “QUANDO DIO TI HA INVENTATA”

“Quando Dio ti ha inventata”, il nuovo brano di Emanuele Aloia, che arriva dopo la pubblicazione del singolo “L’urlo di Munch” per anticipare il suo primo progetto discografico.

Dopo il successo di “Girasoli”, disco d’oro, e “Il bacio di Klimt”, doppio disco di platino e in posizione #20 nella classifica delle canzoni più acquistate del 2020 all’interno della TOP 100 FIMI Italia, Emanuele Aloia torna a sorprendere i propri fan a poche settimane di distanza da “L’urlo di Munch”.

“Quando Dio ti ha inventata” è una ballad coinvolgente, una dichiarazione d’amore travolgente che chiede in prestito la bellezza ed il romanticismo ad alcuni dei pittori e autori delle opere più iconiche di sempre, permettendo così a Emanuele di proseguire il filone artistico iniziato con i suoi precedenti singoli.

«Mesi fa scrissi una canzone, una di quelle canzoni che non è facile da definire. Ci vedo dentro tutte le sfumature della vita che forse, è l’opera d’arte più bella tra tutte quelle che avrei potuto citare. Non ha un titolo di un dipinto perché questa volta non sarebbe bastato. Dentro ci sono l’Amleto di Shakespeare, Bukowski, Chagall, Modigliani e Michelangelo che con ‘’La creazione’’ ne incarna il senso più profondo. Non so per chi io l’abbia scritta, so solo che è un brivido lungo la schiena

EMANUELE ALOIA – “L’URLO DI MUNCH” il nuovo singolo

“L’urlo di Munch”, il nuovo singolo di Emanuele Aloia, che anticipa il suo primo progetto discografico.

Dopo il successo di “Girasoli”, disco d’oro, e “Il bacio di Klimt”, doppio disco di platino e in posizione #20 nella classifica delle canzoni più acquistate del 2020 all’interno della TOP 100 FIMI Italia, Emanuele Aloia torna a dare melodia all’arte, proseguendo il filone artistico iniziato con i suoi precedenti singoli.

“L’urlo di Munch” racconta le difficoltà emotive che stiamo vivendo in questo momento storico e lo fa attraverso le opere più famose dell’800 e ‘900. In un ossimoro che “dentro ad ogni tuo silenzio” vede contrapposte le grida, sopravvive la speranza e dipinge nuovi scenari, fatti di progetti futuri, tramonti ed infiniti “poi vorrei”. 

«Il silenzio di questi mesi è stato assordante. C’era arte anche lì e, per la prima volta, ho provato a dargli un suono, un colore. L’opera di Munch mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ogni volta sfogliavo le pagine del mio libro di arte e mentre la prof spiegava la guardavo stregato, chiedendomi che suono avesse quel grido: assordante, stridulo o addirittura armonioso. Mi sarebbe piaciuto riuscire a sentirlo. Chissà in quanti lo hanno immaginato. Oggi sono qui e riguardandolo in questi giorni riesco a sentire una voce: la mia.»

OLTRE 1 MILIONE DI ASCOLTATORI MENSILI SU SPOTIFY per EMANUELE ALOIA grazie al successo del singolo “IL BACIO DI KLIMT”

Non si arresta il successo del giovanissimo cantautore torinese EMANUELE ALOIA! Infatti, grazie agli ottimi risultati del suo nuovo singolo “Il bacio di Klimt” (Sunflower/Artist First), attualmente anche in rotazione radiofonica, raggiunge l’importante traguardo di oltre 1 milione di ascoltatori mensili su Spotify.

Il bacio di Klimt”, disponibile su tutti gli store digitali (https://emanuelealoia.lnk.to/IlBacioDiKlimt), sta continuando a macinare importanti risultati in termini di ascolti e classifiche: ha infatti ha superato i dieci milioni di streaming complessivi, raggiungendo su Spotify la vetta della classifica Top 50 Viral – Italia e classificandosi al #3 nella Top 50 – Italia e alla #25 della Viral 50 Globale. Su Apple Music, invece, si è classificato 2° nella classifica Top 100: Italia. “Il bacio di Klimt” è, inoltre, il brano italiano più condiviso sulla piattaforma social del momento TikTok, con oltre 200.000 video realizzati sulle sue note. Inoltre, il singolo ha anche raggiunto la #7 della classifica FIMI dei singoli più venduti in Italia.

Il bacio di Klimt” è anche un video, girato a distanza nel corso dell’emergenza Covid-19, con il montaggio di Marco Mannini, che ha superato 2 milioni di visualizzazioni. La protagonista del video, insieme ad Emanuele Aloia, è l’influencer Anna Ciati. Il videoclip è disponibile al seguente link: https://youtu.be/ZnL41hse2Ug.

Scritto e composto dallo stesso Emanuele Aloia, con la produzione di Steve Tarta, “Il bacio di Klimt” è il racconto di un amore su un filo sottile che non riesce a stare in equilibrio ed è reso reale dall’accostamento all’arte e alla letteratura.

«”Il bacio di Klimt” affronta la tematica della solitudine: non sono dei casi le citazioni dei celebri ‘’Assenzio’’ di Edgar Degas e “I fiori del male’’ di Charles Baudelaire – spiega Emanuele Aloia – Il verso ‘’Per te giuro ho sceso forse un milione di scale’’ è un omaggio alla poesia di Eugenio Montale, “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”. Ho aggiunto quel “forse” perché l’amore di un ventenne non può essere l’amore che ha provato Montale per la moglie, è un riferimento sentito ad una delle più belle poesie italiane che però con quel dubbio rispetta la grandezza di quell’opera e di quell’amore così grande».