Archivi categoria: Musica

LOUS AND THE YAKUZA: escE “GORE”, l’album di debutto della stella nascente del panorama internazionale!

L’attesa è finita! Oggi, venerdì 16 ottobre, è uscito “GORE” (Columbia Records/Sony Music) l’album di debutto della giovane artista belga-congolese e attivista LOUS AND THE YAKUZA.

“Gore”, composto da 10 tracce scritte interamente in francese, è stato prodotto dallo spagnolo El Guincho (Rosalía).

Tracklist:

1. Dilemme

2. Bon Acteur

3. Téléphone Sonne

4. Dans la Hess

5. Tout est Gore

6. Amigo

7. Messes Basses

8. Courant d’Air

9. Quatre heures Du Matin

10. Solo

Con El Guincho, Lous ha creato un album senza tempo che parla della sua identità unica sia come persona che come artista. In questo album, la giovane stella nascente del panorama internazionale tratta svariate tematiche come la resistenza, la resilienza, la sensualità e la bellezza.

Sonorità all’apparenza inconciliabili come il ritmo tipico della rumba Congolese e quello latino di El Guincho, all’interno di “Gore” si fondono e danno vita a ritmi trap, elettropop e hip-hop. Le molteplici ispirazioni musicali di Lous And The Yakuza rispecchiano anche la sua personalità multiforme, che alterna momenti di solitudine a momenti in cui desidera la moltitudine, delicata e allo stesso tempo feroce, felice ma anche disperata.

Lous ha attirato l’attenzione del pubblico internazionale un anno fa con la travolgente “Dilemme”, che è stata certificata PLATINO in Italia con più di 35 milioni di stream e ha raggiunto la Top 50 della classifica airplay di Earone,  seguita da “Tout Est Gore”, “Solo”, e più recentemente dall’ultimo singolo “Amigo”.  

L’interpretazione visiva di Wendy Morgan nei videoclip dei brani, è stata un viaggio nell’universo di Lous, acclamato in tutto il mondo. L’artista si è distinta anche con la sua incantevole performance di “Bon Acteur” al COLORS STUDIO, e si esibirà il 20 ottobre al Late Show di Jimmy Fallon per presentare “Amigo”.

APPLE SCEGLIE DARDUST CON LA SUA “STURM I – FEAR” PER LA COLONNA SONORA DEL NUOVO IPHONE 12 PRO

STURM I – FEAR è stato scelto dal colosso informatico Apple Inc. all’interno del keynote annuale Apple per il lancio di presentazione dei nuovi prodotti, uno degli eventi mediatici più importanti del mondo se non “the main event”.

L’evento „Hi, Speed“ tra i più attesi del 2020, è stato trasmesso in streaming dallo Steve Jobs Theater di Cupertino, California.

Le parole di introduzione del CEO di Apple Tim Cook lasciano spazio alle note del brano di Dardust che fa da colonna sonora al visual di presentazione di iPhone 12 Pro.

Dardust si unisce così ad una sofisticata e ristretta schiera di artisti che Apple ha supportato nell’ultimo ventennio tra cui Feist, Ludovico Einaudi, Billie Eilish.

Un metaforico cammino che parte da Ascoli Piceno, una delle città storiche  del Rinascimento e, attraverso Dardust arriva a Cupertino, la capitale del Rinascimento moderno.

La cosa che mi fa più piacere – afferma Dardust – e’ che abbiano scelto il pezzo più osato del disco. Quello più di rottura rispetto al genere neoclassico, il brano più complesso da realizzare del disco perché pieno di nuovi equilibri da conquistare. Per questo sono doppiamente felice perché la mia visione di estremizzare tutto in un modo o nell’altro e’ stata presa e condivisa da un colosso come Apple.„

Sturm I – Fear“ brano contenuto in “S.A.D. STORM AND DRUGS” il disco di Dardust uscito a gennaio 2020 per SONY MUSIC MASTERWORKS & ARTIST FIRST.

“Sturm I – Fear“ racconta di una tempesta vissuta internamente e   della paura di affrontarla. Sul lato elettronico Dardust si è spinto oltre con l’utilizzo dei synth e dei riverberi che escono in maniera impetuosa e diventano protagonisti insieme all’arpeggio di pianoforte eseguito alternando le due mani.

Dardust, pianista italiano tra i più ascoltati al mondo con oltre 35 milioni di riproduzioni, conosciuto in Italia e all’estero per il suo suono unico e inconfondibile e per aver scritto musiche che hanno accompagnato eventi di richiamo internazionale come il Superbowl e l’NBA All Star Game, firma la colonna sonora di un’altra importante campagna di lancio internazionale.

ENRIQUE IGLESIAS è stato nominato TOP LATIN ARTIST OF ALL TIME ai Billboard Latin Music Award 2020

ENRIQUE IGLESIAS è stato nominato TOP LATIN ARTIST OF ALL TIME ai Billboard Latin Music Award 2020! La notizia è stata annunciata oggi, 19 ottobre, da Telemundo e Billboard, in attesa della serata ufficiale che si svolgerà il 21 ottobre al BB&T Center a Sunrise, Florida, trasmessa da Telemundo.

L’artista nella sua straordinaria carriera ha pubblicato più di 40 grandi hit, venduto oltre 180 milioni di dischi, superato 19 miliardi di stream e 17 miliardi di views; i suoi concerti hanno coinvolto oltre 10 milioni di persone in tutto il mondo incassando 1 miliardo di dollari.

Enrique continua a dominare le classifiche di Billboard Latin, stabilendo un record dopo l’altro! Vanta il maggior numero di #1 nella classifica Hot Latin Songs con 27 brani e ben 39 canzoni nella Top 10; è stato al #1 della classifica Latin Airplay per 31 volte e nella Top 10 per 40; detiene anche il record per 24 brani alla #1 della classifica Latin Pop Airplay e di 43 in top 10 su Latin Pop Airplay.

Enrique Iglesias inoltre, tra gli artisti Latin uomini, è l’unico ad aver raggiunto la #1 con ben 14 brani nella classifica Billboard Dance Club e la Top 10 con 25. È entrato nella Hot 100 ben 25 volte (due alla #1 e cinque nella Top 10), nella Billboard 200 14 volte (con tre Top 10), ed è arrivato al #1 della classifica Pop Songs Airplay e sette volte nella Top 10.

Enrique ha anche vinto il maggior numero di premi nella storia dei Billboard Latin Music Awards, ben 47.

Con oltre 180 milioni di album venduti e numerosi record, Enrique è senza dubbio l’artista latino di maggior successo, non a caso viene definito The King of Latin Pop!

«Enrique è un’icona, una star globale, un professionista di classe e, cosa più importante e sorprendente, una persona fantastica. La sua musica ha conquistato più di una generazione. Questo premio assolutamente meritato è una testimonianza del suo continuo impatto e della sua influenza. È un onore per noi di Sony Music lavorare con lui. Congratulazioni, Enrique!» ha dichiarato Afo Verde, Presidente e CEO di Sony Music Latin Iberia.

Oltre alla musica, Enrique Iglesias si dedica al sociale appoggiando Save The Children nel fronteggiare i disastri dovuti a calamità naturali. L’artista e i suoi fan da tutto il mondo si sono mobilitati per sostenere questa causa attraverso contributi online, raccolte di fondi, aste, vendita di merchandising e meet and greets raccogliendo oltre $ 400.000.

SANREMO GIOVANI 2021. ECCO I 20 ARTISTI SELEZIONATI.

Sono stati annunciati i nomi dei venti ammessi alla nuova edizione di Sanremo Giovani. Tra i preselezionati non ce l’hanno fatta nomi che gravitano già da tempo nel mondo della televisione e del mainstream, su tutti Francesco Monte, Giulia Molino e CARA, pupilla di Fedez. Si spalancano le porte della gara finale invece per Greta Zuccoli, che proprio questa estate ha partecipato al tour di Diodato, il vincitore di Sanremo 2020. Tra i selezionati anche il duo napoletano I Desideri.

I 20 cantanti ammessi a Sanremo Giovani 2021
Alioth – “Titani”

Avincola – “Goal!”

Thomas Cheval – “Acqua Minerale”

Chico – “Figli di Milano”

Davide Shorty – “Regina”

Folcast – “Scopriti”

Galea – “I nostri 20”

Gaudiano – “Polvere da sparo”

Gavio – “La mia generazione”

Ginevra – “Vortice”

Hu – “Occhi Niagara”

I Desideri – “Lo stesso cielo”

Le Larve – “Musicaeroplano”

M.E.R.L.O.T. – “Sette volte”

Murphy – “Equilibrio”

Nova – “Giovani Noi”

Scrima – “Se Ridi”

Sissi – “Per farti paura”

Wrongonyou – “Lezioni di volo”

Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te”

Sanremo Giovani 2021, come funzionerà
Sanremo Giovani 2021 ha battuto il record di iscrizioni nella storia della kermesse. Sono state 961 le domande di partecipazione, un incremento di ben 119 unità rispetto allo scorso anno e che ha visto il Sud Italia in testa per numero di partecipanti. Dopo la prima selezione ridotta a 61, adesso la seconda di 20. Sono i finalisti che parteciperanno alle serate previste dal 29 ottobre al 26 novembre 2020. Cinque puntate in seconda serata sempre in onda su Rai1. “AmaSanremo”, questo sarà il nome dello show. Parteciparanno poi alla serata finale soltanto in dieci e, alla fine, saranno in sei a strappare il biglietto per le Nuove Proposte dell’Ariston che andranno a sfidarsi con i due talenti di Area Sanremo. Il Festival di Sanremo 2021 si terrà da martedì 2 marzo a sabato 6 marzo.

È in radio “MODEM”, il nuovo singolo del “rapper senza la r” SENZ’R. Online il video.

È in rotazione radiofonica “MODEM” (distribuzione Believe), il nuovo singolo del rapper SENZ’R, già disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download.

Online il video del branohttps://youtu.be/e_hc5cbzkc4.

Il video (regia di Stefano Totaro) è un’alternanza di momenti claustrofobici dai quali Senz’R non trova via d’uscita e altri più eterei, nonché una rappresentazione di un aldilà nebbioso, diviso tra paradiso e inferno, tra luci e ombre. L’unico strumento capace di alienare il protagonista è il modem, capace di portarlo al di fuori della sua gabbia, dal cui corretto funzionamento dipende la sua salvezza.

Il nuovo singolo Modem” è caratterizzato da un forte sound elettronico e racconta un momento di evasione dalla noia e dalla routine quotidiana. Il brano è stato scritto durante il lockdown, periodo che ha permesso al rapper di affinare e perfezionare il suo stile musicale, risultando originale, irriverente e provocatorio.

A proposito del brano, Senz’R racconta: «Nei primi giorni del lockdown si sentiva già forte e chiara la mancanza della normalità. Avevo ormai capito che saremmo rimasti in quella situazione non poco tempo, internet ha smesso di funzionare e ho cominciato a guardare il soffitto. In quel momento di solitudine assoluta mi sono messo a riflettere sulla mia persona, in particolare sulla mia passione per la musica, il percorso di crescita personale e artistica che ho affrontato. Cosa mi ha insegnato? Per quale motivo ho preso questa strada? Dove voglio arrivare? Cosa rappresento in questo mondo?

È da più di 10 anni che invento giochi di parole in rima e li trasformo in musica, ma in quel momento sembrava di essere ancora all’inizio. Nonostante in questo brano io sia del tutto consapevole di quello che faccio (cercando di dimostrarlo utilizzando diverse tecniche, in particolare l’extrabeat nelle strofe), la percezione era quella di aver appena cominciato, completamente solo e scollegato da tutto il resto».

La caratteristica principale dei testi di SENZ’R, che ha dato vita al suo nome d’arte,è proprio il mancato uso della consonante “R”. La ricerca continua di nuove alchimie lessicali nasce per aggirare il difetto fonetico del rapper: il rotacismo, meglio conosciuto come erre moscia o alla francese, che consiste nella pronuncia del suono “r” in maniera differente rispetto all’italiano standard.  L’originalità dei suoi brani e la particolarità del suo personaggio fanno di Senz’R uno dei nuovi artisti da tenere sott’occhio.

SENZ’R, all’anagrafe Davide Santamaria, è un rapper italiano classe ‘92. Inizia a scrivere musica nel 2005, ma solo dopo 4 anni inizia ad affinare la propria identità artistica partecipando ai primi contest di freestyle. Nel 2010 diventa la voce della crew OLYO!bollente e apre i concerti di artisti hip hop nazionali e internazionali come Sugar Hill Gang, Das EFX, Onyx, Slum Village, M1, Piotta, Salmo, Machete Crew, Sud Sound System, Bassi Maestro, Ensi, Kaos One, Colle der Fomento e tanti altri. Nel 2014 esce la sua prima raccolta “La Vendetta delle Camole”, al quale segue l’album di debutto da solista “Non c’è 2 Senza Erre”. Lo stile di Senz’R continua a perfezionarsi con il progetto “Occhi in tasca”, uscito nel 2018, e nel suo secondo album, “Fino a Pagina 10”, pubblicato lo scorso gennaio. Il lockdown dei mesi passati ha permesso all’artista di poter sperimentare con i suoni e con la lingua italiana, continuando così a lavorare a nuovi brani che vedranno la luce nei prossimi mesi.

LOREDANA ERRORE: il nuovo singolo “TORNIAMO A CASA”, che anticipa l’album di prossima uscita.

La speranza, la fede, la tenacia, l’esortazione ad amarsi.

Questi sono i temi che con la sua potente voce LOREDANA ERRORE affronta nel nuovo singolo “TORNIAMO A CASA” (Playaudio di Azzurra Music), in uscita venerdì 30 ottobre in radio e in digitale, che anticipa l’album di prossima uscita.

Nel singolo la casa è rappresentata come un luogo nel quale trovare rifugio, riposare, sognare, amare, è il posto nel cuore che dà la forza di affrontare le avversità della vita. Un testo cucito addosso a Loredana, che da piccola in casa ha scoperto la passione per la musica e che da grande nella stessa casa ha trovato la forza e l’affetto per superare le sfide che la vita le ha posto davanti.

Il singolo “TORNIAMO A CASA”, interpretato da Loredana Errore, è stato scritto da Stefano Paviani e composto e prodotto da Riccardo Quagliato.

La musica è sempre stata per Loredana, il collante tra la vita e il cielo. Incoraggiata da tanti piccoli accadimenti è riuscita a dare una chiave di lettura positiva anche agli ostacoli della vita che richiedevano uno sforzo maggiore. È in questo modo che nel settembre 2009, entra nella scuola di Amici di Maria De Filippi, un’esperienza molto formativa per Loredana, durante la quale ha avuto la possibilità di duettare con grandi artisti del calibro di Lucio Dalla e Pino Daniele e di guadagnare il secondo posto alla finale.

Da allora è stata una corsa in discesa. Biagio Antonacci le scrive le prime canzoni di cui una autobiografica Ragazza occhi cielo,con la quale ottiene il disco di platino. Seguono altri due album e numerosi premi tra i quali un Wind Music Awards. Nel 2011 duetta con Anna Tatangelo al Festival di Sanremo cantando “Bastardo”, brano in gara tra i big.

All’apice della carriera e del successo e a soli 28 anni, si presenta uno degli ostacoli più significativi della sua giovane vita: un incidente stradale la mette a dura prova, ponendo un grande interrogativo sulla possibilità di riprendere la carriera artistica. Contrariamente a tutte le previsioni dei medici che la vedono paralizzata a vita, Loredana si “rialza” in tutti i sensi. Oggi è forte del nuovo percorso intrapreso: una nuova collaborazione discografica che ha già portato all’uscita di due singoli nei primi mesi di quest’anno (“100 vite” e “È la vita che conta”) accolti molto positivamente dalla stampa e dal pubblico.

THE VAMPS: “Cherry Blossom”, il nuovo album della band inglese

I The Vamps tornano dal 16 ottobre con un nuovo album ,“Cherry Blossom”, un titolo che fa riferimento al tema della rinascita, leitmotiv dell’intero progetto .

Anticipato dai singoli “Married in Vegas” e “Better, “Cherry Blossom” celebra effettivamente la rinascita della band che, grazie anche al periodo di isolamento, ha avuto il tempo necessario per riflettere e lavorare and un album molto personale rispetto ai lavori precedenti.

Dopo un periodo di pausa, l’estate scorsa, insoddisfatti dei risultati delle prime sessioni, i ragazzi hanno iniziato nuovamente a suonare. “Alla fine abbiamo eliminato tutte le prime canzoni e abbiamo ricominciato da capo”, dice McVey. “È nato così Cherry Blossom che già nel titolo sottolinea il tema della rinascita che domina l’intero album. La scorsa estate è stato il vero momento di svolta per noi. Abbiamo scritto una canzone chiamata Part of Me e quel brano ha subito fissato l’asticella per il resto dell’album”.  

Raggiunti i dieci anni di carriera e al loro quinto album, la band ha dovuto fare un bilancio. “Siamo arrivati a un punto in cui dovevamo fermarci per sapere cosa volevamo fare dopo”. I The Vamps hanno chiamato alcuni  collaboratori, come Jack & Coke (Rita Ora, Charli XCX), Lostboy (Zedd, Dua Lipa) e JHart (Camila Cabello, The Script),  che insieme a Brad Simpson, hanno dato forma alle canzoni.  

The Vamps, alias Brad Simpson, Connor Ball, Tristan Evans e James McVey, hanno debuttato con l’album, “Meet The Vamps”, che nel 2014 è entrato al secondo posto della classifica inglese, certificato disco di platino. Da allora hanno pubblicato “Wake up” nel 2015 e “Night&Day”, nelle versioni “Night Edition” (che nel 2017 ha raggiunto la vetta delle classifiche con il brano All Night ft. Matoma) e “Day Edition” nel 2018.

Nell’arco di soli sei anni The Vamps si sono trasformati da boyband in una vera e propria pop band che suona nelle arene: “Cherry Blossom” ne rappresenta il percorso. Il quinto album in studio è stato scritto lavorando per ben due anni alle canzoni . “Mentiremmo se dicessimo che non vogliamo che sia accolto positivamente”, dice Simpson parlando dell’album, “ma alla fine lo amiamo così tanto che quella sensazione di auto-realizzazione è così eccitante. Sono canzoni personali  che toccano davvero i momenti della nostra vita”.

WOODKID: è uscito il nuovo atteso album “S16”

L’attesa è finalmente finita: dopo il progetto di debutto “The Golden Age” (2013) nominato ai GRAMMY, è da oggi disponibile in formato fisico e digitale “S16”, il nuovo album in studio di WOODKID.

Appena 48 ore prima dell’uscita del nuovo progetto, WOODKID ha fatto il suo debutto televisivo negli Stati Uniti, nella puntata di mercoledì 14 ottobre, ospite al “Jimmy Kimmel Live”.

Sul palco, accompagnato dall’orchestra, ha offerto un’incantevole interpretazione del nuovo brano “HORIZONS INTO BATTLEGROUNDS”, ovvero, come dichiara WOODKID stesso, “una traccia intima con un grido d’aiuto: è un tenero abbraccio d’amore, un momento di calma nel caos”.

Guarda qui l’esibizione: https://www.youtube.com/watch?v=TDZtv4IxfS0

“HORIZONS INTO BATTLEGROUNDS” è la terza traccia tratta dal nuovo album “S16”.

Il primo singolo “GOLIATH”, uscito ad aprile, trattava della responsabilità individuale e collettiva nei confronti del mondo, ed è stato rapidamente nominato una delle migliori canzoni di aprile dalla rivista TIME, nonché una delle “Songs You Need To Know” secondo ROLLING STONE.

A seguire “PALE YELLOW”, uscita a giugno, segnava un deciso cambio di rotta nelle tematiche: è infatti una meditazione più introspettiva sulle prove da superare sia mentali che fisiche, definita da UPROXX  “un assaggio promettente di ciò che verrà dal tanto atteso nuovo album”.

Come anticipato dalla varietà musicale ed emotiva dei primi singoli estratti, “S16” discute sull’infinitamente grande e sull’infinitamente piccolo, sull’equilibrio delle forze umane ed artificiali, e sulla responsabilità collettiva e individuale nei confronti del mondo in cui viviamo.

“S16” è stato registrato agli Abbey Road Studios di Londra ed in altre località tra cui Berlino, Parigi, Los Angeles ed in Islanda, e vede persino la partecipazione del Suginami Junior Chorus di Tokyo.

Il nome dell’album, che allude al simbolo chimico e al numero atomico dello zolfo, mette in discussione la materia stessa: di cosa sono fatte le nostre cellule ed i nostri cuori? Dov’è il confine tra la realtà e la finzione? Lo zolfo è, infatti, un elemento essenziale per gli esseri viventi, ma tende a prendere fuoco, metafora dell’ardente sofferenza che la musica può alimentare ma al tempo stesso lenire.

S16” segue la pubblicazione del disco di debutto di WOODKID “THE GOLDEN AGE”, uscito nel 2013 che ha venduto quasi 1 milione di copie nel mondo e ha regalato all’artista francese due nomination ai Grammy e soprattutto la fama e il plauso internazionale. Da quando “THE GOLDEN AGE” è stato pubblicato WOODKID ha lavorato con Nicolas Ghesquière di Louis Vuitton, il New York City Ballet, Jonas Cuaron per scrivere la colonna sonora originale di “Desierto” e molto altro. Ad esempio, la collezione maschile Dior autunno-inverno 2013 “A Soldier on My Own” è stata inspirata e accompagnata dal brano “IRON” tratto da “The Golden Age” e nel 2019 un episodio della serie The Umbrella Academy di Netflix utilizzava “Run Boy Run” come colonna sonora e titolo dell’episodio.

“QUANTO ERA BELLO”, il nuovo brano del giovane cantautore milanese DAINO.

“QUANTO ERA BELLO” (Primalbox / Distribuzione Sony Music Entertainment Italy S.p.A.), il nuovo brano di DAINO, il giovane cantautore milanese arrivato 2° al Festival di Castrocaro Terme 2020.

In “QUANTO ERA BELLO l’artista ripensa ad un sabato sera trascorso in giro per Milano in compagnia di una ragazza incontrata poche ore prima in un locale. La serata rimane impressa nella mente del protagonista e viene raccontata con un tono dolce amaro dal cantautore. Nel brano il tono e le sonorità indie/pop sono in netto contrasto con il testo malinconico.

“QUANTO ERA BELLO” è un brano scritto, composto e prodotto dallo stesso DAINO insieme a Stefano Iascone dei Cacao Mental, registrato presso il Crono Sound Factory a Milano.

Niccoló Dainelli in arte “Daino” è un musicista polistrumentista e cantautore milanese di origini toscane, classe 1999. Inizia a scrivere durante gli anni del liceo, suonando e producendo le sue canzoni. In contemporanea conclude gli studi al Conservatorio di Milano diplomandosi in clarinetto. Nel 2017 conclude gli studi al Liceo Classico C.Rebora di Rho (Mi), durante i quali si dedica anche allo studio del canto e della chitarra. Nel 2018 arriva in finale ad Area Sanremo con un suo brano inedito. Nel 2019 vince una borsa di studio completa per frequentare la Berklee College of Music di Boston, negli Stati Uniti, dove trascorre un periodo creativo a seguito del quale pubblica i suoi due primi singoli da solista, Glovo” e “Ragazzi Nuovi raccontando spaccati di vita quotidiana. Sempre nel 2019 ha collaborato come clarinettista con Paola Folli nel concerto rappresentazione “West Side Story” al Castello Sforzesco di Milano. La passione per il busking lo porta ad esibirsi costantemente nelle strade e nelle piazze di diverse città lungo la penisola, in particolare nella sua amata Milano. Partecipa inoltre a una rassegna torinese di arte di strada. Infine, dopo essersi classificato secondo al Festival di Castrocaro Terme 2020, il 27 agosto pubblica il suo nuovo singolo “Mioddio” ed entra ufficialmente nel team di Warner Chappell Music Italiana, divisione editoriale di Warner Music Group, da più di vent’anni tra le aziende leader nel campo dell’editoria musicale.

SFERA EBBASTA , FAMOSO È IL NUOVO ALBUM, IN USCITA IL 20 NOVEMBRE.

Il nuovo album di Sfera Ebbasta uscirà il 20 Novembre per Island Records e si chiamerà FAMOSO. L’album vede la partecipazione di numerosi feat. d’eccellenza e produttori internazionali.

ECCO LA TRACKLIST:

1.      Bottiglie Privè

Produced by Charlie Charles

2.      Abracadabra (feat.Future)

Produced by Junior K

3.      Baby (feat. J Balvin)

Produced by Sky Rompiendo

4.      Macarena (feat.Offset)

Produced by London On Da Track

5.      Hollywood

Produced by Diplo

6.      Tik Tok (feat. Marracash & Guè Pequeno)

Produced by Drillionaire

7.      Male

Produced by Drillionaire

8.      Giovani Re

Produced by Junior K

9.      Gelosi

Produced by Junior K

10.  6 AM

Produced by Junior K

11.  Salam Alaikum (feat. 7ARI & Steve Aoki)

Produced by Steve Aoki

12.  Gangang (feat.Lil Mosey)

Produced by Drillionaire

13.  $€ Freestyle

Produced by $€

Executive Producer: Charlie Charles