Archivi tag: diodato

Cancellato l’EUROVISION SONG CONTEST 2020, ecco le dichiarazioni di Diodato.

Si sarebbe dovuto tenere a Rotterdam dal 12 al 16 maggio prossimo, ma l’Eurovision Song Contest 2020 non si farà a causa ovviamente del Coronavirus che sta modificando i programmi di tutti i più importanti eventi europei e mondiali, ultimo gli Europei di calcio rinviati al 2021. È la prima volta, in 64 edizioni consecutive, che l’Eurovision è costretto a fermarsi. Allo studio l’ipotesi che Rotterdam possa ospitare la manifestazione nel 2021.

“L’incertezza dovuta alla diffusione del Covid-19 in tutta Europa – e le restrizioni imposte dai governi delle televisioni partecipanti e dalle autorità olandesi – hanno costretto l’Unione europea di radiodiffusione a prendere la difficile decisione che è impossibile continuare con la diretta evento come previsto” scrivono gli organizzatori.

Tra i 41 musicisti che si sarebbero contesi il premio per la musica europeo ci sarebbe stato per il nostro paese Diodato e la sua Fai rumore con cui ha vinto il festival di Sanremo. Il musicista ha annullato ogni progetto di tour ma, ospite di Fabio Fazio domenica scorsa a Che tempo che fa, ha dedicato la sua personale versione di La cura di Franco Battiato al paese che lotta con la pandemia.

”Mi dispiace tanto per la cancellazione dell’Eurovision, per il lavoro portato avanti in queste settimane da Carosello Records e Rai1, per tutte le belle idee che stavamo realizzando, ma viviamo un periodo drammatico e di grandissima difficoltà e sono convinto la priorità debba essere quella di tutelare la salute di tutti i cittadini. Solo quando tutti supereremo questo momento buio potremo tornare a vivere con la giusta leggerezza e gioia un evento di tale condivisione”.

Sanremo 2020: vince Diodato, secondo Gabbani, terzi i Pinguini.

Diodato  vince il 70esimo Festival della Canzone di Sanremo con il brano “Fai rumore” che ottiene anche il premio della critica “Mia Martini” e il premio della sala stampa “Lucio Dalla”.

Francesco Diodato, nato ad Aosta 38 anni fa, ma di origine pugliese e romano d’adozione, già in testa dopo le prime quattro giornate supera Francesco Gabbani con “Vicecersa” nella finalissima. Al terzo posto i Pinguini tattici nucleari con “Ringo Starr”.

Diodato: dedico il premio a Taranto, bisogna fare rumore
“Voglio dedicare questo premio alla mia città”, a Taranto, “è una città in cui bisogna fare rumore. Questo premio lo dedico a tutti quelli che lottano per una situazione insostenibile”. Così Diodato in conferenza stampa all’Ariston. Poi: “Sono arrivato a questo successo dopo tanti anni di gavetta, e così si raggiunge la felicità. Non a caso il mio album si intitola ‘Che vita meravigliosa’. Nella vita ho avuto tante batoste, ho suonato in condizioni estreme, anche con pochissimi spettatori. Sono le cose che ho vissuto e ho imparato. Ho imparato a vedere otto persone davanti a me e a suonare per quelle otto persone, che avevano comprato il biglietto per me”.

Gabbani: dedico “Viceversa” alle persone deboli e indifese
Secondo posto dunque a Sanremo per Francesco Gabbani, con il brano “Viceversa”. L’artista di Carrara ha dedicato il risultato e il suo brano “a tutte le persone che mi hanno aiutato a dare vita al progetto di Viceversa. La canzone, in questo momento storico particolare, alle persone deboli e indifese”.

Terzi i Pinguini Tattici Nucleari: “Non ce lo aspettavamo”
“All’inizio del Festival non ci aspettavamo di arrivare fino alla fine, immaginavamo di essere tra il 15esimo e il 20esimo posto. Comunque siamo un po’ Ringo Starr, abbiamo rispettato la filosofia della canzone. Strano perché quello di Sanremo è un pubblico nuovo e non era abituato a noi. Però siamo felicissimi”. Così i Pinguini Tattici Nucleari in conferenza stampa all’Ariston commentando il terzo posto al Festival.

La classifica definitiva dal al 4° al 23° posto
4. Le Vibrazioni; 5. Piero Pelù; 6. Tosca; 7. Elodie; 8. Achille Lauro; 9. Irene Grandi; 10. Rancore; 11. Raphael Gualazzi; 12. Levante; 13. Anastasio; 14. Alberto Urso; 15. Marco Masini; 16. Paolo Jannacci; 17. Rita Pavone; 18. Michele Zarrillo; 19. Enrico Nigiotti; 20. Giordana Angi; 21. Elettra Lamborghini; 22. Junior Cally; 23. Riki

Sanremo 2020: ecco chi sono 24 Big in gara.

Sanremo 2020: ecco l’elenco dei cantanti con le rispettive canzoni. E alla fine anche Tosca e Rita Pavone risposero alla chiamata per salire sull’ultimo treno, destinazione Festival.  Sono 24 i Big in gara all’Ariston, in calendario dal 4 all’8 febbraio.

Ecco i 24 big in gara:

Bugo e MorganSincero
Alberto UrsoIl sole ad Est
ToscaHo amato tutto
Rita PavoneNiente (Resilienza 74)
Piero PelùGigante
ElodieAndromeda
Le VibrazioniDov’è
RikiLo sappiamo entrambi
RancoreEden
Elettra LamborghiniMusica (e il resto scompare)
Marco MasiniIl confronto
LevanteTiki Bom Bom
Achille LauroMe ne frego
Paolo JannacciVoglio parlarti adesso
Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango
Raphael GualazziCarioca
Giordana AngiCome mia madre
Diodato, Fai rumore
Anastasio, Rosso di rabbia
Enrico NigiottiBaciami adesso
Irene GrandiFinalmente io
Pinguini Tattici NucleariRingo Starr
Francesco GabbaniViceversa
Junior CallyNo grazie

LE 8 NUOVE PROPOSTE

Eugenio in Via Di Gioia, Fadi, Fasma, Gabriella Martinelli e Lula, Leo Gassmann, Marco Sentieri, Matteo Faustini, Tecla Insolia.

May-Day,Brunori, Silvestri, Samuel e tanti altri. A Palermo la maratona per i diritti umani.

12 ore di musica per il Mediterraneo: a Palermo la maratona per i diritti umani

L’evento, che vede alla direzione artistica – oltre che sul palco – Roy Paci e Christian ‘Picciotto’, artisti siciliani che già da mesi lavorano all’evento, sarà presentato da Stefano Piazza e porterà a Palermo moltissimi artisti come Brunori Sas, Punkreas, Samuel dei Subsonica, ‘O Zulù dei 99 Posse, Diodato, Shakalab, Johnny Marsiglia & Big Joe, Cor Veleno, Davide Shorty, Alessio Bondì, Enzo Savastano, Renzo Rubino e poi ancora ancora Cacao Mental, Darko, Felix de Almeida, Ivan Granatino, Sandro Joyeux, Chino Mortero, Piccola Orchestra Tavola Tonda, Igor Scalisi Palminteri, Angelo Sicurella, TetraHeaDrop, Agnello, Chiara Effe e Ilaria Graziano & Francesco Forni.