Archivi tag: Fotografia

IL VOLO: Grande successo del TOUR in GIAPPONE. L’ALBUM “MUSICA” raggiunge il SECONDO POSTO della CLASSIFICA GIORNALIERA GIAPPONESE.

In questi giorni IL VOLO si trova in tour in Giappone, e dopo il grande successo del primo concerto aYokohama dove il trio italiano è stato accompagnato dalla Tokyo New City Orchestra di 54 elementi, diretta dal M° Rota, proseguono i concerti a Tokyo, Bunkamura e Osaka. Dal 19 luglio nei cinema del Giappone verrà proiettato il concerto di Firenze “Notte Magica – tributo ai Tre Tenori”!

A testimoniare ulteriormente il grande successo de Il Volo in Giappone, ieri (giovedì 16 maggio) l’album “Musica (Sony Music) è entrato al secondo posto della classifica giornaliera dei dischi più venduti in Giappone (Original Confidence Daily International Music Charts), solo dopo la colonna sonora di Bohemian Rhapsody. 

 

L’inizio di questo tour in Giappone dà il via ai festeggiamenti per i 10 anni di carriera, che continueranno con imperdibili concerti in Italia:  il 16 giugno alla Cava del Sole di Matera, il 22 giugno in Piazza Grande a Palmanova (Udine), il 26 giugno alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica diRoma, il 9 luglio al Parco di Nervi di Genova, l’11 luglio all’Arena della Versilia a Cinquale (Massa-Carrara), il 13 luglio al Moon & Stars Festival di Locarno, il 14 luglio all’Ippodromo di Maia diMerano (Bolzano)il 16 luglio all’Arena della Regina a Cattolica (Rimini), il 19 luglio al Malta Fairs and Conventions Centre di Malta, il 21 luglio al Teatro di Verdura a Palermo, il 23 luglio al Teatro Antico diTaormina (Messina), il 27 luglio al Fossato del Castello di Barletta (Barletta-Andria-Trani), il 28 luglio in Piazza Duomo a Lecce, il 30 luglio all’Anfiteatro La Civitella di Chieti. Il tour culminerà con uno show all’ARENA DI VERONA il 24 settembre!

Annunci

PIANO CITY MILANO 2019: il programma completo degli eventi del festival di pianoforte che si terrà nel capoluogo lombardo dal 17 al 19 maggio.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI OLAFUR ARNALDS, ALAN CLARK BOOSTA, DARDUST

…E MOLTI ALTRI!

Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 maggio 2019 torna PIANO CITY MILANO, il festival di pianoforte che ogni anno dal 2012 trasforma la città in una grande sala da concerto! Oltre 50 ore di musica e 400 concerti gratuiti animeranno giorno e notte i molti centri di Milano e la sua ineguagliabile misura di quartieri, case, terrazze, grattacieli, parchi, giardini, cortili, gallerie d’arte e teatri. Un festival aperto e partecipativo che ruota anche quest’anno su due perni principali: il Piano Center della GAM per i concerti diurni e ilPiano Center della Palazzina Liberty per quelli notturni.

Piano City Milano è un progetto diAssociazione Piano City Milano con Comune di Milano, a cura di Ponderosa Music & Art e Accapiù; con il sostegno dei main partnerIntesa Sanpaolo, Campari Soda, del partnerVolvo, la collaborazione istituzionale diFondazione Cariplo e dei partner tecniciSteinway & SonsFazioliFurcht/KawaiGriffa & FigliPassadori PianofortiSteingraeber & Söhne, Tagliabue, Tarantino Pianoforti, Schimmel, Scorticati Pianoforti AIARP che mettono a disposizione gli strumenti. Si rinnova anche per l’edizione 2019 la partnership con Corriere della Sera eViviMilano.

PIANOCITY_ph federica cicuttini-4_ b.jpg

Venerdì 17 maggio alle 21.00 sarà il pianista islandese Ólafur Arnalds a inaugurare il festival sul palco del Main Stage della Galleria d’Arte Moderna – Villa Reale. Arnalds porterà le suggestioni della natura estremistica della sua isola direttamente nel centro di Milano, attraverso la sua musica sperimentale che spazia tra folk ed elettronica. Sarà un concerto spettacolare che prenderà vita intorno a tre pianoforti.

Il Main Stage della GAM sarà teatro di concerti serali di musicisti internazionali.

Sabato 18 maggio alle ore 19.15 aprirà Henri Herbert, uno dei più ricercati pianisti di boogie woogie al mondo, seguito alle ore 20.20 daAlan Clark, genio ribelle del pianoforte e celebre tastierista dei Dire Straits, di Eric Clapton e di Bob Dylan. Chiuderanno la serataChristian Sands, tra i pianisti jazz più apprezzati per swing e fraseggio, che salirà sul palco alle ore 21.25 e Davide “Boosta” Di Leo, fondatore e storico membro dei Subsonica, che alle 22.30 si esibirà con una composizione scritta per l’occasione e dedicata all’anniversario dell’allunaggio.

Domenica 19 maggio alle 19.15 salirà sul palco l’energia esplosiva del ritmo cubano diRamon Valle, seguito alle 20.20 dal flamenco di Pablo Rubén Maldonado. Alle 21.25 sarà la volta del giovane talento franco-libanese Rami Khalife, apprezzato a livello internazionale per la fusione tra musica pianistica ed elettronica. Chiuderà la serata alle 22.30 Danilo Rea, tra i maggiori pianisti jazz italiani, con il suo omaggio a Fabrizio De André.

Le albe di sabato e domenica sono affidate adAlexandra Streliski, compositrice franco-canadese di musica neoclassica, che suonerà davanti alla suggestiva basilica di Santa Maria delle Grazie e del suo Refettorio e al pianista italo-turco Francesco Taskayali che si esibirà davanti al Cavallo di Leonardo all’Ippodromo Snai San Siro.

Il programma di Piano City Milano è ricchissimo di proposte e offre innumerevoli concerti, che attraversano la città dal centro alla periferia. Dal nuovo quartiere milaneseNoLo, alle Colonne di San Lorenzo, da Piazza Gae Aulenti al 38° piano di Palazzo Lombardia.

Uno degli appuntamenti più sentiti e attesi di questa edizione sarà il concerto al Bosco di Rogoredo: un evento dal forte impatto simbolico in un importante spazio verde milanese che di giorno in giorno viene sottratto all’illegalità con un intenso lavoro di istituzioni, autorità e associazioni. Protagonista saràEmanuele Misuraca alle ore 16.00 di domenica 19 maggio.

Un altro importante concerto nelle periferie urbane sarà quello di Dardust a Gratosoglio. Con le simboliche torri sullo sfondo, il pianista e produttore Dario Faini domenica 19 maggioalle ore 19.30 si cimenterà in un concerto di musiche originali, descritto come un racconto in piano solo dei suoi Viaggi musicali.

Tra conferme e novità, l’ottava edizione di Piano City Milano verrà ricordata anche per l’approdo del festival in un luogo simbolo della città, il Cortile della Rocchetta, uno degli spazi più suggestivi del Castello Sforzesco. Festival dentro il festival, il programma dei concerti previsti per la mattina del sabato all’interno del Cortile della Rocchetta si apre con il live del duo pianistico Nicoletta & Angela Feola, dedicato a Leonardo da Vinci, per proseguire con Silas Bassa, uno degli ospiti internazionali più apprezzati, e chiudere con Giuseppina Torre, pianista e compositrice conosciuta e premiata negli Stati Uniti, che si esibisce con brani del proprio repertorio, anticipando alcune composizioni dell’album di prossima uscita.

AVICII: IL 10 APRILE USCIRÀ IL SINGOLO “SOS”, IN ATTESA DEL NUOVO ALBUM “TIM”

A Pochi giorni prima dell’anniversario della scomparsa di Avicii sarà pubblicato il primo singolo inedito postumo. Si intitolerà “SOS”, verrà rilasciato il 10 aprile e anticiperà il nuovo disco”TIM”, in uscita il prossimo 6 giugno.

Ecco il comunicato ufficiale diffuso dal team di Avicii.

“Alla data della sua morte, il 20 aprile 2018, il nuovo album di Tim era quasi concluso. C’erano canzoni quasi finite, con note, email e messaggi sulla sua musica. Gli autori che stavano collaborando con Tim hanno continuato il lavoro iniziato nella maniera più aderente possibile alla visione del nuovo album. Alla morte di Tim, la famiglia ha deciso di condividere la sua musica con i fan di tutto il mondo. [ ] I ricavi provenienti dalla vendita dell’album andranno alla fondazione nonprofit Tim Bergling per la prevenzione dei disturbi mentali e del suicidio.”

“Acqua su Marte”, il nuovo singolo di Tormento con J-Ax

“Acqua su Marte”, il nuovo singolo di Tormento con J-Ax
È uscito il video del nuovo singolo di Tormento, ex Sottotono, “Acqua su Marte” in collaborazione per la prima volta con l’amico J-Ax.


A 4 anni dall’uscita dell’ultimo album “Dentro e Fuori” Tormento torna sulla scena con questo singolo che anticipa il nuovo album previsto in autunno.
Il pezzo, scritto da Tormento, che lui stesso definisce ‘rap alla vecchia’, e J-Ax insieme a Raige, con la produzione degli SDJM, vuole trasmettere un messaggio positivo che sicuramente serve in questo momento: anche quando tutto sembra andare male, quando ti dicono che non ce la farai tu goditi i traguardi “per chi come noi viaggia più veloce, fuori dai limiti e dalle convenzioni, tutto è possibile”.

IMG-20190406-WA0011
Un bel salto negli anni d’oro del rap italiano, basta leggere i commenti al video su YouTube per percepire l’entusiasmo dei fans dei due rapper esposti, nel video, come opere d’arte ad una mostra circondati da spettatori del calibro di Albertino, altro pezzo da 90. Ritorni che fanno ben sperare per questo 2019.

Silvia Messina

I contratti discografici di Amici 18

Amici 18, e tempo di contratti discografici

Giunti alla fase serale di Amici 18 ecco i contratti discografici per i cantanti che hanno avuto accesso alla fase serale del talent. Le case discografiche hanno espresso il loro interesse ad ingaggiare nel proprio team di lavoro alcuni allievi della celebre scuola .

Secondo indiscreziono, il cantante lirico Alberto Urso ha scelto l’etichetta Polydor Records (Universal) -(tra Polydor Records (Universal) e Sony music Italy)-, Giordana Angi ha scelto Virgin Records (Universal) -(tra Virgin Records (Universal), BMG Italia e (Sony Music Italy)-, Mameli ha ricevuto 3 proposte discografiche da Polydor Records, Sony Music Italy, Warner Music Italy, anche Jefeo da Virgin Records, Sony Music Italy, Warner Music Italy, per Tish è giunta una proposta da Sony Music Italy e per Alvis una proposta da Island Records. L’unica cantante rimasta a mani vuote è Ludovica Caniglia.

“Lo Spirito che Suona” dei Cor Veleno non muore mai.

Dopo l’uscita dell’album “Lo Spirito che Suona” il 26 ottobre 2018 e l’inizio del tour alla fine dell’anno i “Cor Veleno” sono ripartiti ieri da Bologna, dopo quasi 2 mesi di stop, e il 5 aprile tornano nella loro Roma al Planet.
Un ritorno attesissimo dopo la scomparsa, a soli 39 anni, di Primo Brown – per i suoi amici solo David – il 1° gennaio del 2016, dopo una lunga malattia.
Per la scena Hip Hop italiana una perdita difficile da digerire, Primo è sicuramente uno degli mc che hanno fatto la storia del rap romano e italiano degli anni ’90 insieme a Squarta e Grandi Numeri con cui aveva dato vita ai Cor Veleno nel 1993, anche se il primo singolo firmato dal collettivo, “21 Tyson”, uscì solo nel 1998.

IMG-20190330-WA0012.jpg

Il 25 marzo di 3 anni fa, a 3 mesi dalla sua scomparsa, il rap italiano lo salutava con un concerto all’Atlantico Live di Roma, un evento che ha lasciato il segno. Dopo quasi 3 anni i Cor Veleno tornano sulla scena non con una persona in meno ma con uno spirito in più, “Lo Spirito che Suona” appunto, lo spirito della musica, perché Primo non li ha mai lasciati veramente e si sente in ogni pezzo contenuto nell’album.
Sono stati tantissimi gli artisti che hanno collaborato e hanno voluto rendere omaggio ad un amico e grande artista nell’album uscito lo scorso ottobre: Marracash, Mezzosangue, Giuliano Sangiorgi, Roy Paci, Coez, Adriano Viterbini, Danno, Johnny Mersiglia, MadMan e Gemitaiz.

Per gli amanti dell’Hip Hop non si può prescindere dalla musica dei Cor Veleno e di Primo Brown.

Silvia Messina

“È sempre bello”, il nuovo album di Coez

Torna Coez con un nuovo album dal titolo “È sempre bello”, per Carosello Records. L’artista, con la sua scrittura, è diventato portavoce della sua generazione e simbolo del nuovo cantautorato italiano, dando vita in 10 anni di carriera solista a un genere crossover tra rap e pop, con cui ha dominato le classifiche. Il disco è stato anticipato dall’omonimo singolo, già disco di platino, e da una forma di “guerrilla marketing” che ha visto le città di Milano e Roma tappezzate con le frasi più iconiche dell’album. “È sempre bello” è stato presentato al Dazio di Levante (Arco della Pace) di Milano con una grande festa e ospiti tra cui Salmo, Niccolò Contessa, Franco 126, Cosmo, Frah Quintale e Samuel dei Subsonica. L’uscita dell’album è stata accompagnata da un countdown proiettato sul soffitto del luogo e da uno speciale dj-set, culminato alla mezzanotte con i nuovi brani del disco.