A “piccoli passi” gli AFA arrivano a Sanremo

Li avevamo segnalati qualche mese fa  con : I primi “Tre passi” degli ‘AFA’

Di passi avanti ne hanno fatti e come, adesso sono pronti a sbarcare in riviera, a Sanremo, nel tempio della Musica Italiana per partecipare a Sanremo Doc, manifestazione collaterale al Festival che permette ai nuovi talenti musicali di farsi conoscere difronte a discografici, produttori e addetti ai lavori. Effetto Music li accompagnerà a Sanremo nella loro avventura.

Possiamo aticiparvi che gli Afa, in questi ultimi mesi, sono stati chiusi in studio per registrare il loro primo album di inediti. Siamo andati a trovarli in studio di registrazione e abbiamo avuto il piacere di ascoltare alcuni pezzi in anteprima.

screenshot_20190108-170202_instagram

Ma adesso non vogliamo rivelarvi tutto, restate “sintonizzati” su Effetto Music per avere ulteriori news!

Gli AFA nascono dall’incointro di tre ragazzi della provincia di Palermo (Alimena) situata nel cuore della Sicilia. Nel 2016, la band era formata da Andrea Seminara (Voce e Chitarra Acustica) , Fabio Simili (Voce e Cajon) ed Alex Di Maria (Chitarra Acustica). Dalle iniziali dei componenti, nasce il nome della band.
Con l’obbiettivo di sperimentare nuove sonorità e distaccarsi dal sound acustico nel 2017 entra a far parte della band Luca Ippolito (Basso Elettrico).
Nell’estate 2018 la band si trasforma e diventa a tutti gli effetti una formazione pop/rock, con l’inserimento di strumenti elettrici e nuovi musicisti come Filippo Ceraolo (Chitarra Elettrica), Guseppe Polizzi (Tastiere, Synth e Voce) e Mario Richiusa (Batteria). Numerosi i Concerti sul territorio Siciliano fanno conoscere il nuovo sound elettrico, coinvolgente e visivamente ricco di energia, portando numerosi seguaci e fans.
Nello stesso periodo gli AFA iniziano a lavorare al progetto “Mercurio Di Notte” e il primo assaggio al pubblico avviene il 31 Maggio 2018 con l’uscita del primo singolo “Tre Passi”.
Dall’estate 2018 a Febbraio 2019 gli AFA creano “Mercurio Di Notte”.
script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”>

Tiziano Ferro svela la data d’uscita del nuovo Album

Il Tiziano Ferro musicista di Latina ha pubblicato una sua immagine dove, sorridente, cammina per strada indossando una maglia di cotone giallo blu a maniche lunghe che riporta sul petto la stampa ‘new album xxxxxxx xxxxxxxx 22/11’. La didascalia che accompagna l’immagine recita: “22 novembre 2019 Il nuovo disco XXXXXXX XXXXXXXX 11/22, new album: XXXXXXX XXXXXXXX 22/11/19 Il nuovo disco in italiano! … il disco in spagnolo… non tarderà”.

L’ultimo album di inediti pubblicato da Tiziano Ferro, “Il mestiere della vita”, risale ai primi giorni del dicembre 2016. A novembre 2017 fece uscire “Il mestiere della vita – Urban vs acoustic”, un doppio disco nel quale rivisitò e ampliò “Il mestiere della vita”.

Sanremo 2019: Beppe Vessicchio non ci sarà

Il toto-Vessicchio è ormai una consuetidine del Festival, da quando nel 2017 il direttore non accompagnò alcun artista, scontentando il pubblico affezionato allo spettacolo di Rai1, per cui “Dirige l’orchestra il maestro Beppe Vessicchio” è più di annuncio; è la rondine che fa primavera, un mantra che ha la sacralità di un salmo biblico. Dopo aver rinforcato la bacchetta nel 2018 per Mario Biondi e Elio, il prossimo anno Beppe Vessicchio non sarà presente sul palco ligure: Ad ora non ho avuto alcun contatto con i cantanti, né coi discografici. L’orchestra ha iniziato le prove… il Festival lo vedrò dal televisore. Va bene così.
Nonostante si possa leggere nella dichiarazione un certo rammarico, il maestro d’orchestra ha speso parole di stima nei confronti di Claudio Baglioni, timoniere per la seconda volta della macchina di Sanremo.
Anche Claudio, come Baudo, ha profuso molte energie, ma in maniera diversa. Da cantante, da compositore, disponibile al confronto, senza limiti di orari e di importanza dei colleghi, non è entrato nel merito di creazioni già ponderate. L’unico direttore artistico ad aver inviato dal suo cellulare privato un sms ai big esclusi, prima che radio e tv ne dessero notizia. Così, la sua musica, ritengo, è attenta all’equilibrio armonico dell’ambiente.

Laibert firma il Remix ufficiale per LP – Recovery

Il giovane producer fa sul serio  e continua a sfornare successi. 

Già remixer ufficiale per Adele, Ellie Goulding, Major Lazer e Giorgio Moroder, adesso Laibert è  pronto a lanciare una nuova collaborazione internazionale con LP una delle artiste più  apprezzate in Italia e nel mondo.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-3238744861889244”,
enable_page_level_ads: true
});

Per Laibert è arrivato il momento di firmare il Remix ufficiale di “Recovery” il nuovo singolo che segna il ritorno di Lp, artista Italo-Canadese.

 

LP continua a scalare le Classifiche con Recovery – questa settimana in salita nella Top 10 di EarOne, e nella Top 100 di Shazam.

Saranno molte le sorprese che dovremmo aspettarci in futuro dal giovane producer Siciliano che sta godendo di un periodo artistico creativo intenso.

 

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-3238744861889244”,
enable_page_level_ads: true
});

Claudio Bisio e Virginia Raffaele Conduttori del Festival di Sanremo

Stando a quanto apprende AdnKronos, i due attori comici affiancheranno Claudio Baglioni sul palco della kermesse ligure, al via dal 5 al 9 febbraio.

Saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele ad affiancare Claudio Baglioni nella conduzione del Festival di Sanremo 2019. A quanto apprende l’AdnKronos, l’accordo con i due attori è andato a buon fine e entrambi saranno a Sanremo il 9 gennaio insieme al direttore artistico per la tradizionale conferenza stampa di presentazione del festival, a meno di un mese dal via.

Bisio e Raffaele sono i conduttori di Sanremo 2019

san1-950x684

Bisio e Raffaele raccoglieranno dunque il testimone di Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker co-conduttori con Baglioni del festival dello scorso anno. Sia la Raffaele che Bisio sono già stati al festival come ospiti (la Raffaele più volte, compreso lo scorso anno) ma per entrambi è la prima volta da conconduttori della kermesse.

 

Quattro anni fa ci lasciava Pino Daniele

Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio del 2015 ci lasciava Pino Daniele.

Tante le iniziative per ricordarlo: a Napoli, per esempio, per l’intera giornata, risuoneranno dagli esercizi commerciali le musiche del “Nero a metà”, mentre in serata Vincenzo Danise, lo scugnizzo del jazz, sul lungomare, in via Partenope, terrà il concerto Pino Daniele, I still love you, un’esibizione al pianoforte improvvisata, in cui ogni passante è invitato ad aggiungere la propria voce”.

Gli Album più attesi del 2019

Si è appena conclusa la stagione musicale 2018, ricca di novità e prodotti molto interessanti ed ora analizzeremo tutti gli album in uscita nel 2019: cosa ci aspetta per il nuovo anno?

Il 2019 sarà all’insegna dei grandi ritorni come quello di Rihanna. La cantante barbadiana pubblicherà infatti il suo nuovo album “R9”, da lungo tempo annunciato.
Torneremo ad ascoltare anche la regina del pop Madonna che, dopo una lunga preparazione, pare proporrà un nuovo disco al quale molto probabilmente seguirà un lungo tour mondiale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con un po’ di nostalgia vedremo emergere dal passato recente anche i Backstreet Boys e Avril Lavigne, artisti divenuti simbolo degli anni 90’ e dell’inizio degli anni ’00, i cui progetti sono già stati confermati e preceduti dal rilascio di alcuni singoli.

Tra i lavori pubblicati quest’anno ci saranno “Yandhi” del rapper Kanye West“Thank U, Next” di Ariana Grande, “Norman Fucking Rockwell” di Lana del Rey e i lavori di Selena Gomez e Miley Cyrius dei quali ancora non ci è dato sapere i titoli

 

Volgendo lo sguardo in ambito nazionale tra gli album più attesi del 2019 sicuramente figurano “Paranoia Airlines” di Fedez e il disco di Ghali. Tra gli altri artisti italiani protagonisti del nuovo anno figureranno tanti grandi nomi da Adriano Celentano a Patty Pravo.

A febbraio, dopo il Festival di Sanremo che si terrà dal 5 al 9, ognuno dei 24 partecipanti pubblicherà un album di inediti o un’edizione deluxe del loro ultimo disco con l’aggiunta del brano sanremese: Federica Carta e Shade, Patty Pravo e Briga, Negrita, Daniele Silvestri, Ex Otago, Achille Lauro, Arisa, Francesco Renga, Boomdabash, Enrico Nigiotti, Nino D’Angelo e Livio Cori, Mahmood, Anna Tatangelo, Einar, Ghemon, Il Volo, Irama, Loredana Bertè, Motta, Nek, Paola Turci, Simone Cristicchi, Ultimo e Zen Circus.

 

In ambito rap, molto attesi i nuovi album di Ghali, ricco di ospiti importanti, di Mondo Marcio, che ha rilasciato i singoli Vida Loca e Rap God, e di Franco126, il cui primo disco solista, Stanza singola, uscirà il 25 gennaio.

Modà sono al lavoro su un nuovo album di inediti che potrebbe vedere la luce già dai primi mesi del 2019, dal probabile titolo Testa o croce, eponimo del singolo che avrebbe dovuto fare da colonna sonora a un progetto cinematografico mai realizzatosi.

Annunciato anche il ritorno di Tiziano Ferro al lavoro col noto produttore Timbaland.

Attese le pubblicazioni di una lunga lista di band tra cui figuranoi Tool, i Pearl Jam, i Guns N’ Roses, i Dream Theatre e i Red Hot Chili Peppers.

Infine si vocifera anche un imminente ritorno di Adele. Pare che dopo l’annunciato ritiro dalle scene, la cantante britannica stia lavorando a un nuovo progetto, che potrebbe vedere la luce già nel 2019. Ovviamente nulla è ancora stato confermato.
Vedremo cosa ci riserveranno gli album in uscita nel 2019!

Gli Spaesati, il duo acustico sbarcano a Sanremo

Gli Spaesati sono un duo acustico di recente formazione costituito da due cugini: Leonardo La Rocca, chitarrista e percussionista, e Matteo D’Anna alla voce. Tutto ebbe inizio in una serata invernale del 2016, dentro una fredda stanza, a Palermo, dove cominciarono a strimpellare e a canticchiare qualche canzone per puro divertimento. Ma quella esperienza e passione è diventata con il tempo una vera e proprio ricerca di uno stile personale. La vera sfida è stata trovare un punto di incontro tra le loro due teste, i loro due approcci e orecchi musicali diversi: il pop radiofonico gradito a Matteo e l’indie/rock molto apprezzato da Leonardo, interessato ad esplorare nuovi generi. È proprio da questa appartenenza a due “paesi musicali” diversi che nasce il nome del duo “Gli Spaesati”. Il duo ha avuto possibilità di farsi conoscere nei locali e club, su palchi di Festival e contest musicali.

La loro ultima partecipazione risale a Settembre, gareggiando al ‘Radio Comunità Nuova Festival’ vincendo un pass per ‘Sanremo Doc’, manifestazione collaterale al festival che si terrà proprio a Sanremo  durante la settimana del Festival della canzone italiana.

IMG-20181228-WA0009

Sbarcherranno in riviera proponendo la loro musica e il loro stile difronte a discografici, produttori e molti altri addetti ai lavori nel tempio della musica Italiana.

Insomma una grande opportunità per la Band ed “Effetto Music”  li seguirà durante la settimana del Festival a Sanremo.

Nonostante tutto sono ancora “Spaesati”, in continua evoluzione e sperimentazione, perfezionando la propria identità. Per questo motivo studiano e lavorano alla creazione di qualcosa di speciale, che possa trovare un ponte tra i generi, catturare l’attenzione di chi ascolta e, soprattutto, di far conoscere e apprezzare il fascino e la semplicità del loro stile acustico.

Non ci resta che fare un imbocca al lupo ai nostri amici Spaesati, supportando il loro percorso musicale.

Festival di Sanremo 2019, i 24 big in gara

Un cast inaspettato, vatiegato, adatto a tutti i gusti musicali, una direzione artistica completamente opposta allo scorso anno. Quest’anno il cast a spiazzato tutti, in positivo, con nomi inaspettati.

Ecco i 24 big che gareggeranno al 69° Festival della conzone italiana:

  1. Paola Turci – L’ultimo Ostacolo
  2. Simone Cristicchi – Abbi cura di me
  3. Zen Circus – L’amore è una dittatura
  4. Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
  5. Loredana Berté – Cosa ti aspetti da me
  6. Irama – La ragazza con il cuore di latta
  7. Ultimo – I tuoi particolari
  8. Nek – Mi farò trovare pronto
  9. Motta – Dov’è l’Italia
  10. Il Volo – Musica che resta
  11. Ghemon – Rose Viola

    Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi i primi 11 nomi annunciati durante la prima serata di Sanremo giovani condotta da Rovazzi e Pippo Baudo, di seguito i restanti 11 annunciati la seconda serata di Sanremo giovani:

  1. Federica Carta feat Shade – Senza farlo apposta
  2. Negrita – I ragazzi stanno bene
  3. Daniele Silvestri – Argento vivo
  4. Ex Otago – Solo una canzone
  5. Achille Lauro – Rolls Royce
  6. Francesco Renga – Aspetto che torni
  7. Patty Pravo feat Briga – Un po’ come la vita
  8. Arisa – Mi sento bene
  9. Nino D’Angelo feat Livio Cori – Con un’altra luce
  10. Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  11. Boombadsh – Per un milione

A loro si vanno ovviamente ad aggiungere Einar Ortiz e Mahmood, che hanno partecipato alla sezione Giovani e che sono passati nei Big. È stato Einar a vincere l’edizione di Sanremo Giovani e tra le lacrime e l’incredulità ha ringraziato i suoi fan e ha promesso a tutti di rivedersi a febbraio sul palco dell’Ariston.

Insomma un cast di tutto rispetto.

Non vediamo l’ora di arrivare a Sanremo e ascoltare i nuobi brani del Festival.

I primi 12 Cantanti Big di Sanremo 2019

Una gradevole serata all’insegna della musica, condotta dal grande Pippo Baudo e da un inedito Fabio Rovazzi che ha dimostrato una notevole propensione alla conduzione. Una coppia azzeccatissima, chi doveva dirlo?

Nel corso della serata sono stati annunciati i primi 12 cantanti che prenderanno parte alla kermesse.

 

Un cast diametralmente opposto rispetto a quello dello scorso anno (meno male). I nostri pronostici sono stati confermati e molti dei nomi circolavano da tempo sul web come Bertè, Nek, Ultimo, Cristicchi, Irama, Tatangelo e Turci, altri inediti come i The zen Circus, nessuno ipotizzava una loro presenza. Ci saranno anche Motta e Ghemon, finalmente dei nomi che incuriosiscono il grande pubblico del Festival e poi Il Volo, famosi in tutto il mondo non disdegnano il palco che li ha consacrati. Bravi.

Infine c’è  il vincitore della prima serata di Sanremo Giovani, Einar, reduce dal talent Amici, accede direttamente tra i big spodestando a sorpresa Federeica Abbate, artisticamente completa, talentuosa e meritevole di vittoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i primi 12 nomi dei cantanti che, a partire da martedì 5 febbraio 2019 fino a sabato 9 febbraio 2019, si sfideranno sul palco dell’Ariston sono:

– Paola Turci che gareggerà con “L’ultimo ostacolo

– Simone Cristicchi con “Abbi cura di me

– Zen Circus con “L’amore è una dittatura

– Anna Tatangelo con “Le nostre anime di notte

– Loredana Bertè con “Cosa ti aspetti da me

– Irama con “La ragazza col cuore di latta

– Ultimo con “I tuoi particolari

– Nek con “Mi farò trovare pronto

– Motta con “Dov’è l’Italia

– Il Volo con “Musica che resta

– Ghemon con “Rose Viola

– Einar

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: