TROPICO, FUORI IL NUOVO SINGOLO “CARLITO’S WAY”

Sarà disponibile da oggi a mezzanotte su tutte le piattaforme digitali e in tutte le radio Carlito’s Way (Island Records), il nuovo singolo di TROPICO, progetto discografico dell’autore, compositore e interprete Davide Petrella.

Dopo aver pubblicato per Island Record i singoli Non Esiste Amore a Napoli, Doppler, Contro e Egotrip, TROPICO torna sulle scene e aggiunge un altro tassello ad un progetto immaginifico con Carlito’s Way: un brano raffinato, interamente scritto e interpretato dal cantautore.

Ma conosco i tuoi occhi come i miei

mi fotto i ricordi perchè vorrei

scappare da tutto

riprendere tutto

anche se finisse come in Carlito’s Way

Sonorità delicate e dalle atmosfere rarefatte, a tratti nostalgiche, raccontano a luci soffuse di due anime elette perse in un mondo troppo stretto, in cui l’unica soluzione per ricominciare sembra essere la fuga verso l’ignoto anche a costo di perdere tutto, come accade nell’omonimo film di Brian De Palma – uno dei film preferiti dell’autore -da cui il brano prende il titolo.

A battere il tempo di questa danza a due sono le note di un pianoforte e una ritmica elegante, che impreziosiscono il testo di una canzone d’amore nuda e sincera, in cui si riconosce a chiare linee la cifra stilistica di uno degli autori più importanti degli ultimi anni.

Quando lavoro a un disco, prima scrivo un camion di canzoni senza pensare a nulla, senza cercare nulla, anche sbagliando” – racconta Tropico – “Così guida l’istinto, come per i bambini, come per gli animali. Non pensare più di tanto a quello che sto facendo mi fa scrivere tantissime canzoni, poi a un certo punto arriva quella canzone lì, quella che ha qualcosa di più, di magico e indica la strada da seguire a tutte le altre. Carlito’s Way è quel tipo di canzone. Una canzone guida, mettiamola così. La sensazione che volevo fermare era la voglia di andarsene via, portare te e chi ami in un posto lontano da tutta la merda che ci gira intorno. Soprattutto in questi ultimi mesi era una roba che sentivo fortissima. Quello che volevo trasmettere è che sarei disposto davvero a farlo, anche se finisse come in quel film. Solo per riuscire a vivere almeno la sensazione di esserci quasi riuscito, di esserci andato vicino”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...