Archivi tag: Myss keta

M¥SS KETA: esce “IL CIELO NON É UN LIMITE” il nuovo ep.

A TUTTI I PILOTI ALL’ASCOLTO

CHE BRAMANO IL CIELO

QUELLO CHE APPARE COME UN LIMITE

DISPIEGA INVECE L’INFINITO

SIAMO ATOMI

Al suono di un organo solenne, una poesia della Diva Definitiva. Una traccia introduttiva che è un vero manifesto, una chiamata rivolta alle menti più aperte e visionarie per gettare il cuore oltre l’ostacolo, per ricominciare a sognare e creare nuovi immaginari. Per costruire nuove utopie.

Anticipato dai singoli GIOVANNA HARDCORE , DUE e dalla esclusiva live performance a Torre GalFa (https://youtu.be/32HIsgoBxLg), esce oggi solo in digitaleIL CIELO NON È UN LIMITE il nuovo EP di M¥SS KETA per Island Records/Universal Music Italia: sette tracce nuove di zecca prodotte da RIVA, con interventi compositivi di Populous Unusual Magic, un featuring di Priestess e un cameo di Lilly Meraviglia. Ascoltalo qui: https://isl.lnk.to/ILCIELONONEUNLIMITE

Accompagnano l’uscita dell’ep visionari visual realizzati da artisti diversi che ci catapultano nell’immaginario di M¥SS.  

Con l’elemento aria al centro di tutto – contraltare dell’acqua di CARPACCIO GHIACCIATO, l’altro EP, del 2017 – IL CIELO NON È UN LIMITE nasce da un’immagine: un aereo che vola in cielo, solitario e libero, forte e indomato. Che sia quello solcato da una M¥SS trasformata in ultrasonica navetta d’acciaio, o che sia quello che in questo periodo abbiamo imparato a guardare da una finestra, è un cielo a prima vista limitato, incorniciato.

Dopo i precedenti lavori UNA VITA IN CAPSLOCK e  PAPRIKA, la Regina di Porta Venezia, ormai incensata anche dal New York Times, si immerge con questo EP in suoni  complessi, oscuri, affilati, ricercati. Ne viene fuori un disco che suona come un rave all’ultimo piano di un grattacielo di vetro e acciaio, una Torre GalFa milanese traslata in una metropoli futura, dove la sacerdotessa M¥SS all’improvviso infrange una delle grandi vetrate per schizzare via come un razzo, alla ricerca dell’infinito. È in quell’attimo che noi tutti smettiamo all’improvviso di ballare, per renderci conto di essere nudi di fronte a uno specchio che ci mostra tutte le ferite della nostra epoca.

Tracklist

  1. IL CIELO NON È UN LIMITE – PROD. RIVA
  2. GIOVANNA HARDCORE – PROD. RIVA
  3. GMBH – PROD. RIVA
  4. RIDER BITCH – PROD. RIVA, UNUSUAL MAGIC – CAMEO: LILLY MERAVIGLIA
  5. PHOTOSHOCK – PROD. RIVA
  6. DIANA FEAT. PRIESTESS – PROD. POPULOUS
  7. DUE – PROD. RIVA – SAMPLE: TWO TIMES, ANN LEE

M¥SS KETA, esce DUE: singolo e video che anticipano il nuovo ep IL CIELO NON È UN LIMITE

TOP CLASS BITCH / CERCA TOY BOY CHIC / SOLO DECISI NO FAKE NO SNITCH / IL MOOD È TOP – I VESTITI ON FLEEK / MI METTO UNA COSETTA I WOKE UP LIKE THIS

Un nevrotico mosaico di annunci che svela la condizione dell’Occidente contemporaneo, Icaro di vetro e metallo che si schianta al massimo della propria velocità.

Dopo GIOVANNA HARDCORE (https://youtu.be/1ElMdm8ZEHA), esce oggi 6 novembre DUE, il secondo singolo di M¥SS KETA che anticipa il nuovo EP IL CIELO NON È UN LIMITE, in uscita il 13 novembre per Island Records/Universal Music Italia. 

Guarda il lyric video: https://youtu.be/Wd3oHrgminY

Prodotto da RIVADUE è un delirio electro-pop su base accelerata e accelerazionista costruita sul beat di Two Times, hit anni ’90 di Ann Lee, vertiginosamentein bilico fra citazioni di Thousand di Moby e di 10 Sprite di Taxi B.

L’interpretazione caricaturata di M¥SS mette ancora più in risalto la saturazione del mondo post-capitalista che emerge dal brano e dal lyric video che accompagna l’uscita del singolo: un vortice visivo frenetico e coloratissimo, ipnotico come un video gioco, magnetico come una slot machine di Las Vegas in Realtà Virtuale. Realizzato dal 3D artist Lorenzo Clementi, creatore di mondi disturbanti e affascinanti al tempo stesso e di personaggi ispirati agli anime giapponesi, il lyric video fonde gli orizzonti espressivi di Clementi e di M¥SS in un universo “uber pop” e digitalizzato, lisergico e futuribile

M¥SS KETA: esceil video di GIOVANNA HARDCORE, un’eroina contemporanea tra estasi ed eresia

Da Regina di Porta Venezia a novella pulzella d’Orleans. Donna estatica ed eretica come l’eroina francese: l’estasi dell’hardcore e l’eresia del clubbing in uno spazio aperto e sconfinato. Del resto, l’eresia e l’estasi sono spesso le vie della Verità.

Esce oggi 1° settembre il video di GIOVANNA HARDCORE che accompagna il nuovo singolo di M¥SS KETA prodotto da Riva, già su tutte le piattaforme digitali dal 28 agosto per Island/Universal Music Italia.

“UNA PASSEGGIATA SOLITARIA A CAVALLO DEL MIO FEDELE SOLEADOR, IL MIO HARD-CUORE CHE INIZIA A BATTERE COME UNA CASSA DRITTA, UN RAVE NASCOSTO IN UNA PRATERIA DESOLATA. LASCIATEVI TRASPORTARE IN QUESTO SOGNO ATEMPORALE FINO A PERDERE I SENSI, FATEVI CULLARE AL RITMO DI UN’ESTASI MISTICA E ANCESTRALE LUNGA CENTINAIA DI ANNI: È ARRIVATA GIOVANNA HARDCORE, E HO DETTO HARDCORE.”

Più che un video, una visione in cui confluiscono ispirazioni diverse, dal celebre capolavoro di Carl Theodor Dreyer (La passione di Giovanna d’Arco, 1928) a Stalker(1979) di Andrej Tarkovskij, da La cicatrice intérieure La leggenda di Kaspar Hauser (2012) di Davide Manuli.

In GIOVANNA HARDCORE M¥SS KETAdiventa una neo-amazzone post-punk e post-apocalittica: con un mood a metà strada fra Ladyhawke e Fantaghirò,  canta un incantesimo in versi che fa collassare un futuro distopico in un passato oscuro. Un ritornello che si ripete come una formula magica, ogni volta più deciso, su una base musicale che cresce in audacia, accompagnando una danza che si fa sempre più intensa. È l’incarnazione stessa di un sabba rave che rivela i tratti di una danza primordiale e di un rituale contemporaneo.

GIOVANNA HARDCORE sta dalla parte di sé stessa e nessun altro, sopra una cassa dritta che spara campionamenti di spade e nitriti, batterie Jungle e corni da guerra. E un ritmo intenso che richiama il sound dei grandi maestri della Dance italiana come Gigi d’Agostino e Gabry Ponte ma anche pietre miliari dell’elettronica come i Chemical Brothers, in un’atmosfera oscura e sublime dove il piacere incontra il terrore.

Il video di GIOVANNA HARDCORE è una visione del team M¥SS KETA, diretto da Giada Bossi.

POPULOUS: esce “HOUSE OF KETA” con M¥SS KETA e Kenjii, terzo singolo estratto da “W”, nuovo album in uscita il 22/5

Esce su tutte le piattaforme digitali “HOUSE OF KETA”, terzo singolo di Populous con M¥SS KETA e Kenjii, estratto da “W”, nuovo album del producer in uscita il 22 maggio in Italia per La Tempesta e per Wonderwheel Recordings nel resto del mondo.

Moda, passerelle infuocate e un pizzico di “shade” sono gli ingredienti di questo nuovo inno da ball.

Per HOUSE OF KETA Populous e l’iconica M¥SS KETA tornano a collaborare e si fanno guidare dalla madre e pioniera della scena voguing italiana Kenjii, direttamente dalla Gorgeous House of Gucci.

La scena ballroom è in fermento e Milano è sotto i riflettori internazionali. L’idea di HOUSE OF KETA nasce il giorno dopo il Milano Pride 2019. Come in un’immaginaria riunione della massoneria queer, Populous chiama a raccolta il creative director Protopapa, il producer RIVA e il collettivo Motel Forlanini (la clique di M¥SS KETA).

La ciliegina sulla torta è stata la collaborazione con l’incredibile performer, ballerino e coreografo Gorgeous Kenjii Gucci, profondo conoscitore della scena ballroom internazionale, che qui appare anche come seconda voce del pezzo.

M¥SS KETA: dalla Berlinale 2020 a Tokyo per “Italia, amore mio!” e nuove date europee

Dopo essere stata fra i protagonisti indiscussi dell’ultima edizione del Festival di Sanremo grazie alla co-conduzione de L’Altro Festival con Nicola Savino e al duetto, con tanto di bacio saffico, sul palco dell’Ariston con Elettra Lamborghini, M¥SS KETA è pronta a portare un po’ della sua Porta Venezia in giro per il mondo.

Domenica 23 febbraio si esibirà live in una strabiliante performance al Party di Bulgari in occasione della 70° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

Il Giappone, che è stato fra le fonti di ispirazione della copertina del suo ultimo album PAPRIKA, si prepara invece ad ospitare la M¥SS nel momento giusto in cui si accolgono le star, ovvero nel periodo di piena fioritura dei ciliegi: il 18 e il 19 aprile la diva definitiva sarà in concerto a Tokyo al festival “Italia, amore mio!”, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone, che l’ha fortemente voluta come rappresentante della nuova scena musicale italiana.

E dall’impero del Sol Levante, M¥SS KETA, dopo la trafila di sold out del tour europeo dello scorso autunno, volerà di nuovo nel vecchio continente: il 25 aprile si esibirà a La Machine du Moulin Rouge di Parigi e il 22 maggio all’Institut für Zukunft di Leipzig.