Archivi tag: Irama

Radio Italia live- il concerto: ecco il cast di Palermo.

Ecco finalmente svelato il cast del Radio italia Live – Il concerto a Palermo.

Appuntamento il 29 Giugno.

Ecco gli artisti:

Achille Lauro, Benji e Fede, Ghali, Il Volo, Irama, Fiorella Mannoia, il vincitore dell’edizione 2019 di Sanremo Mahmood, Fabrizio Moro, Nek, Takagi e Ketra insieme a Giusy Ferreri, Thegiornalisti, Paola Turci e per radio italia World c’è Mika.

I presentatori della serata sono Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu mentre nel backstage ci sono Marco Maccarini e Manola Mosheli.

L’evento sarà infatti trasmesso in diretta su Radio Italia, Radio Italia Tv (canale 70 del digitale terrestre, canale 725 Sky, canale 35 TivùSat, solo in Svizzera Video Italia HD) e in streaming audio/video su radioitalia.it.

Platino per Mahmood, Mengoni ed Elisa. Arriva l’oro anche per Irama e Cremonini

Certificazioni FIMI Awards

Tra gli Album certificati oggi c’è il 3 platino di Salmo con #Playlist continuando la sua scalata, album azzeccato e il Platino di Elisa con “Diari Aperti” l’album sta ottenendo ottimi riscontri grazie al  singolo “Se piovesse il tuo nome” singolo che continua ad ipnotizzare tutti, scritto da Dario Faini, Calcutta e Vanni Casagrande.

Disco di Platino anche per “Ad occhi chiusi”, il brano di Marco Mengoni contenuto nell’album del 2015 “Le cose che non ho”, per “Estate”, successo dei Negramaro del 2005, e per “La leva calcistica della classe ’68”, classico della musica italiana di Francesco De GregoriOro anche per “Sabbia” di Ultimo, “Possibili scenari” di Cesare Cremonini, “Maharaja” di Achille Lauro, “Luna” di Clemantino e “Chiudo gli occhi e salto” di Baby K feat. Federica Abbate.

Tra i Singoli Digitali conquistano la certificazione 5 platino gli Imagine Dragons con Thunder.

 

È tempo di platino per Mahmood con Soldi, il brano sta raggiungendo ottimi risultati, più di 30 milioni di view in sole 2 settimane.

Pedro Capó con Calma e Sweet But Psycho di Ava Max, mentre ottengono la certificazione oro: Irama con La Ragazza Con Il Cuore Di Latta, tha Supreme feat. Nayt con Oh 9od, Gianluca vacchi & Sebastian Yatra con Love e Tekashi 6ix9ine feat. Anuel AA con Mala e Bebe.

Tutte le certificazioni sono su http://www.fimi.it

Certificazioni Fimi; Disco D’oro per Mahmood e Ultimo, platino per Irama.

Eccoci con l’imperdibile appuntamento del lunedì targato FIMI Awards! Da questa settimana i primi frutti di un Sanremo apprezzato dal pubblico e dalle Radio. Il vincitore Mahmood è già  disco D’oro e vicinissimo al primo platino. Da tenere in considerazione una buona tendenza di quasi tutti i brani del festival  che ben si piazzano sia nelle classifica airplay che nelle vendite.

Me vediamo nel dettaglio gli Album e i singolo certificati.

Tra gli Album certificati oggi c’è il platino di Irama con ‘Giovani’, mentre gli ‘Imagine Dragons’ con Origins e i Muse con  Simulation Theory ottengono l’oro.

Tra i Singoli Digitali conquista il platino ‘È Sempre Bello’ di Coez e Thunderclouds di LSD feat. Sia, Diplo & Labrinth. Sono invece certificati oro: Soldi di Mahmood, I Tuoi Particolari di Ultimo,  Stamm Fort di Luche feat. Sfera Ebbasta, L’Altra Dimensione dei Måneskin, Trova Un Modo di Alessandra Amoroso, Salsa di MadMan. E poi: Senza Di Me di Gemitaiz, Venerus & Franco126, Guarda Come Flexo2 di MamboLosco, Electricity di Silk City & Dua Lipa feat. Diplo & Mark Ronson e Let You Love Me di Rita Ora.

Tutte le certificazioni sono su http://www.fimi.it

La ‘Qualità’ di una giuria a Sanremo. La critica di EM

Premetto, ho tifato Mahmood sin dal primo ascolto e l’ho anche votato. Quindi sono pienamente soddisfatto, ma una critica sulla ‘qualità’ della giuria vorrei farla.

Il dato finale certo è che Mahmood ha vinto con una media ponderata del 38.9%, Ultimo si è arrivato a conquistare la il secondo posto con il 35.6% ed Il Volo ha raggiunto al terza posizione con il 25.5%. Il dato del televoto da solo era decisamente diverso: Ultimo per il pubblico da casa era il primo, con con il 46.5% delle preferenze, Il Volo ha conquistato un notevole 39.4% dei consensi e Mamhood solo il 14.1% dei voti.

È giusto ponderare i voti delle varie giurie, allo stesso modo avere giurie diverse in quanto basandosi solo con il televoto si rischia lo stesso casino successo nel 2010 quando a trionfare fu Valerio Scanu o nel 2009 Marco Carta mega supportati dal televoto in quanto provenienti da un talent ma poi musicalmente e discograficamente, dopo meno di un decennio, quasi scomparsi. Consiglierei di rivedere questa giuria di ”qualità”, a parte il Maestro Pagani e qualche altro membro faccio difficoltà a capire dove sia la qualità e l’utilità di una Elena sofia Ricci, Claudia Pandolfi o della Carlucci lo scorso anno.

Mettendomi nei panni di un’artista è umiliante essere giudicati da … da chi?

Onestamente mi sento offeso anch’io.

La cosa puzza, quindi a cosa può servire questa ipotetica qualità? a stroncare gli artisti?

Basti pensare agli anni passati e alle penalità che egreggiamente hanno riservato ad artisti come ad esempio Annalisa, penalizzata nel 2014 e nel 2016 per puro bigottismo, solo perché proveniente da un talent ma artisticamente valida. Di certo ha avuto modo di riscattarsi, com’e che di dice? Il cavallo buono si vede a lunga corsa.

Forse bisogna rivedere il concetto di Qualità  o di Esperti e conoscerne il significato.

Siamo onesti, secondo voi il duetto di Motta e Nada è stato il più bello?

Ma dai…

Una giuria di qualità dovrebbe essere composta da maestri d’orchestra, produttori, musicisti, speacker radiofonici, deejay ma anche da noi blogger di musica ovvero da gente che mastica, ascolta e fruisce tanta ma tanta Musica.

 

Festival di Sanremo 2019, i 24 big in gara

Un cast inaspettato, vatiegato, adatto a tutti i gusti musicali, una direzione artistica completamente opposta allo scorso anno. Quest’anno il cast a spiazzato tutti, in positivo, con nomi inaspettati.

Ecco i 24 big che gareggeranno al 69° Festival della conzone italiana:

  1. Paola Turci – L’ultimo Ostacolo
  2. Simone Cristicchi – Abbi cura di me
  3. Zen Circus – L’amore è una dittatura
  4. Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
  5. Loredana Berté – Cosa ti aspetti da me
  6. Irama – La ragazza con il cuore di latta
  7. Ultimo – I tuoi particolari
  8. Nek – Mi farò trovare pronto
  9. Motta – Dov’è l’Italia
  10. Il Volo – Musica che resta
  11. Ghemon – Rose Viola

    Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi i primi 11 nomi annunciati durante la prima serata di Sanremo giovani condotta da Rovazzi e Pippo Baudo, di seguito i restanti 11 annunciati la seconda serata di Sanremo giovani:

  1. Federica Carta feat Shade – Senza farlo apposta
  2. Negrita – I ragazzi stanno bene
  3. Daniele Silvestri – Argento vivo
  4. Ex Otago – Solo una canzone
  5. Achille Lauro – Rolls Royce
  6. Francesco Renga – Aspetto che torni
  7. Patty Pravo feat Briga – Un po’ come la vita
  8. Arisa – Mi sento bene
  9. Nino D’Angelo feat Livio Cori – Con un’altra luce
  10. Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  11. Boombadsh – Per un milione

A loro si vanno ovviamente ad aggiungere Einar Ortiz e Mahmood, che hanno partecipato alla sezione Giovani e che sono passati nei Big. È stato Einar a vincere l’edizione di Sanremo Giovani e tra le lacrime e l’incredulità ha ringraziato i suoi fan e ha promesso a tutti di rivedersi a febbraio sul palco dell’Ariston.

Insomma un cast di tutto rispetto.

Non vediamo l’ora di arrivare a Sanremo e ascoltare i nuobi brani del Festival.

I primi 12 Cantanti Big di Sanremo 2019

Una gradevole serata all’insegna della musica, condotta dal grande Pippo Baudo e da un inedito Fabio Rovazzi che ha dimostrato una notevole propensione alla conduzione. Una coppia azzeccatissima, chi doveva dirlo?

Nel corso della serata sono stati annunciati i primi 12 cantanti che prenderanno parte alla kermesse.

 

Un cast diametralmente opposto rispetto a quello dello scorso anno (meno male). I nostri pronostici sono stati confermati e molti dei nomi circolavano da tempo sul web come Bertè, Nek, Ultimo, Cristicchi, Irama, Tatangelo e Turci, altri inediti come i The zen Circus, nessuno ipotizzava una loro presenza. Ci saranno anche Motta e Ghemon, finalmente dei nomi che incuriosiscono il grande pubblico del Festival e poi Il Volo, famosi in tutto il mondo non disdegnano il palco che li ha consacrati. Bravi.

Infine c’è  il vincitore della prima serata di Sanremo Giovani, Einar, reduce dal talent Amici, accede direttamente tra i big spodestando a sorpresa Federeica Abbate, artisticamente completa, talentuosa e meritevole di vittoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i primi 12 nomi dei cantanti che, a partire da martedì 5 febbraio 2019 fino a sabato 9 febbraio 2019, si sfideranno sul palco dell’Ariston sono:

– Paola Turci che gareggerà con “L’ultimo ostacolo

– Simone Cristicchi con “Abbi cura di me

– Zen Circus con “L’amore è una dittatura

– Anna Tatangelo con “Le nostre anime di notte

– Loredana Bertè con “Cosa ti aspetti da me

– Irama con “La ragazza col cuore di latta

– Ultimo con “I tuoi particolari

– Nek con “Mi farò trovare pronto

– Motta con “Dov’è l’Italia

– Il Volo con “Musica che resta

– Ghemon con “Rose Viola

– Einar

 

‘Irama’ vince Amici 17

La diciassettesima edizione di Amici di Maria De Filippi si conclude con il botto, performance da brividi e tantissime emozioni. Il pubblico ha voluto che a stringere la coppa d’oro fosse il cantante Irama che col 63% ha battuto nell’ultima sfida l’altra cantante rimasta in gioco, Carmen Ferreri dimostrando anche’essa di avere stoffa nonostante la giovane età. I due sono stati fortissimi nelle loro esibizioni, hanno fatto commuovere i giudici, il pubblico in studio e hanno ricevuto decine di complimenti dai giornalisti presenti ad Amici.

Le performance degli artisti , ospiti e concorenti sono stati caraterizzati dalle coreografie e  dallo stile ‘tommasini’ che mette assegno un nuovo successo, per la prima volta nella scuderia di Amici, dopo 11 edizioni di X Factor. Insomma Luca Tommasini è una garanzia, forse per il prossimo anno bisogna mettere a punto alcuni passaggi e dare un’assestamento alla struttura del serale, da risultare più lineare e ordinato!

Ma prima di arrivare alla proclamazione del vincitore, Maria De Filippi e il direttore artistico di Amici, Luca Tommassini, hanno conferito tre premi. Il primo, quello della critica, è andato alla ballerina Lauren Celentano. 50 mila euro in gettoni d’oro offerti da Vodafone “partner di Amici da quattro anni”. Il secondo, il premio di E-Campus è andato a Carmen Ferreri.“L’unviersità E-Campus – legge Tommassini – vuole premiare con una borsa di studio per una laurea triennale uno di voi. La borsa di studio va a Carmen”. Il terzo, il premio di 105, “va a un artista che ha carattere, personalità, è completo, sa scrivere molto bene, grandissimo interprete. Ha saputo rimettersi in gioco, il premio di 20 mila euro in gettoni d’oro va a Irama”.

 

PUBBLICITÀ