Archivi tag: nina zilli

Totonomi Sanremo 2019. Ecco i probabili Big in gara

Il presupposto é quello di aspettarci qualche colpaccio o artisti poco Pop e poco commerciali, artisticamente validi, come successe lo scorso anno, ma facciamo lo stesso i nostri pronostici.

Partiamo da chi non ci sarà.

Non ci sarà Malika Ayane, impegnata al tour, stessa cosa per i Subsonica, Nina Zilli, Annalisa, Francesco Gabbani, Coez, Ghali, Francesca Michielin, Irama, Ermal Meta e Fabrizio Moro, BabyK e NON ci sarà neanche Alessandra Amoroso scrivetelo bene in mente, forse da ospite, ma non in gara.

Giusy Ferreri sembrerebbe saltare la kermesse, affermando durante l’ospitatata a ‘Che tempo che fa’ con Takagi e Ketra, di non avere un progetto pronto da portare, il successo di Giusy non trova consacrazione a sanremo bensì sui palchi di tutta italia e in radio, non avrebbe bisogno del rilancio Sanremese.

  • In gara tra i big potrebbero tornare Arisa, Irene Grandi, Bianca Atzei, Dolcenera, Chiara Galiazzo, Deborah Iurato, Paola Turci, Elodie, reduce dal successo estivo con Michele Bravi, anche lui in lizza per il festival, Marco Masini, Nesli, Francesco Renga, Lorenzo fragola, Alessio Bernabei, Nek, i Modà, reduci dalla rottura con Baraonda, l’etichetta di Surace presidente di Rtl102.5, ci piacerebbe rivedere Daniele Silvestri, Fabi, Marina Rei, Syria, Negrita, Rafhael Gualazzi o Tiromancino. In corsa c’è Simone Cristicchi che lo scorso anno, nella serata dei duetti, accompagnò verso la vittoria Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Ultimo, primo classificato tra i Giovani l’anno scorso, ha buone possibilità di tornare, stavolta tra i big. Iva Zanicchi ha proposto una canzone scritta da Luis Bacalov prima di morire.

I sostenitori di Gigi D’Alessio si chiedono se sarà all’Ariston e se con lui ci sarà un altro artista napoletano, Nino D’Angelo, o Anna Tatangelo.

Ci potrebbero essere tutti e tre ma in caselle distinte del puzzle.

Se D’Alessio potrebbe tornare come ospite, D’Angelo dovrebbe essere in concorso in coppia con un misterioso artista, sempre partenopeo, con ogni probabilità della scuderia Sugar.

Non trova conferme la voce di D’Alessio in coppia con Anna Tatangelo.

Lei potrebbe correre da sola tra i big.

Tra i nomi anche Briga, Achille Lauro, Fred de Palma e Shade,(altri esponente della trap, per strizzare l’occhio al pubblico giovane) in coppia con Federica Carta, ma anche di Andrea Febo, coautore del pezzo «Non mi avete fatto niente» del duo Meta-Moro, vincitore dell’ultimo Festival. In quota rap, genere assente l’anno scorso, possibili Rocco Hunt, Clementino.

In gara quest’anno è data per molto probabile la presenza di Loredana Berté, reduce da un’estate di grande rilancio con il singolo-hit ‘Non ti dico no’, cantato insieme ai Boomdabash. La cantante, già in lizza per il Festival nella precedente edizione, non era stata ammessa alla gara, con uno strascico di polemiche. Stavolta la sua presenza (ha una canzone firmata da Gaetano Curreri) avrebbe ancora più senso visto che al Festival, che a Mia Martini intitola il Premio della Critica, si potrebbe parlare della fiction di Rai1 sulla vita di Mimì.

Sul fronte dei superospiti il nome più accreditato è quello di Andrea Bocelli, che potrebbe cantare insieme al figlio Matteo, ma si guarda con interesse anche ad Ed Sheeran, la superstar britannica che ha duettato con lo stesso Bocelli nell’album dei record ‘Sì’.

Atteso anche Eros Ramazzotti.

Già ospiti del Baglioni & Friends dello scorso anno, potrebbero tornare all’Ariston anche Laura Pausini, prima cantante italiana a vincere il Latin Grammy Award nella categoria ‘Best Traditional Pop Vocal Album’, e Biagio Antonacci. Un’altra coppia accreditata tra i possibili ospiti è quella Raf-Umberto Tozzi che, dopo il singolo a due voci ‘Come una danza’ e un doppio album insieme, partirà in tour proprio dopo il Festival.

Anche Emma Marrone punterebbe a tornare, ma fuori gara.

Stesso discorso per Marco Mengoni, vincitore a Sanremo nel 2013. Tra i possibili ospiti anche Fedez, Eros Ramazzotti e Jovanotti mentre è data quasi per certa anche a febbraio la presenza di Fabio Rovazzi, che a dicembre condurrà Sanremo Giovani in tandem con Pippo Baudo.

Nina Zilli torna con un nuovo singolo e un nuovo amore.

Anche Nina Zilli, reduce dalla partecipazione a Sanremo 2018 con “Senza appartenere”, sta per lanciare il quarto inedito dall’album “Modern Art”. La canzone è “1XUnattimo”, in uscita venerdì 16 marzo.

ZILLI

Il disco, prodotto da Michele Canova e registrato tra Milano e la Jamaica.

Dopo “Mi hai fatto fare tardi”, “Domani arriverà” e il brano sanremese “Senza appartenere”, che si è piazzato solo in diciassettesima posizione, la cantante piacentina torna alla ribalta con questo pezzo, caratterizzato da influenze urban e soul, che ben si amalgamo con la potente voce dell’artista classe 1980.Questo brano, contro le armi e le guerre, si parla anche di unione dei popoli: la Zilli vorrebbe che tutti fossimo una cosa sola, anche se solo per un attimo…

Intanto la Zilli è volata a Miami con Omar Hassan, il suo nuovo fidanzato. Hassan, 31 anni di Milano, è un pugile-pittore. La sua tecnica si chiama punching painting, una nuova forma d’arte, cioè prende letteralmente a pugni la tela e ne costruisce un’opera d’arte.

5780534_CD_6_4COL.indd

8 Marzo, Festa della Donna… in musica. La playlist di Effetto Music dedicato alle Donne

L’idea di una giornata internazionale della donna nasce nel febbraio del 1909 negli Stati Uniti, su iniziativa del Partito socialista americano. L’anno seguente, nel 1910, la proposta venne raccolta da Clara Zetkin a Copenaghen, durante la Conferenza internazionale delle donne socialiste.

Dai documenti del congresso non sono chiare le motivazioni che spinsero alla scelta di quella data, l’8 marzo, e in realtà e fino al 1921 i singoli Paesi scelsero giorni diversi per la celebrazione. È solo in occasione della Seconda conferenza delle donne comuniste (Mosca, 1921), che viene proposta e approvata un’unica data per le celebrazioni, in ricordo della manifestazione contro lo zarismo delle donne di San Pietroburgo (1917).

Iniziamo LA PLAYLIST con una delle ultime canzoni dedicate alle donne. A fare da apripista è Nina Zilli con una viscerale “Senza Appartenere” canzone dedicata alle donna e presentata a Sanremo 2018, non è la prima volta per la Zilli cantare canzoni deicate al gentil sesso… ascoltiamola…. Nina Zilli con “Senza Appartenere”.

…e si continua con la Magistrale Mia Martini,poche parole, ascoltiamo “DONNA”:

 

La calda voce di NOEMI con “LA BORSA DI UNA DONNA””

e infine, per chiudere questa breve playlist dedicata alle “donne” non poteva non mancare Fiorella Mannoia con “Quello che le donne non dicono”.

RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO 2018, 16 giugno in piazza Duomo a Milano. A Palermo si aspetta il BIS dopo il successo dello scorso anno.

In diretta , sulle frequenze di Radio Italia Mario Volanti e Giuseppe Sala, sindaco del capoluogo Milanese hanno annunciato la data del Concertone evento dell’emittente radiofonica .

RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO 2018 si svolgerà sabato 16 giugno in piazza Duomo a Milano. Prossimamente verrà rivelato anche il cast dei cantanti che parteciperanno al live.

L’appuntamento nel capoluogo lombardo con il più importante evento di musica italiana dal vivo si rinnova quindi per il settimo anno consecutivo. Riguardo al concerto dello scorso anno, Sala ha spiegato: “E’ stato magnifico. Sono talmente convinto di questa cosa che penso dovremmo fare un accordino triennale per dire ai milanesi che per 3 anni il concerto in piazza sarà una certezza. E’ importante continuare a portare gente in piazza, dimostrando che anche le difficoltà di oggi si gestiscono e che noi siamo tranquilli”.

Nessuna notizia per la possibile  seconda tappa, come successe lo scorso anno, dove l’evento “RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO” per la prima volta oltrepassò il capoluogo Lombardo per approdare nella bella Palermo (attualmente Capitale della Cultura 2018) incastonato nella splendida cornice del “FORO ITALICO” con più di 50 Mila presenze, un vero successo. Momenti indimenticabili come la caduta del grande Gianni Morandi con Rovazzi al ritmo di “MI FA VOLARE”, la reunion delle Vibrazioni, il ricordo delle stragi avvenute in sicilia , la performance di Luca e Paolo con “Signor Tenente” seguiti da applausi che hanno fatto emozionare tutto il pubblico.

Di questa seconda tappa non si sà ancora nulla, ma noi una frecciatina vorremmo mandarla, che dite?

PALERMO BIS????