Archivi tag: sanremo

Sanremo 2021: le pagelle delle nuove proposte, PRIMA serata.

Sanremo 2021: le pagelle della prima tranche di Nuove Proposte secondo Effetto Music

Polvere da sparo – Gaudiano

Questo pezzo cattura fin dal primo ascolto. Ha ritmo, vocalità, crescendo. Un pezzo abbastanza radiofonico. Proviamo a profetizzare dei remix di questo pezzo. Per quanto il violino si presti bene alla melodia, l’elettronica riempirebbe un po’ più i vuoti. Tutto sommato un bel pezzo. Il più stuzzicante della serata.

Voto: 7

Elena Faggi – Che ne so
Ascoltando questo brano, mi è tornata in mente l’Arisa di “Sincerità” e di “Ma l’amore no”. Voce di Elena che calza molto bene, ma la canzone non decolla. Risulta un po’ monotona.

Voto: 5.5

Simone Avincola – Goal

Una metaforq calcistica in cui il tenor è una relazione incrinata, in cui il “Goal” sembra essere la soluzione di tutto. Tutto sommato, è un brano a mio avviso “calcuttiano” con sonorità e vocalità simili al cantautore di Latina. Però niente di nuovo.

Voto: 6

Folcast – Scopriti

L’arrangiamento soul suggerisce un certo senso di eleganza. Il brano cresce bene. Vocalmente e tecnicamente, Folcast è meglio nell’esibizione che nell’inciso. Un pezzo davvero molto interessante.

Voto: 7

Passano il turno: Folcast e Gaudiano.

D’anna M.

IL VOLO è super ospite al FESTIVAL DI SANREMO! Omaggia ENNIO MORRICONE

Il trio italiano che ha conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi in tutto il mondo, IL VOLO, sarà super ospite mercoledì 3 marzo della seconda serata del Festival di Sanremo!

Dopo la vittoria nel 2015 con il brano “Grande Amore” e il podio nel 2019 con il brano “Musica che resta”, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble tornano per la seconda volta comeospiti al Festival di Sanremo con un’emozionante performance in onore di ENNIO MORRICONE, grande direttore d’orchestra, musicista, compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale, insignito del Premio Oscar.

Ripercorreranno le melodie del Maestro, impresse nei ricordi di tutti, in un’atmosfera sognante, accompagnati dall’Orchestra del Festival di Sanremo eccezionalmente diretta da ANDREA MORRICONE, a testimoniare l’ufficialità di questo sentito tributo a un artista che simboleggia l’espressione più alta dell’italianità nel mondo.

Questa esibizionesarà un’anteprima del concerto-evento de Il Volo, che si terrà a giugno 2021 “IL VOLO tribute to ENNIO MORRICONE”: un viaggio travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento.

IL VOLO tribute to ENNIO MORRICONE” è anche il titolo del prossimo impegno discografico dei tre artisti con pubblicazione mondiale per Sony Music entro la fine del 2021.

Il Volo è da sempre legato a Ennio Morricone. All’inizio della loro straordinaria carriera, Piero, Gianluca e Ignazio hanno condiviso con il Maestro lo studio di registrazione Forum Music Village e nel 2011 sono stati ospiti al suo concerto in Piazza del Popolo a Roma, esibendosi con il brano “E più ti penso” su un medley delle colonne sonore dei film “C’era una volta in America” e “Malèna” firmate da Ennio Morricone. Anche nei numerosi concerti in tutto il mondo, il trio italiano ha spesso presentato E più ti penso”, come omaggio a una delle grandi eccellenze italiane che merita di essere patrimonio culturale di tutti.

FOLCAST in gara tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021 con il brano “SCOPRITI”.

Il cantautore romanoFOLCASTin gara nella sezione “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 2021 con il brano “Scopriti” (Laboratori Testone/Artist First – https://folcast.lnk.to/Scopriti), sarà in tour nei principali club italiani dall’11 novembre 2021.

Queste le date:
11 novembre, Circolo Arci Magnolia – MILANO
12 novembre, Spazio 211 – TORINO
19 novembre, New Age – RONCADE (TV)
20 novembre, Locomotiv Club – BOLOGNA
26 novembre, Smav – SANTA MARIA A VICO (CE)
27 novembre, Largo Venue – ROMA

Le prevendite saranno disponibili dalle ore 10:00 di giovedì 25 febbraio su www.ticketone.it. Il tour è prodotto e organizzato da OTR.

«Da sempre la dimensione del Live è quella che preferisco ed è quella per me più importante – racconta FOLCAST – Programmare e annunciare dei concerti in un periodo del genere può essere un salto nel vuoto, un rischio, una responsabilità. Ma può anche essere il segnale che tornare a fare musica dal vivo forse è possibile. Mi auguro che gli spazi rimasti chiusi fino ad oggi riescano a riprendere un’attività regolare al più presto. Il sostegno va a loro, ai tecnici, ai musicisti. Entrare a far parte della squadra di OTR, casa di diversi degli artisti italiani che da sempre stimo di più, nonché famiglia composta da persone che fanno il proprio lavoro con rispetto e passione, è per me motivo di felicità oltre che un grande onore».

Scopriti”, il brano con il quale Folcast calcherà il palco del Teatro Ariston, è prodotto da Tommaso Colliva e scritto dallo stesso Folcast, che ha composto il brano con Tommaso Colliva e Raffaele Scogna. L’arrangiamento degli archi è a cura di Rodrigo D’Erasmo.

Il brano è accompagnato anche da un videoclip, girato da Giacomo Citro, presso l’ex città del rugby di Spinaceto, a Roma, ormai diventata una piccola città fantasma dedicata allo sport, che avrebbe visto la costruzione di due campi da rugby, piscine e altre attività. Il videoclip è disponibile al seguente link: https://youtu.be/vOl2zhiGZ7A.

Folcast (nome d’arte di Daniele Folcarelli) è un cantautore romano classe ’92. Cresce in una famiglia di musicisti divorando qualsiasi tipo di musica. Inizia a suonare da autodidatta pianoforte, basso e batteria, per scegliere poi come compagna di vita la chitarra, che studia fino al conseguimento della laurea al conservatorio Licinio Refice di Frosinone. Fonda il suo progetto artistico nel 2015 sulle basi dell’energia e del groove, creando una miscela tra vari generi: funk, R&B, soul, blues, pop e rock, con accenni al rap. Lo stesso anno pubblica l’EP d’esordio omonimo, seguito nel 2017 dal primo album “Quess” e nei due anni successivi dai singoli “Narcolessia” e “Cafu”. A inizio 2020 inizia il lavoro sul suo secondo album, prodotto da Tommaso Colliva. In estate è l’opening act del live di Daniele Silvestri al Festival Suoni di Marca. A dicembre dello stesso anno è uno dei 6 vincitori di Sanremo Giovani e ottiene l’accesso alla 71^ edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. “Scopriti”, il brano che Folcast porterà sul palco dell’Ariston, è scritto e composto da lui stesso. Alla composizione hanno collaborato Tommaso Colliva (già vincitore di un Grammy per il suo lavoro con i Muse e produttore di numerosi artisti, tra cui Diodato e Ghemon), che ha curato anche la produzione artistica, e Raffaele Scogna. L’arrangiamento degli archi è a cura di Rodrigo D’Erasmo.

Il 5 marzo esce È BELLO PERDERSI, il nuovo album degli EXTRALISCIO (Mirco Mariani, Moreno Il Biondo, Mauro Ferrara), in gara al Festival di Sanremo con il brano BIANCA LUCE NERA (ft. DAVIDE TOFFOLO

Lo sperimentatore e polistrumentista MIRCO MARIANI, la star del liscio MORENO IL BIONDO e la “Voce di Romagna mia nel mondo” MAURO FERRARA… sono gli EXTRALISCIO, in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “BIANCA LUCE NERA”, feat. DAVIDE TOFFOLO, prodotti da ELISABETTA SGARBI con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali.

Il brano “Bianca Luce Nera” è stato composto da Mirco Mariani e da lui scritto con Pacifico ed Elisabetta Sgarbi.

Motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e Direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana, Presidente dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti, Elisabetta Sgarbi con gli Extraliscio lancia il liscio nel futuro… la musica che ha fatto ballare intere generazioni incontra le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e libertà!

Venerdì 5 marzo uscirà “È BELLO PERDERSI (Betty Wrong Edizioni Musicali / Sony Music), l’album di inediti degli Extraliscio, un doppio disco diviso in due parti: “È bello perdersi” e “Si ballerà finché entra la luce dell’alba”.

«Dedico questo primo album da editore musicale ai miei genitori, Rina Cavallini e Nino Sgarbi, che hanno ballato» scrive Elisabetta Sgarbi nel booklet dell’album.

Di seguito la tracklist:

Disco 1 “È bello perdersi” La nave sul monte, La ballerina sinuosa, Capelli blu, Marisa e temporale, È bello perdersi, Valzer d’Africa, Odiarsi, Amarsi come una regina, Ninna nonna nanna e Bianca Luce Nera.

Disco 2 “Si ballerà finché entra la luce dell’alba” – Il ballo della rosa, Mia cara gioventù, Il giocoliere, Milanesiana di riviera, Il ballo e le lucciole in giardino, Maggio mese gentile, Dolore, interludio, Non partir, Primavera notturna Medley Rosamunda.

La prima parte dell’album è stata composta da Mirco Mariani che ha suonato da solo ben 5 strumenti con il suo “Mariani orchestrone”, creato nel periodo di lockdown per mettere in musica le sue intuizioni. I testi delle canzoni sono scritti da lui e da Elisabetta Sgarbi, a cui si è aggiunta la firma di Pacifico nei brani “Ninna nonna nanna” e “Bianca Luce Nera”.

A proposito di quest’ultimo, brano in gara al Festival di Sanremo, Mirco Mariani racconta: «Per scrivere “Bianca Luce Nera” sono partito dalla musica: un ritmo che spinge, il mellotron che detta la sinfonia, il clarinetto in DO che entra con decisione. Il testo è nato grazie al lavoro con Pacifico, amico da anni, grande autore, ed Elisabetta Sgarbi, con la sua profonda sensibilità e cultura. È una canzone sul Desiderio, su quello che accade quando due persone si desiderano, il desiderio fa paura. Mentre lei fugge, lui la insegue; quando lui vorrebbe liberarsene, lei lo riporta a sé come una calamita. È un labirinto in cui ci si perde, per ritrovarsi in una balera dalla luce intermittente».

«Per “Bianca Luce Nera” – dichiara invece Pacifico – ho scritto pensando a un’ossessione amorosa. A un legame disperato e potente. A un inseguimento. A suo modo è una canzone d’amore, argomento principe delle canzoni sanremesi. Ma questo è un amore sbandato, irragionevole. Fa agire solo d’impulso, fa fare cose da pazzi… I due della canzone li ho immaginati che si pretendono e si rifiutano. Si accollano sia la fatica di odiarsi e fare a pezzi, sia quella di cercarsi e ricomporre».

Il secondo disco Si ballerà finché entra la luce dell’alba” alterna brani strumentali e cantati. Comprende l’inedito “Milanesiana di Riviera”, alcune cover del repertorio popolare, il brano “Non partir” che fa parte della colonna sonora dell’ultimo film di Pupi Avati “Lei mi parla ancora” e “Medley Rosamunda” che gli Extraliscio eseguiranno sul palco dell’Ariston nella terza serata del Festival di Sanremo, giovedì 4 marzo.

L’album uscirà in digitale, doppio CD e doppio Vinile.

La foto della cover è di Manuel Palmieri, scattata all’interno della camera anecoica del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara. Il booklet contiene le dichiarazioni di Sandro Veronesi, Pupi Avati, Ermanno Cavazzoni e Pacifico, che in questi mesi hanno avuto modo di conoscere da vicino il mondo “extra” del gruppo romagnolo.

Classificazione: 1 su 5.

MALIKA AYANE A Sanremo 2021 con Ti Piaci Così e altre news.

MALIKA AYANEparteciperà al 71° Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in gara nella categoria Campioni, con il brano “Ti piaci così” (Sugar Music), scrittoe composto in collaborazione con PacificoRocco Rampino Alessandra Flora.

Il centro di “Ti piaci così” è la consapevolezza di sé, lo scoprirsi risolti, l’avere voglia di vivere con gusto. Nella vita di tutti arriva un momento in cui si comprende che giudicarsi severamente non ha senso, ma nemmeno giustificarsi a prescindere. Ti piaci così è una canzone sul riconoscersi senza biasimo. È un invito a ballare scalzi, a cantare a squarciagola o scegliere di cambiare strada per scoprire qualcosa di nuovo. È un invito a celebrare se stessi per il solo fatto di essere al mondo.

Nella Serata del Festival dedicata alla Canzone d’AutoreMalika Ayane ha scelto “Insieme a te non ci sto più“ il celebre brano di Paolo Conte portato al successo nel 1968 da Caterina Caselli. Le strade del cantautore e di Malika Ayane si riuniscono nuovamente, dopo una precedente collaborazione discografica. 

Con la sua voce dalle sfumature inconfondibili, Malika Ayane è da sempre un riferimento di cantautorato raffinato e contemporaneo e torna a Sanremo per la sua quinta partecipazione dopo aver conquistato in più occasioni il Premio della Critica “Mia Martini”.

Distinguendosi per le sue sonorità e per la costante ricerca di toni diversi, Malika Ayane è un’artista che tramite la sua voce e i testi delle sue canzoni, ama narrare il presente, riuscendo ad essere sempre innovativa, attuale e contemporanea.

Classificazione: 1 su 5.

GIO EVAN: in gara a Sanremo con “Arnica” annuncia il nuovo album “Mareducato”.

Gio Evan è per la prima volta in gara al Festival di Sanremo con il brano “Arnica”.  Il singolo, scritto da Gio Evan e prodotto da Katoo, è parte del nuovo album “Mareducato” in uscita il prossimo 12 marzo su etichetta Polydor/Universal Music e da oggi in preorder al seguente link (https://pld.lnk.to/Mareducato ).  Il 16 marzo sarà pubblicato anche il suo nuovo libro di poesie “Ci siamo fatti mare” edito da Rizzoli.

Con “Arnica” Gio Evan approda a Sanremo in veste di cantautore dopo aver raccolto negli anni un riscontro sempre maggiore da parte dei fan che lo hanno apprezzato inizialmente come scrittore di poesie e successivamente anche come interprete e autore di canzoni.  Il titolo, “Arnica”, è una metafora che racchiude il senso della canzone: come l’arnica può curare i traumi fisici, così con la canzone Gio ha potuto alleviare i traumi dell’anima. Il brano è parte del suo terzo disco, “Mareducato”, in uscita il 12 marzo. Il disco si può definire un vero e proprio concept album, realizzato in due parti. Nella prima parte ci sono dieci canzoni che rappresentano le tappe di un viaggio immaginario dalla riva al profondo del mare, dove ogni fase è uno stato d’animo, conoscenza di se stessi e dei propri limiti. Nella seconda parte Gio dà spazio all’arte poetica recitando dieci poesie inedite accompagnate dalla musica.

“Mareducato” è disponibile dal 12 marzo su tutte le piattaforme digitali, in formato CD ed in un esclusivo LP autografato e in edizione limitata per Amazon. Inoltre dal 16 marzo, per chi vuole fare un viaggio a 360° nel mondo di Gio Evan, è possibile acquistare l’album insieme al nuovo libro “Ci siamo fatti mare” sul sito di Universal Music Italia

Classificazione: 1 su 5.

Le novità del Festival di Sanremo 2021 annunciate da Amadeus in conferenza stampa

Quali sono le novità di Sanremo 2021? Eccole qui riassunte da quanto raccontato da Amadeus durante la conferenza stampa del 9 febbraio.

– Il PrimaFestival quest’anno avrà la conduzione di Giovanni Vernia, affiancato da Giovanna Civitillo e Valeria Graci. Andrà in onda dal 27 febbraio per otto puntate. La trasmissione si terrà all’interno del Teatro Ariston (nelle precedenti si teneva in uno studio adibito fuori).

– Ci sarà il Dietrofestival, una finestra sul dietro le quinte della trasmissione visibile su Raiplay

– Nella parte introduttiva, il direttore di Raiuno Stefano Coletta, ha raccontato che sono stati eseguiti finora 800 tamponi per tutelare la salute di tutto lo staff che lavora al programma. 

– Radio2 è la radio ufficiale del Festival. Ema Stokholma, Andrea Delogu e Gino Castaldo saranno gli unici a Sanremo a intervistare i cantanti che si sono appena esibiti. 

– Lo spot di presentazione del Festival vede nel primo promo il volto di Matteo Renzi in uno spot ironico realizzzato da Fiorello (ce ne saranno altri).

– Amadeus promette un Sanremo molto incentrato sulla musica. Conferma la presenza di Achille Lauro con cinque esibizioni, cinque quadri da raccontare. «Saranno 5 quadri pazzeschi, tornerò con la mia follia» dice Lauro. Come già annunciato, ci sarà anche Zlatan Ibrahimović in tutte le serate. 

– Quest’anno la giuria demoscopica, la giuria della sala stampa e l’orchestra voteranno tramite applicazione per smartphone. La sala stampa sarà allestita al Casinò di Sanremo. 

– Gli ospiti musicali ci saranno senz’altro. «Ci sarà una predominanza italiana. Se ci fosse l’opportunità di avere un grande nome internazionale ben venga» ha detto Amadeus. Conferma solo «Quelli che sono contrattualmente chiusi: per ora Ornella Vanoni» alla quale sarà tributato un grande omaggio il sabato sera. «Posso aggiungere i Negramaro, stiamo pensando a una cosa molto forte, e Alessandra Amoroso». Per quel che riguarda Emma Marrone, «Tutto è possibile» risponde il direttore artistico, ma non è prevista per ora la sua presenza al fianco della Amoroso.

– Le donne saranno presenti anche quest’anno: «Avremo una donna a sera» ma ci saranno anche altri interventi. È ancora da confermare, Amadeus svela però l’intenzione di portare sul palco Alessia Bonari, l’infermiera protagonista di una delle foto simbolo di quest’ultimo anno, di «portare questa infermiera sul palco a raccontare la sua storia, seguita dal momento di leggerezza».

– Per quel che riguarda due grandi nomi che girano in questi giorni, il direttore artistico conferma l’incontro con Adriano Celentano e Roberto Benigni, ma è ancora in attesa di una loro risposta, così come sta lavorando per avere anche Loredana Bertè.

MÅNESKIN – “VENT’ANNI” certificato DISCO DI PLATINO

 “Vent’anni” il singolo dei Måneskin, che anticipa il nuovo progetto discografico in uscita nel 2021, è certificato disco di platino.

Dopo essere stati annunciati nel cast dei CAMPIONI in gara al 71mo Festival di Sanremo con il brano “Zitti e Buoni”, i Måneskin aggiungono un altro risultato alle numerose certificazioni che contano ora 16 dischi di platino e 5 dischi d’oro.

Scritta dai Måneskin, “Vent’anni” è una rock ballad cruda e contemporanea che il gruppo dedica in particolare alla propria generazione con un messaggio carico di libertà dalle sovrastrutture e dai filtri, unito al desiderio di essere autentici.

Iniziando a esibirsi live da giovanissimi nelle strade di Roma, i Måneskin con la loro straordinaria carica hanno velocemente conquistato il pubblico, spazzando via stereotipi di genere, mescolando influenze e stili in un mix originalissimo e unico.

La band italiana più irriverente e provocatoria che ha conquistato le classifiche negli ultimi anni e che collezionato oltre alle 70 date sold out nel primo tour in Italia ed Europa approderà per la prima volta a Sanremo, portando la propria cifra stilistica e la voglia di lasciare il segno.

FRANCESCA MICHIELIN, DA OGGI IN PRENOTAZIONE “FEAT (FUORI DAGLI SPAZI)” – L’EVOLUZIONE DEL PROGETTO DISCOGRAFICO “FEAT”.

FEAT (Fuori dagli spazi) è il titolo delnuovo progettodi Francesca Michielin, da oggi DISPONIBILE IN PRENOTAZIONE e in uscita il 5 marzo per Sony Music in tutti gli store e su tutte le piattaforme digitali. Un disco in continua evoluzione che cresce e si arricchisce per raccontare la bellezza dell’incontro, attraverso l’unione di artisti e amici di generi diversi, in un progetto collettivo anticipato dalle collaborazioni con Vasco Brondi e Fedez, quest’ultimo con cui salirà anche sul palco di Sanremo.

“Da piccola non ho mai colorato dentro agli spazi. Usavo pennarelli di qualsiasi sfumatura, anche quelli che stavano finendo, perché davano un’idea “vissuta” all’insieme. A undici anni ho iniziato a disegnare manga, e un po’ anche a sentirmi un manga, precisamente una ninja, era per me un modo per affrontare la realtà che spesso mi sembrava difficilissima. La forza me l’hanno data sempre la fantasia e gli incontri, incontri di persone diversissime da me. Mi hanno ispirata a cercare dentro di me punti di contatto ma anche di scontro. Perché la diversità è sorpresa, è ricchezza, è confronto. E la diversità accende, appunto, la fantasia. Volevo celebrare la collettività, che è eterogenea per definizione, una collettività “fuori dagli spazi”, perché ora che la musica sta riprendendo lentamente i suoi spazi sonori, questo titolo di unioni, di feat, vuole essere un augurio a uscire dalla comfort zone, dai muri di casa, a ritrovarci e abbracciarci presto” – commenta la cantautrice. Anche la cover del disco, realizzata da Corrado “Mecna” Grilli, contribuisce all’operazione di sconfinamento degli spazi, volta ad unire tutti gli artisti coinvolti nel progetto FEAT sotto un unico stile grafico.

FEAT (Fuori dagli spazi) include, oltre agli 11 brani presenti nell’album FEAT – Stato di natura, il brano Chiamami per nome con FedezCattive Stellefeat. Vasco Brondied altre inedite collaborazioni che si aggiungono ai tanti artisti con cui Francesca ha già lavorato: Carl Brave, Charlie Charles, Coma_Cose, Elisa e Dardust, Fabri Fibra, Gemitaiz, Giorgio Poi, Måneskin, Max Gazzè, ShivaTakagi & Ketra con Fred De Palma. Un nuovo capitolo per il progetto discografico FEAT, disponibile in tre diversi formati: CD, DOPPIO VINILE E DOPPIO VINILE AUTOGRAFATO

Fedez, rischio squalifica Sanremo. Il rapper svela sui social il brano in gara.

Fedez pubblica un video sul suo profilo istagram facendo ascoltare un frame del brano in gara al Festival di Sanremo 2021 i coppia con Francesca Michielin .

Probabile esclusione da Sanremo?

Il video è disponibile sulla nostra pagina istagram e Facebook @effettomusic