Archivi categoria: Musica

ACHILLE LAURO E L’OPERA PERFORMANCE LOVE IS LOVE AL MUSEO DEL CINEMA DI TORINO

Opera Performance Love is Love

“Love is Love” è la prima opera metafisica di Achille Lauro, una performance, che si completa con un’esposizione pittorica.

L’opera sarà esposta il 25 ottobre 2020, dalle 10 alle 17, all’interno del Museo del Cinema, nell’incredibile cornice della Mole Antonelliana di Torino, simbolo della città, in occasione della 35′ edizione del Lovers Film Festival, uno dei più importanti festival cinematografici LGBTQI d’Europa.

Dalle 10 alle 13 l’opera ha preso vita con una performance.

Nell’opera l’artista racconta il significato dell’essere oggetto di una discriminazione di genere, rinchiudendo in una gabbia due persone ed esibendo il loro sentimento in silenzio.

La gabbia, minimale e fatiscente, ricorda le gabbie da circo e le due persone svestite all’interno due animali addestrati per l’ultimo spettacolo. L’atto d’amore, rinchiuso tra le sbarre,diventa metaforicamente solo intrattenimento per il grande pubblico, come se la scelta di amare necessitasse approvazione o applausi, raccontando la nudità che si percepisce quando si è sottoposti a giudizio.

L’opera rappresenta la purezza di chi vuole solo scegliere l’amore in libertà, in contrapposizione agli stereotipi imposti dal mondo esterno e il pregiudizio verso il sentimento.

Nella gabbia, come sospeso nel vuoto, il dipinto ​“Love is Love” realizzato dall’artista.

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”.

Dopo il successo del singolo “Midnight Sky”, la popstar internazionale  MILEY CYRUS torna con un nuovo album “PLASTIC HEARTS”, in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order (smi.lnk.to/PlasticHearts).

Preordinando il disco saranno immediatamente disponibili in digitale il singolo “Midnight Sky” e le cover di “Heart of Glass” (Blondie) e “Zombie” (Cranberries), acclamate dalla critica, che Miley ha eseguito dal vivo e che mostrano una nuova sfumatura della voce dell’artistaperfetta anche per il genere Rock & Roll.  
Le intense interpretazioni di questi grandi successi sono un assaggio di ciò che ritroveremo nel suo settimo album in studio, che include 12 inediti. Un progetto che da inizio a una nuova sorprendente era discografica per l’artista.

La copertina di “PLASTIC HEARTS”, che rappresenta ed incarna perfettamente il mood e il sound di Miley, è firmata dall’iconico fotografo della musica Rock & RollMick Rock. Così l’artista si aggiunge alla lista delle leggende che Mick ha fotografato nel corso degli anni, tra cui David Bowie, Lou Reed, Iggy Pop, Joan Jett e Debbie Harry.

Miley ha annunciato il nuovo album e raccontato l’ispirazione che ha portato alla sua realizzazione in una lettera condivisa sui suoi social

X FACTOR 2020: ECCO i concorrenti ufficiali che accedono Al live

Nella puntata di giovedì 22 ottobre di X Factor 2020, i giudici si sono trovati a dover affrontare la fase del “Last Call”, immediatamente successiva ai Bootcamp. Emma Marrone, Mika, Manuel Agnelli e Hell Raton hanno individuato i componenti delle loro squadre, rispettivamente “Under Uomini”, “Over”, “Gruppi” e “Under Donne”. Ecco, quindi, chi saranno i dodici concorrenti del talent show di Sky.

UNDER UOMINI (giudice Emma):

  • Santi: Filippo Santi studente diciottenne di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.
  • Blue Phelix: Francesco Franco studente di 22 anni di Livorno, che vive a Londra.
  • Blind: Franco Rujan ha 20 anni e vive a Perugia

UNDER DONNE (giudice Hell Raton):

  • Mydrama: Alessandra Martinelli, è nata a Monte Cremasco (CR) ha 22 anni fa.
  • Casadilego: Elisa Coclite, è nata a Bellante (TE) e ha 17 anni. Si è fatta notare alla prima puntata per una la sua cover di “A case of You” di Joni Mitchell.
  • Cmqmartina: Martina Sironi ha 21 anni e viene da Monza. Ha già una discreta gavetta alle spalle, con alcuni singoli e un album.

OVER (Mika):

x factor 2020 concorrenti live last call

X Factor 2020: i concorrenti che volano ai LIVE, le scelte dei 4 giudici

Quali sono i concorrenti che prenderanno parte ai LIVE di X Factor 2020? Oggi, giovedì 22 ottobre 2020, su Sky Uno è andata in onda la puntata dei Last Call in cui i 4 giudici hanno formato le loro squadre con tre concorrenti a testa. Alla fase finale del talent show targato Sky sono stati ammessi:

UNDER UOMINI (giudice Emma):

  • Santi: Filippo Santi studente diciottenne di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.
  • Blue Phelix: Francesco Franco studente di 22 anni di Livorno, che vive a Londra.
  • Blind: Franco Rujan ha 20 anni e vive a Perugia

UNDER DONNE (giudice Hell Raton):

  • Mydrama: Alessandra Martinelli, è nata a Monte Cremasco (CR) ha 22 anni fa.
  • Casadilego: Elisa Coclite, è nata a Bellante (TE) e ha 17 anni. Si è fatta notare alla prima puntata per una la sua cover di “A case of You” di Joni Mitchell.
  • Cmqmartina: Martina Sironi ha 21 anni e viene da Monza. Ha già una discreta gavetta alle spalle, con alcuni singoli e un album.

OVER (Mika):

  • Eda Marì: Edda Maria Sessa ha 25 anni e viene da San Lucido (CS).
  • Vergo: Giuseppe Piscitello ha 29 anni ed è nato a Palermo.  Alle audition ha proposto il suo inedito “Bomba”.
  • N.A.I.P. (Nessun Artista In Particolare): Michelangelo Mercuri, 29 anni nato a Lamezia Terme ma vive a Bologna. Suona la chitarra, la batteria, il synth, il pianoforte e la loop station. Alle audition ha presentato il suo inedito “Attenti al Loop“.

GRUPPI (Manuel Agnelli):

  • Little Pieces of Marmelade: Daniele, insegnante di chitarra di 25 anni, e Francesco, sound engineer, di 24 anni. Entrambi vengono da Filottrano (AN).
  • Manitoba: Filippo 29 anni e Giorgia 26 anni di Borgo San Lorenzo (FI). Filippo, suona chitarra, basso e fa la seconda voce, mentre Giorgia, è voce e drum machine.
  • Melancholia: band umbra di Foligno (PG) composta da Benedetta, voce, 22 anni; Fabio tastiere 24 anni; Filippo chitarra 23 anni

GIUSEPPE ANASTASI: domani esce il nuovo album “SCHOPENHAUER E ALTRE STORIE”

 “SCHOPENHAUER E ALTRE STORIE”, il nuovo disco di GIUSEPPE ANASTASI (Giuro Srl / Believe Digital).

Anticipato dal malinconico romanticismo di “BERLINO”, dall’ironia ritmata di “BLA BLA STAR” e dalla denuncia sociale di “POLISTIROLO”, arriva il secondo disco del celebre autore e compositore: 12 tracce che con raffinata semplicità raccontano la visione del mondo secondo la filosofia di Giuseppe Anastasi.

«In questo disco c’è tanto amore per la musica e per le parole, per la storia, la filosofia e per le persone – dichiara Giuseppe Anastasi – Dentro ci sono i miei affetti, i valori in cui credo, le sfaccettature dell’umano esistere ed alcuni libri che hanno segnato la mia formazione, insomma c’è tanta roba! Sono 40minuti di musica che racchiudono 44anni di vita»

Giuseppe Anastasi è autore e compositore, nato a Palermo nel 1976. Durante la sua carriera artistica, ha scritto per Arisa, Noemi, Emma, Anna Tatangelo, Michele Bravi, Tazenda, Mauro Ermanno Giovanardi, Francesco Baccini, Mietta, Alexia. Ha collaborato e collabora con Mogol, Lelio Luttazzi, Mauro Pagani, Cheope, Adriano Pennino, Tony Bungaro, Cesare Chiodo, Mario Lavezzi, Ferdinando Arnò, Maurizio Filardo, Federica Abbate, Amara. Nel 2006 è tra i vincitori di Musicultura e nel 2009 vince il suo primo Sanremo Giovani con la canzone “Sincerità”, interpretata da Arisa, sempre in quella edizione la canzone vince anche il premio della critica “Mia Martini” ed il premio “sala stampa TV e radio”. Nel 2010 partecipa al suo secondo Sanremo con la canzone, interpretata sempre da Arisa, dal titolo “Malamorenò”, brano anch’esso estratto dall’album omonimo di cui Giuseppe è autore e coautore di tutti i testi. Nel 2012 partecipa al terzo Sanremo con la canzone “La notte”, seconda classificata, vincitrice di 4 dischi di platino e canzone italiana più venduta del 2012, estratta dall’album “Amami” dove Giuseppe è autore e coautore di 8 brani, tra i quali “L’amore è un’altra cosa” ed “Il tempo che verrà”, quest’ultima è stata inserita nel film di Ricky Tognazzi “Tutta colpa della musica”. Nello stesso anno scrive insieme all’amico e collega Alfredo Rapetti Mogol (Cheope) il manuale “Scrivere una canzone”, edito dalla Zanichelli, e pubblica il brano “Meraviglioso amore mio” canzone inserita nel film “Pazze di me” di Fausto Brizzi e vincitrice di due dischi di platino. Nel 2014, alla quarta partecipazione, vince il suo secondo Sanremo, sempre con Arisa, con la canzone “Controvento”, che registra due dischi di platino. Nel 2016 è la volta di “Guardando il cielo”, quinta partecipazione al festival dei fiori e disco d’oro. Nel 2017 partecipa per la sesta volta a Sanremo con la canzone “Il diario degli errori” scritta insieme agli amici e colleghi Cheope e Federica Abbate e portata al successo da Michele Bravi, vincitrice di due dischi di platino. Durante lo stesso anno Giuseppe è autore della canzone “Democrazia” inserita nel film “L’ora legale” di Ficarra e Picone e della canzone “Ho perso il mio amore”, scritta con Cheope e Federica Abbate e inserita nel film “La verità, vi spiego, sull’amore”, e partecipa come autore e produttore tra le nuove proposte con il brano “Insieme”, interpretato da Valeria Farinacci. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo disco di inediti “Canzoni ravvicinate del vecchio tipo” che vince la Targa Tenco come “miglior opera prima”.

LEO PARI: FUORI “LUCCHETTI”, il nuovo singolo che anticipa l’album di prossima uscita.

Disponibile online da oggi, mercoledì 21 ottobre, il videoclip di “LUCCHETTI” (Neverending Mina, distribuzione Artist First) l’ultimo singolo di Leo Pari, in radio e in digitale dal 9 ottobre. La regia di Valerio Desirò mette in scena un’atmosfera malinconica, una fotografia cupa e scura in contrasto con la vitalità della canzone. Inquadrature fisse, movimenti lenti per scandire un ritmo rilassato nonostante la vivacità del pezzo. I momenti teneri ed emozionanti avvolgono lo spettatore rendendolo empaticamente partecipe alla vicenda.

www.youtube.com/watch?v=IpoX3-Phpf8

Nel video, infatti, si vedono i due protagonisti, interpretati da Jacopo Antonini e Eleonora De Laurentis, che partecipano ad una festa in cui loro sono gli unici invitati. Ogni tanto guardano l’orologio a muro che scandisce inesorabilmente il tempo. Si scambiano i regali e infine arriva il momento della torta: tagliano insieme il dolce e si baciano commossi. L’orologio scocca la mezzanotte e sulla torta c’è scritto “Fidanzati dal 2016 ad oggi” e sopra i palloncini si legge la dicitura “Festa di fine amore”. Alla fine del video i due si separano, portandosi dietro i loro bagagli “emotivi” e andando ognuno per la propria strada.

Leo ha scritto il singolo “LUCCHETTI” e ne ha curato la produzione insieme a Gianluigi Fazio (Mengoni, Nek, Laura Pausini, Elodie), gli arrangiamenti sono ad opera di Nicola Balestri in arte Ballo (da quasi 20 anni al fianco di Cesare Cremonini) e registrate con la “Budapest Art Orchestra” a Budapest diretta dal Maestro Francesco Berta.

Questo singolo, come i precedenti “Matrioska”, “Doberman” e “Le Donne Sono Come Le Stelle”, farà parte del nuovo album di prossima uscita. Un concept album che ruota attorno al meraviglioso universo femminile con le sue infinite sfaccettature.

Leo Pari è un vero e proprio artigiano della musica pop: cantautore, musicista, producer ed autore, è un artista a 360° che aggiunge il suo tocco speciale ad ogni progetto. Ha all’attivo molte collaborazioni artistiche importanti. Come autore ha firmato canzoni come “Vorrei cantare come Biagio” di Simone Cristicchi e, recentemente, “Meglio di notte” di Francesco Renga e “Superbowl” di Elodie, in qualità di produttore ha lavorato a “Superbattito” primo album di Gazzelle, come musicista si è fatto conoscere dal grande pubblico suonando le tastiere in tour con i Thegiornalisti.

LOUS AND THE YAKUZA: escE “GORE”, l’album di debutto della stella nascente del panorama internazionale!

L’attesa è finita! Oggi, venerdì 16 ottobre, è uscito “GORE” (Columbia Records/Sony Music) l’album di debutto della giovane artista belga-congolese e attivista LOUS AND THE YAKUZA.

“Gore”, composto da 10 tracce scritte interamente in francese, è stato prodotto dallo spagnolo El Guincho (Rosalía).

Tracklist:

1. Dilemme

2. Bon Acteur

3. Téléphone Sonne

4. Dans la Hess

5. Tout est Gore

6. Amigo

7. Messes Basses

8. Courant d’Air

9. Quatre heures Du Matin

10. Solo

Con El Guincho, Lous ha creato un album senza tempo che parla della sua identità unica sia come persona che come artista. In questo album, la giovane stella nascente del panorama internazionale tratta svariate tematiche come la resistenza, la resilienza, la sensualità e la bellezza.

Sonorità all’apparenza inconciliabili come il ritmo tipico della rumba Congolese e quello latino di El Guincho, all’interno di “Gore” si fondono e danno vita a ritmi trap, elettropop e hip-hop. Le molteplici ispirazioni musicali di Lous And The Yakuza rispecchiano anche la sua personalità multiforme, che alterna momenti di solitudine a momenti in cui desidera la moltitudine, delicata e allo stesso tempo feroce, felice ma anche disperata.

Lous ha attirato l’attenzione del pubblico internazionale un anno fa con la travolgente “Dilemme”, che è stata certificata PLATINO in Italia con più di 35 milioni di stream e ha raggiunto la Top 50 della classifica airplay di Earone,  seguita da “Tout Est Gore”, “Solo”, e più recentemente dall’ultimo singolo “Amigo”.  

L’interpretazione visiva di Wendy Morgan nei videoclip dei brani, è stata un viaggio nell’universo di Lous, acclamato in tutto il mondo. L’artista si è distinta anche con la sua incantevole performance di “Bon Acteur” al COLORS STUDIO, e si esibirà il 20 ottobre al Late Show di Jimmy Fallon per presentare “Amigo”.

APPLE SCEGLIE DARDUST CON LA SUA “STURM I – FEAR” PER LA COLONNA SONORA DEL NUOVO IPHONE 12 PRO

STURM I – FEAR è stato scelto dal colosso informatico Apple Inc. all’interno del keynote annuale Apple per il lancio di presentazione dei nuovi prodotti, uno degli eventi mediatici più importanti del mondo se non “the main event”.

L’evento „Hi, Speed“ tra i più attesi del 2020, è stato trasmesso in streaming dallo Steve Jobs Theater di Cupertino, California.

Le parole di introduzione del CEO di Apple Tim Cook lasciano spazio alle note del brano di Dardust che fa da colonna sonora al visual di presentazione di iPhone 12 Pro.

Dardust si unisce così ad una sofisticata e ristretta schiera di artisti che Apple ha supportato nell’ultimo ventennio tra cui Feist, Ludovico Einaudi, Billie Eilish.

Un metaforico cammino che parte da Ascoli Piceno, una delle città storiche  del Rinascimento e, attraverso Dardust arriva a Cupertino, la capitale del Rinascimento moderno.

La cosa che mi fa più piacere – afferma Dardust – e’ che abbiano scelto il pezzo più osato del disco. Quello più di rottura rispetto al genere neoclassico, il brano più complesso da realizzare del disco perché pieno di nuovi equilibri da conquistare. Per questo sono doppiamente felice perché la mia visione di estremizzare tutto in un modo o nell’altro e’ stata presa e condivisa da un colosso come Apple.„

Sturm I – Fear“ brano contenuto in “S.A.D. STORM AND DRUGS” il disco di Dardust uscito a gennaio 2020 per SONY MUSIC MASTERWORKS & ARTIST FIRST.

“Sturm I – Fear“ racconta di una tempesta vissuta internamente e   della paura di affrontarla. Sul lato elettronico Dardust si è spinto oltre con l’utilizzo dei synth e dei riverberi che escono in maniera impetuosa e diventano protagonisti insieme all’arpeggio di pianoforte eseguito alternando le due mani.

Dardust, pianista italiano tra i più ascoltati al mondo con oltre 35 milioni di riproduzioni, conosciuto in Italia e all’estero per il suo suono unico e inconfondibile e per aver scritto musiche che hanno accompagnato eventi di richiamo internazionale come il Superbowl e l’NBA All Star Game, firma la colonna sonora di un’altra importante campagna di lancio internazionale.

ENRIQUE IGLESIAS è stato nominato TOP LATIN ARTIST OF ALL TIME ai Billboard Latin Music Award 2020

ENRIQUE IGLESIAS è stato nominato TOP LATIN ARTIST OF ALL TIME ai Billboard Latin Music Award 2020! La notizia è stata annunciata oggi, 19 ottobre, da Telemundo e Billboard, in attesa della serata ufficiale che si svolgerà il 21 ottobre al BB&T Center a Sunrise, Florida, trasmessa da Telemundo.

L’artista nella sua straordinaria carriera ha pubblicato più di 40 grandi hit, venduto oltre 180 milioni di dischi, superato 19 miliardi di stream e 17 miliardi di views; i suoi concerti hanno coinvolto oltre 10 milioni di persone in tutto il mondo incassando 1 miliardo di dollari.

Enrique continua a dominare le classifiche di Billboard Latin, stabilendo un record dopo l’altro! Vanta il maggior numero di #1 nella classifica Hot Latin Songs con 27 brani e ben 39 canzoni nella Top 10; è stato al #1 della classifica Latin Airplay per 31 volte e nella Top 10 per 40; detiene anche il record per 24 brani alla #1 della classifica Latin Pop Airplay e di 43 in top 10 su Latin Pop Airplay.

Enrique Iglesias inoltre, tra gli artisti Latin uomini, è l’unico ad aver raggiunto la #1 con ben 14 brani nella classifica Billboard Dance Club e la Top 10 con 25. È entrato nella Hot 100 ben 25 volte (due alla #1 e cinque nella Top 10), nella Billboard 200 14 volte (con tre Top 10), ed è arrivato al #1 della classifica Pop Songs Airplay e sette volte nella Top 10.

Enrique ha anche vinto il maggior numero di premi nella storia dei Billboard Latin Music Awards, ben 47.

Con oltre 180 milioni di album venduti e numerosi record, Enrique è senza dubbio l’artista latino di maggior successo, non a caso viene definito The King of Latin Pop!

«Enrique è un’icona, una star globale, un professionista di classe e, cosa più importante e sorprendente, una persona fantastica. La sua musica ha conquistato più di una generazione. Questo premio assolutamente meritato è una testimonianza del suo continuo impatto e della sua influenza. È un onore per noi di Sony Music lavorare con lui. Congratulazioni, Enrique!» ha dichiarato Afo Verde, Presidente e CEO di Sony Music Latin Iberia.

Oltre alla musica, Enrique Iglesias si dedica al sociale appoggiando Save The Children nel fronteggiare i disastri dovuti a calamità naturali. L’artista e i suoi fan da tutto il mondo si sono mobilitati per sostenere questa causa attraverso contributi online, raccolte di fondi, aste, vendita di merchandising e meet and greets raccogliendo oltre $ 400.000.

SANREMO GIOVANI 2021. ECCO I 20 ARTISTI SELEZIONATI.

Sono stati annunciati i nomi dei venti ammessi alla nuova edizione di Sanremo Giovani. Tra i preselezionati non ce l’hanno fatta nomi che gravitano già da tempo nel mondo della televisione e del mainstream, su tutti Francesco Monte, Giulia Molino e CARA, pupilla di Fedez. Si spalancano le porte della gara finale invece per Greta Zuccoli, che proprio questa estate ha partecipato al tour di Diodato, il vincitore di Sanremo 2020. Tra i selezionati anche il duo napoletano I Desideri.

I 20 cantanti ammessi a Sanremo Giovani 2021
Alioth – “Titani”

Avincola – “Goal!”

Thomas Cheval – “Acqua Minerale”

Chico – “Figli di Milano”

Davide Shorty – “Regina”

Folcast – “Scopriti”

Galea – “I nostri 20”

Gaudiano – “Polvere da sparo”

Gavio – “La mia generazione”

Ginevra – “Vortice”

Hu – “Occhi Niagara”

I Desideri – “Lo stesso cielo”

Le Larve – “Musicaeroplano”

M.E.R.L.O.T. – “Sette volte”

Murphy – “Equilibrio”

Nova – “Giovani Noi”

Scrima – “Se Ridi”

Sissi – “Per farti paura”

Wrongonyou – “Lezioni di volo”

Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te”

Sanremo Giovani 2021, come funzionerà
Sanremo Giovani 2021 ha battuto il record di iscrizioni nella storia della kermesse. Sono state 961 le domande di partecipazione, un incremento di ben 119 unità rispetto allo scorso anno e che ha visto il Sud Italia in testa per numero di partecipanti. Dopo la prima selezione ridotta a 61, adesso la seconda di 20. Sono i finalisti che parteciperanno alle serate previste dal 29 ottobre al 26 novembre 2020. Cinque puntate in seconda serata sempre in onda su Rai1. “AmaSanremo”, questo sarà il nome dello show. Parteciparanno poi alla serata finale soltanto in dieci e, alla fine, saranno in sei a strappare il biglietto per le Nuove Proposte dell’Ariston che andranno a sfidarsi con i due talenti di Area Sanremo. Il Festival di Sanremo 2021 si terrà da martedì 2 marzo a sabato 6 marzo.

È in radio “MODEM”, il nuovo singolo del “rapper senza la r” SENZ’R. Online il video.

È in rotazione radiofonica “MODEM” (distribuzione Believe), il nuovo singolo del rapper SENZ’R, già disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download.

Online il video del branohttps://youtu.be/e_hc5cbzkc4.

Il video (regia di Stefano Totaro) è un’alternanza di momenti claustrofobici dai quali Senz’R non trova via d’uscita e altri più eterei, nonché una rappresentazione di un aldilà nebbioso, diviso tra paradiso e inferno, tra luci e ombre. L’unico strumento capace di alienare il protagonista è il modem, capace di portarlo al di fuori della sua gabbia, dal cui corretto funzionamento dipende la sua salvezza.

Il nuovo singolo Modem” è caratterizzato da un forte sound elettronico e racconta un momento di evasione dalla noia e dalla routine quotidiana. Il brano è stato scritto durante il lockdown, periodo che ha permesso al rapper di affinare e perfezionare il suo stile musicale, risultando originale, irriverente e provocatorio.

A proposito del brano, Senz’R racconta: «Nei primi giorni del lockdown si sentiva già forte e chiara la mancanza della normalità. Avevo ormai capito che saremmo rimasti in quella situazione non poco tempo, internet ha smesso di funzionare e ho cominciato a guardare il soffitto. In quel momento di solitudine assoluta mi sono messo a riflettere sulla mia persona, in particolare sulla mia passione per la musica, il percorso di crescita personale e artistica che ho affrontato. Cosa mi ha insegnato? Per quale motivo ho preso questa strada? Dove voglio arrivare? Cosa rappresento in questo mondo?

È da più di 10 anni che invento giochi di parole in rima e li trasformo in musica, ma in quel momento sembrava di essere ancora all’inizio. Nonostante in questo brano io sia del tutto consapevole di quello che faccio (cercando di dimostrarlo utilizzando diverse tecniche, in particolare l’extrabeat nelle strofe), la percezione era quella di aver appena cominciato, completamente solo e scollegato da tutto il resto».

La caratteristica principale dei testi di SENZ’R, che ha dato vita al suo nome d’arte,è proprio il mancato uso della consonante “R”. La ricerca continua di nuove alchimie lessicali nasce per aggirare il difetto fonetico del rapper: il rotacismo, meglio conosciuto come erre moscia o alla francese, che consiste nella pronuncia del suono “r” in maniera differente rispetto all’italiano standard.  L’originalità dei suoi brani e la particolarità del suo personaggio fanno di Senz’R uno dei nuovi artisti da tenere sott’occhio.

SENZ’R, all’anagrafe Davide Santamaria, è un rapper italiano classe ‘92. Inizia a scrivere musica nel 2005, ma solo dopo 4 anni inizia ad affinare la propria identità artistica partecipando ai primi contest di freestyle. Nel 2010 diventa la voce della crew OLYO!bollente e apre i concerti di artisti hip hop nazionali e internazionali come Sugar Hill Gang, Das EFX, Onyx, Slum Village, M1, Piotta, Salmo, Machete Crew, Sud Sound System, Bassi Maestro, Ensi, Kaos One, Colle der Fomento e tanti altri. Nel 2014 esce la sua prima raccolta “La Vendetta delle Camole”, al quale segue l’album di debutto da solista “Non c’è 2 Senza Erre”. Lo stile di Senz’R continua a perfezionarsi con il progetto “Occhi in tasca”, uscito nel 2018, e nel suo secondo album, “Fino a Pagina 10”, pubblicato lo scorso gennaio. Il lockdown dei mesi passati ha permesso all’artista di poter sperimentare con i suoni e con la lingua italiana, continuando così a lavorare a nuovi brani che vedranno la luce nei prossimi mesi.