Jovanotti Lorenzo live 2018

“Il nuovo uovo show è una festa, una dichiarazione d’amore, una celebrazione della vita, della fantasia, della forza dell’immaginazione, dell’apertura, dell’incontro, della libertà”

Queste le parole che accompagnano il debutto del nuovo tour di Jovanotti, Lorenzo Live 2018. Viene descritta come una grande festa ed è proprio così, salone delle feste incluso, montato in ogni palazzetto.

Ieri sera, 12 febbraio 2018, è iniziata ufficialmente la nuova serie di concerti di Jovanotti, con la prima data al Forum di Assago. Palazzetto pieno con migliaia e migliaia di persone, di ogni età, pronti ad entrare nel mondo del cantautore e affidargli le redini delle loro successive due ore (quasi) di serata. Signore e signori, giovani padri con piccolini sulle spalle che battevano le mani al ritmo delle canzoni e di una musica che non lasciava mai scampo, in un mix di assoluta energia e momenti più raccolti e intimi.

DSC4070DA quando inizia lo show, non c’è un solo minuto in cui non si è contagiati dal suo flusso vitale. Dopo un breve video a fumetti con Jovanotti protagonista, catapultato in più mondi e situazioni surreali, il concerto parte con “Ti porto via con me”. Il titolo di una canzone che suona come una promessa e che, alla fine, comprendi che è stata davvero mantenuta. Ci sono circa trenta canzoni, con un opening energico al massimo. Si balla, le sedie tremano letteralmente e sei subito catapultato nel suo show, come lui aveva previsto, come lui voleva… e come ti aveva promesso.

Corre sul palco, salta, balla, si interfaccia col pubblico concedendosi -al termine del dj jet centrale- un vero e proprio bagno di folla, stringendo mani, salutando, cambiandosi in un frenetico ritmo di suoni, immagini, musica e parole. E’ una festa, il Forum è stato trasformato ufficialmente nella sua casa, in una delle prime (numerose) date previste.

Così ha intenzione di fare nei prossimi mesi, toccando diverse città e persone sempre differenti, ma senza voler mai tradire lo spirito di quello che è uno spettacolo curato nei minimi dettagli. In una sorta di ponte sospeso, Jovanotti cammina e corre, sopra al suo pubblico, per poi concedersi una parentesi di mixaggio in stile deejay, con alcuni dei suoi più grandi successi, un mini Mash-up.

“Amo scrivere canzoni d’amore!” rivela, mentre accompagna le numerose coppie presenti con tre grandi successi, uno di fila all’altro (A te, Ti sposerò, Ragazza magica). Luci più soffuse, la band sul palco pronto ad accompagnarlo -in maniera impeccabile- in ogni pezzo in scaletta.

Sul palco c’è un ragazzo che racchiude tutte le sfumature delle sua carriera, dal tormentone di “Penso positivo” alla versione più adulta con “Oh Vita!”. E tutti coesistono insieme, in questo viaggio musicale che non tradisce e riassume decenni di molte delle personalità presenti.

Jovanotti ha 51 anni e molti di noi sono diventati grandi e adulti insieme a lui. Ognuno ha il suo ricordo. “Quando cantava questa canzone io avevo vent’anni!” commentava qualcuno, cantandola. Altri non erano ancora nati. Bimbi e bimbe accanto a genitori trentenni che non possono ancora immaginare che i loro genitori -chissà- si siano dati il primo bacio, proprio sotto le note di “Mi fido di te”.

Tante generazioni, diverse sfumature coerenti in un unico, grande show, in grado di mettere d’accordo tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...